Gubbio: aneddoti, curiosità e doppi ex

Analisi pagelle Gubbio-Cesena
Condividi questo articolo

AVVERSARI – Nella scorsa stagione, il Cesena battè il Gubbio entrambe le volte, con medesimo risultato di 2-1: da ricordare il gol di Russini

E mentre è ancora persistente il retrogusto amaro di quei playoff, perduti in modo così rocambolesco (roba da Guinnes dei primati) ed è viva l’immagine di un certo giocatore, sconsolato a bordo campo, proviamo a guardare avanti… Dopo l’antipasto della Coppa Italia, ricomincia il campionato con qualche certezza, ma anche un bel po’ di incognite: qui a Cesena, molti giocatori non ci sono più e c’è il rischio concreto che ne sentiremo la mancanza (in particolare, di quello di cui sopra). Tecnicamente, non esiste nemmeno più la società che ci ha sconfitto quel giorno. Ad ogni modo, è giusto ripartire con un piglio positivo, in un girone in parte modificato, dove ci sono alcune squadre nuove ed altre che invece torneremo ad affrontare, delle vecchie conoscenze insomma.

Una di queste è il Gubbio di mister Vincenzo Torrente, subentrato già nella scorsa stagione a Federico Guidi e confermato in panchina: ex bandiera del Genoa, era titolare e perno della difesa del Grifone che, sotto la guida di Osvaldo Bagnoli, raggiunse la storica semifinale di Coppa Uefa nel 1991/92, persa conto l’Ajax. Curiosamente, anche l’allenatore in seconda, Rodrigue Boisfer, ha un passato come calciatore nel Genoa ma, a differenza di Torrente, in carriera ha militato anche nello stesso Gubbio, precisamente dal 2009 al 2014, contribuendo allo storico passaggio in Prima Divisione e successivamente in Serie B. A proposito, sono due le partecipazioni degli umbri al campionato cadetto, mentre sono ben sedici quelle in terza serie.

I tifosi sono, curiosamente, molto legati ai supporter del Forlì, oltre che con quelli di Torres e Tempio, mentre esiste una profonda rivalità nei confronti di Fano (condivisa anche dai forlivesi, peraltro), Foligno e Gualdo: in questi ultimi due casi, si può parlare di veri e propri derby.

Nella scorsa stagione, il Gubbio portò bene al Cesena, che vinse con il medesimo risultato, 2-1, sia in casa che in trasferta: particolarmente impresso rimane il gol di Russini al Dino Manuzzi, una perla che fa forse aumentare i rimpianti verso uno dei giocatori di maggior talento della scorsa stagione, ormai accasatosi al Catania.

Tra i giocatori che in passato hanno militato sia nel Gubbio che nel Cesena, citiamo Antonio Aloisi, Mattia Graffiedi, Gabriele Paonessa ed Emanuele Tresoldi, oltre a Marco Giampaolo, che da calciatore militò tra le fila degli egubini, mentre a Cesena transitò come allenatore, con i pessimi risultati che tutti ricordiamo.


Foto di Luigi Rega tratta dal sito www.calciocesena.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *