I fratelli Manuzzi all’attacco del Manuzzi: “Per noi sarà un’emozione incredibile”

Cesena-Savignanese fratelli Manuzzi
Invia l'articolo agli amici

INTERVISTA – Questa sera al Manuzzi giocheranno i fratelli Manuzzi, da sempre tifosi del Cesena ma nei panni degli avversari della Savignanese

Da Villa Chiaviche, dove vivono e sono cresciuti Francesco e Riccardo Manuzzi, a Savignano sul Rubicone, dove giocano ora, ci sono 13 km, gli stessi che ci sono da Villa Chiaviche a Villa Silvia. Com’è strana la vita! Li abbiamo sentiti in attesa della partita di questa sera, quando la loro Savignanese sfiderà al Manuzzi il Cesena di mister Angelini, che dopo la vittoriosa trasferta di Isernia vorrà tornare alla vittoria anche davanti al proprio, numerosissimo pubblico.

Qual è stato il percorso della vostra carriera?
Francesco: “Io sono un 1994 ed insieme a mio fratello, che è un classe ’99, sono cresciuto nella Polisportiva Rumagna, il cui campo è il cortile di casa nostra tanto è vicino, quindi nelle giovanili del Cesena senza arrivare alla squadra Primavera. Successicamente io sono finito nel Ravenna, prima nella Beretti fino alla prima squadra dove ho giocato per tre anni, poi Meldola e Alfonsine. Due anni fa sono arrivato alla Savignanese: il primo anno abbiamo vinto il campionato Eccellenza e sono riuscito a mettere a segno 13 reti“.
Riccardo: “Io invece dopo le giovanili nel Rumagna e nel Cesena sono cresciuto nel Romagna Centro fino alla fine del campionato scorso. Ci tenevo a giocare in serie D per di più con mio fratello che forse ha messo una buona parola nei miei confronti…comunque il mister mi conosceva e ha voluto anche me a Savignano dove mi trovo molto bene. Entrambi siamo centrocampisti ma io agisco più basso, regista davanti alla difesa“.

Come state preparando con mister Oscar Farneti il match di questa sera?
Riccardo: “Il mister ci sta allenando molto bene e siamo molto carichi per la partita al Manuzzi, siamo reduci dalla vittoria sul Real Giulianova da cui abbiamo ricevuto importanti conferme“.
Francesco: “Ci vogliamo preparare bene, come tutti quelli che scendono in quello stadio stupendo: loro sono forti, devono vincere il campionato ma anche noi che siamo una neopromossa stiamo facendo bene e poi saranno in tanti a vedere la partita, il Cesena non è solo una squadra, per la Romagna intera è un’istituzione, per questo ce la metteremo tutta anche se l’emozione sarà tanta. Noi siamo tifosi del Cesena da sempre, il Manuzzi era casa nostra da bambini e ora poterci giocare anche se da avversari sarà un’emozione fortissima, un sogno, solo il poterlo fare con la maglia bianconera del Cesena potrebbe darci un’emozione più forte. Pensa che sono dovuto andare al botteghino ad acquistare venti biglietti per amici e parenti, tutti vogliono esserci e dovrò sicuramente comprarne ancora. I nostri genitori sono ancora più emozionati di noi, e poi sugli spalti nel settore ospiti ci saranno circa 250 ragazzi delle giovanili gialloblu che verranno a sostenerci, insomma sarà proprio una bella festa“.

Allora in bocca al lupo ragazzi… ma chi vincerà tra Cesena e Savignanese?
Francesco e Riccardo: “Beh, il cuore è bianconero ma…forza Savignanese!“.


Foto tratta dal sito altarimini.it