Anche un gol in Champions nel curriculum di Greco

Leandro Greco
Condividi questo articolo

FIGURINE – La prima gara del 2021 mette di fronte Cesena e SudTirol: tra gli ospiti un elemento di grande esperienza, Leandro Greco classe ’86

Romano di nascita, Greco entra sin da giovanissimo nel settore giovanile giallorosso, poi nella stagione 2003/04 passa all’Astrea, in Serie D, la squadra romana che si contraddistingue per essere strettamente legata alla polizia penitenziaria. Tra il 2004 e il 2006 , Leandro torna alla Roma, dove però gioca poco, anche perché nel gennaio 2005 contrae una setticemia che lo costringe ad un lungo e doloroso stop, vedendo addirittura a rischio la sua carriera a nemmeno vent’anni. Fortunatamente il problema è superato e nel corso del 2005 Leandro Greco riesce finalmente ad esordire in Serie A.

Successivamente, per quattro anni dall’estate 2006 al 2010, il promettente Greco è oggetto di una serie di prestiti per “farsi le ossa”: questa lunga fase della sua carriera parte con l’Hellas Verona, società nella quale rimane due stagioni, restando in gialloblù nonostante la retrocessione in C1. Successivamente, 6 mesi al Pisa e 6 mesi al Piacenza, in entrambi i casi in serie B. Al termine di questo peregrinare, il centrocampista classe 1986 torna a far parte della rosaa romanista, dove però trova nuovamente poco spazio, malgrado si tolga l’enorme soddisfazione di segnare una rete in Champions League contro il Basilea.

Dopo questo assaggio di Europa, Leandro Greco saluta definitivamente la Roma nel 2012, quando decide di accasarsi all’Olympiakos Pireo. Dura però una sola stagione l’esperienza in Grecia e l’estate successiva va al Livorno, dove gioca ben 32 partite segnando 4 gol.  Altra estate ed altro cambio di casacca: nell’estate 2014, il centrocampista sceglie il Genoa, dove però resta appena tre mesi prima di tornare di nuovo all’Hellas Verona. Nel 2016 arriva però una nuova retrocessione, stavolta dalla A alla B e nel mercato invernale del 2017 passa al Bari, restandovi un anno di calendario, fino a gennaio 2018 quando passa al Foggia, dove resta fino a giugno 2019 (esperienza inframezzata da tre mesi alla Cremonese all’inizio della stagione 2018/19). Al termine dell’annata 2018/19 il Foggia retrocede in Serie C e dopo il fallimento societario è costretto a ripartire dalla D con una rosa completamente rinnovata. Seguendo le tracce di Greco, eccoci quindi allo scorso campionato, iniziato con la maglia del Cosenza e chiuso poi al Sudtirol.

A causa di questo lungo girovagare, senza ombra di dubbio Leandro Greco può essere definito un autentico giramondo del calcio, vantando a quasi 35 anni una lunghissima esperienza tra Serie A, Serie B ed ora Serie C. Un elemento utilissimo per i sudtirolesi, impegnati nella serratissima lotta per la prima piazza del nostro girone e conseguente promozione in Serie B.


Immagine tratta dal sito www.transfermarkt.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *