Per l’ultima al Manuzzi, il Cesena affronta la Pergolettese

Festa Pergolettese
Condividi questo articolo

OPERAZIONE IANUS – Mercoledì prossimo alle 16.00, il Cesena sfiderà la Pergolettese con l’intento di agguantare la semifinale scudetto

Mercoledì 22 alle ore 16 il Cesena giocherà per l’ultima volta in questa stagione al Dino Manuzzi. Infatti i bianconeri affronteranno la Pergolettese che ha sconfitto il Modena nello spareggio promozione (vedi SerieD #39 – Il Cesena ipoteca la semifinale scudetto. Il Santarcangelo retrocede), in quella che sarà la terza ed ultima giornata del gruppo B della poule scudetto. Il giorno feriale e l’orario pomeridiano difficilmente permetteranno al numerosissimo pubblico del Cavalluccio di accorrere in massa, ma nonostante le richieste della società bianconera la Lega non ha concesso di disputare la partita in serata perché sul campo del Picerno non esiste un impianto di illuminazione e giocare al Manuzzi la sera non permetterebbe di garantire l’inizio in contemporanea delle altre partite della poule scudetto.

Dal punto di vista economico questo torneo non è nemmeno tanto entusiasmante, dal momento che il vincitore non riceverà alcun corrispettivo in denaro, potendosi soltanto fregiare del titolo di Campione d’Italia dilettanti. Ben ha fatto allora il tecnico Angelini nella partita contro la Pianese a dare spazio a coloro che avevano giocato meno nel corso della stagione. Infatti i vari Sarini,  Zamagni, Tola, Marfella e Capellini hanno onorato la maglia, andando a vincere a Piancastagnaio contro una squadra che ha sorpreso tutti nel girone E conquistando un’inaspettata prima posizione. Un risultato che ai fini della suddetta competizione è molto importante, perchè i bianconeri potrebbero anche approdare alle fasi finali limitandosi a pareggiare contro la Pergolettese, qualora i gialloblù venissero sconfitti domenica dalla Pianese. Diversamente, il Cesena avrà bisogno di vincere, altrimenti rischierebbe di arrivare seconda nel girone e di non accedere alle semifinali o per un minor punteggio in classifica rispetto alle altre seconde o per un minor punteggio nella Coppa Disciplina (quest’ultima assegnata in base alla sportività).

In caso di qualificazione il Cesena dovrà disputare almeno un’altra partita, la semifinale, ed eventualmente la finale. Entrambe queste sfide però si giocheranno in campo neutro. Fino ad ora i bianconeri sono l’unica squadra ad aver vinto una partita in questa mini-competizione ma il campione è ancora troppo piccolo per poter cantar vittoria. Di sicuro la squadra allenata da Angelini vorrà salutare degnamente i propri tifosi mercoledì prossimo e per farlo sarà necessaria un’altra bella prestazione come quella offerta contro la Pianese, perché non importa il dove e il quando ma il sapore della vittoria rimane sempre lo stesso!


Immagine tratta dal sito cremaoggi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *