“Mi sono innamorato del Cesena grazie ai gol di Schachner”

Edmeo Lugaresi (Presidente Cesena) con il bomber Walter Schachner idolo dei tifosi
Invia l'articolo agli amici

TIFOSI – Dopo la sconfitta con la Savignanese, un tifoso cresciuto con i gol di Schachner ci racconta le sue sensazioni

Sono passati due giorni dalla prima sconfitta ufficiale del nuovo Cesena ma ancora rimangono tanti dubbi sulla rosa allestita dal direttore sportivo Alfio Pelliccioni e affidata a mister Giuseppe Angelini. Contro i gialloblu il Cesena ha dimostrato di essere sceso in campo in maniera supponente e superficiale, senza considerare una condizione fisica e un’amalgama ancora non del tutto ottimali. Ma la stagione è appena iniziata ed è inutile fasciarsi ora la testa: solamente il tempo saprà fornirci qualche risposta in più. Con l’inizio della nuova stagione torna anche la rubrica dedicata ai tifosi: per l’occasione abbiamo sentito il parere di Christian Siboni, tifoso bianconero di Forlì che ha iniziato a seguire il Cesena negli anni ’80.

Ciao Christian. Raccontaci chi sei , dove vivi e come è nata la tua passione per il Cesena.
Ciao a tutti. Mi chiamo Christian, faccio l’operaio in fabbrica e vivo a Forlì.  Mi piace leggere e anche fare pellegrinaggi. La mia passione è nata nel campionato 1982/83 grazie soprattutto a Schachner e alle sue reti con la maglia bianconera. La mia prima partita fu Cesena-Udinese 1-0 con gol della vittoria messo a segno da Piraccini, è da quel momento ho capito che quella sarebbe stata la mia squadra del cuore“.

Da quanto tempo vai allo stadio e con chi?
Vado allo stadio da 35 anni. Generalmente nei distinti e da solo ma a volte anche con qualche altro tifoso che ha bisogno di un passaggio per raggiungere il Dino Manuzzi”.

Come hai vissuto il fallimento del Cavalluccio nel corso di questa turbolenta estate?
Il fallimento l’ho vissuto paradossalmente bene perché avevo già metabolizzato quello che sarebbe potuto accadere: a metà giugno era chiaro che il nostro Cesena non ce l’avrebbe fatta. C’è stata poca trasparenza, a quel punto mi sarebbe persino dispiaciuto affrontare un campionato di Serie B in maniera disonesta“.

Cosa ne pensi di questa nuova società?
Di questa società per il momento posso solo pensare bene perché dal nulla hanno creato qualcosa e mi pare si siano impegnati a prendere giocatori importanti per tentare subito la risalita verso i professionisti“.

Quindi la rosa allestita dal diesse Pelliccioni ti convince?
La squadra mi convince come uomini anche se come gioco c’è ovviamente qualcosa da rivedere, specialmente in difesa siamo facilmente perforabili: servirebbe più esperienza“.

Prima di salutarti ecco la domanda d’obbligo: secondo te il Cesena riuscirà a conquistare la promozione in Lega Pro già da questa stagione?
Il campionato dovrebbe vederci fra le protagoniste; il girone lo avrei preferito con trasferte in Emilia e anche Umbria anziché Abruzzo e Molise ma le sensazioni sono positive nonostante la sconfitta maturata nel primo impegno ufficiale contro la Savignanese“.

Commenta con Facebook

About Simona Buda

“Avevo 5 anni e fu amore a prima vista. Per i miei genitori la domenica era fatta di partite e di calcio, niente zoo, niente gite fuori porta: si andava solo allo stadio. Il nostro vecchio stadio, con i suoi gradini di legno così alti per una bambina come me, senza copertura dove si bruciava col sole e ci si bagnava con la pioggia. Le canzoni, il tifo, le urla, gli improperi gridati all’ avversario, gli striscioni… Tutto così emozionante, tutto così divertente! E così ho imparato anno dopo anno a vivere il mio Cesena, a leggere La Gazzetta o Il Corriere Stadio prima di Topolino o del Corriere dei Piccoli: imparavo a memoria le formazioni e mi piaceva discutere a scuola i post partita. Ne ho sempre saputo di più dei miei amici maschi… Ho nel cuore tutti i giocatori che hanno regalato un po’ di se stessi per la mia squadra”. Mamma e moglie, Simona festeggia i suoi 35 anni d’amore per il Cesena con una nuova sfida: raccontare e provare a trasmettere ai lettori di Cesena Mio tutta la sua passione per il Cavalluccio!

View all posts by Simona Buda →

One Comment on ““Mi sono innamorato del Cesena grazie ai gol di Schachner””

  1. Io sono abruzzese molisano e tifo cesena da sempre a 400km…anche io cominciai a tifare in quell anno cesena ascoli 1 1 garlini e de ponti. I marcatori…

Comments are closed.