Un’arma in più per il Matelica: Malick Mbaye

Condividi questo articolo

FIGURINE – Arrivato da poco al Matelica, Malick Mbaye vanta un discreto curriculum, con uno scudetto Primavera ed una promozione in Serie A

Dopo la pausa forzata causa rinvio del derby contro il Ravenna,  per il Cesena inizia un tour de force: tra recuperi e match infrasettimanali si giocherà infatti ogni tre giorni fino al 3 aprile (vedi Tour de force per il Cesena: 6 partite in 18 giorni). Lo scontro diretto di oggi pomeriggio contro il Matelica apre quindi una fase cruciale della stagione, con obiettivo i playoffGuardando la rosa dei marchigiani, spicca per il fisico e le doti tecniche Malick Mbaye, centrocampista senegalese classe 1995.

La carriera professionistica di Mbaye comincia appena sedicenne, quando arriva in Italia per raggiungere il fratello, emigrato dall’Africa in Trentino Alto Adige. Qui inizia ad allenarsi con il Trento, dove si incrocia con Roberto De Zerbi, l’attuale allenatore del Sassuolo che a quel tempo stava concludendo la carriera da calciatore.

Nell’estate del 2013, Mbaye viene acquistato dal Chievo e, nemmeno maggiorenne, assaggia la Serie A con un breve spezzone (sei minuti nel finale di Inter-Chievo), mentre vince lo scudetto con la formazione Primavera. Poi però, nel 2014/15, i clivensi lo girano in prestito al Carpi, dove il giovane centrocampista incontra Fabbrizio Castori: è l’anno della storica promozione in Serie A deigli emiliani e Mbaye dà il suo contributo alla causa con 16 presenze. Tuttavia, nella massima serie non giocherà, visto che il Chievo (ancora proprietario del cartellino) lo gira in prestito al Latina, ma torna a Carpi l’anno seguente, ancora in Serie B e ancora con Castori in panchina, dove resterà due anni e mezzo.

Nel gennaio 2019 ultimo giro di prestiti, stavolta alla Cremonese per un’esperienza che non decolla e si chiude con appena 2 presenze e l’inevitabile ritorno al Chievo, che lo svincola nel novembre 2020. A quel punto, Mbaye firma con il Novara, ma anche questa sarà un’esperienza breve, tanto che un paio di mesi fa, nel corso del mercato invernale, il ragazzo arriva a Matelica, dove ora lotta per conquistarsi un posto da titolare, visto che finora è sempre subentrato a partita in corso. 


Immagine tratta dal sito footballnews24.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *