Scopriamo il Girone F di Serie D, il più probabile per il Cesena

Amichevole Cesena-Sammaurese
Invia l'articolo agli amici

LO SPUNTO – Regna ancora parecchia incertezza sul Girone di Serie D che vedrà al via il Cesena: potrebbe essere l’F con le altre romagnole

Sono già andate in scena le prime amichevoli stagionali del nuovo Cesena, che prima a San Mauro Pascoli ha sfidato la Sammaurese (2-2) e poi si è confrontata con il Forlì (sconfitta 2-0). C’è ancora tanto lavoro per la squadra di Angelini, che in questi giorni sta attendendo altri rinforzi dal mercato per poter lavorare a ranghi completi in vista dell’esordio in campionato che avverrà il 2 settembre. Al proposito, la società ha espressamente richiesto di poter esordire in trasferta e di giocare in casa la seconda (probabilmente al Morgagni di Forlì) e di rimanere lontano dal Dino Manuzzi in rifacimento anche la terza e la quarta giornata, rientrando a fine settembre in occasione della quinta giornata.

A proposito di campionato, la Lega Dilettanti brancola ancora nel buio per quanto riguarda la compilazione dei calendari e dei gironi, con squadre che probabilmente verranno ripescate ed altre che si aggiungeranno, dopo i ricorsi respinti per poter partecipare alla Lega Pro. Detto ciò, in maniera del tutto condizionale, tracciamo l’ipotetico girone in cui il nuovo Cesena potrebbe capitare per la stagione 2018/19. Stando alle suggestioni, il nuovo sodalizio cesenate non prenderà parte al Girone D (quello emiliano-toscano), dove si accomoderanno invece le corazzate Reggiana e Modena. Pertanto il girone F, quello di marchigiane, abruzzesi, molisane e talvolta romagnole (nel 2012/13 ci furono anche alcune squadre laziali nel girone), potrebbe ospitare i bianconeri e le altre aventi diritto (Forlì, Sammaurese e Savignanese, oltre al San Marino).

Marche

Le squadre marchigiane dovrebbero essere sei: Matelica [MC], che ha sfiorato la promozione in C dopo uno straordinario testa a con la Vis Pesaro; Sangiustese [MC]; Castelfidardo [AN]Recanatese [MC]Jesina [AN], che a maggio, è retrocessa dopo aver perso il playout contro il San Nicolò ed è in testa nelle graduatorie per i ripescaggi; Montegiorgio [FM], squadra di un piccolo centro del fermano guidata da Massimo Paci (ex difensore di Parma e Ascoli), vincitrice del campionato di Eccellenza Marche 2017/18 all’esordio in Serie D dopo un ventennio abbondante trascorso nel massimo campionato regionale.

Abruzzo

Dall’Abruzzo si dovrebbero aggregare sei squadre: Avezzano [AQ]; Pineto [TE]; Francavilla [CH]; Vastese [CH], nata e rinata dalle ceneri della vecchia Pro Vasto; San Nicolò [TE] di San Nicolò a Tordino, di fatto seconda squadra di Teramo; Giulianova [TE], nobile decaduta del calcio di Serie C che dopo l’onta dal fallimento ha vinto brillantemente il girone di Eccellenza Abruzzo. Purtroppo  mancherà L’Aquila, visto che il sodalizio del capoluogo torna a fare i conti con una nuova mancata iscrizione, addirittura la terza in 24 anni.

Molise

A tenere alte le speranze molisane ci saranno due compagini: Olympia Agnonese [IS] e Campobasso. Merita una menzione speciale il salvataggio dei rossoblù, arrivato grazie all’imprenditore campano Nicola Circelli, che ha rilevato il 55% delle quote societarie: nei giorni antecedenti il suo arrivo, la piazza molisana si è mossa in maniera notevole, organizzando una raccolta fondi tra tifosi ed appassionati, per difendere le sorti della società dal fallimento, un’operazione riuscita a posteriori.

Romagna

Come accennato all’inizio, il Cesena potrebbe giocare qualche interessante derby. Oltre al Forlì, che al 99% condividierà il destino dei bianconeri, potrebbe infatti esserci il San Marino, reduce dal Girone F 2017/18, che quest’anno giocherà a Castiglione di Ravenna per divergenze con la Federazione Sammarinese. Posti vacanti alla mano, la LND potrebbe dirottare in questo girone anche la Sammaurese, geograficamente poco più a sud di Cesena. Inoltre la vera sorpresa potrebbe essere un derby con la neopromossa Savignanese: i gialloblù guidati dal presidente Marconi e dal flemmatico mister Farneti, esordiranno infatti in Serie D per una prima storica volta. Un eventuale derby con il Cesena era una cosa impensabile sino a qualche mese fa, quando il Cavalluccio costruiva la salvezza in Serie B, mentre la Savignanese lottava nelle zone di testa del Girone B di Eccellenza.

Destini che si incrociano…


Immagine tratta dal sito cesenatoday.it

5 Comments on “Scopriamo il Girone F di Serie D, il più probabile per il Cesena”

  1. Conosco il girone perfettamente ( io sono abruzzese molisano…) ci sarà anche l isernia.. tante nobili decadute….girone difficile ma molto tecnico…piedi buoni faranno la differenza e il. Nostro pubblico (tifo cesena da,sempre )…puo davvero avere un impatto pazzesco..su questi paesi…

  2. ho letto che nel girone f ci potrebbe essere il bari di de laurentis (che vorrebbe evitare il taranto, e anche per motivi di ordine pubblico potrebbe venire accontentato), quindi occhio che per evitare il modena rischiamo di trovarci il bari, che vista la proprietà è un filino peggio..
    ho letto da un altra parte che de cenco è irraggiungibile, pensavo che saremmo marciti in c dal prossimo anno, adesso comincio a dubitarne..

Comments are closed.