Equilibrio e classifica corta: nel ritorno tutto è possibile

Cesena-Cittadella 18 classifica
Condividi questo articolo

CAMPIONATO – In B regna un grande equilibrio e la classifica è talmente corta che playoff e playout distano pochi punti. Nel ritorno tutto può succedere…

Il 18° turno del campionato di serie B ha ancora una volta evidenziato il grande equilibrio che regna quest’anno in cadetteria: ben 6 partite su 11 sono infatti terminate in pareggio, a tutto beneficio delle 5 vincenti di giornata (Spal, Perugia, Cesena e Vicenza in casa, Salernitana in trasferta) che hanno risalito rapidamente la classifica che ora si presenta particolarmente corta. Con questi presupposti, nel girone di ritorno può davvero succedere di tutto e non sono affatto escluse poderose rimonte come quella che ha visto protagonista il Trapani di Serse Cosmi lo scorso anno. Qualche spunto di riflessione interessante sul weekend appena andato in archivio.

L’Hellas Verona capolista cade 1-0 sul campo della penultima, il Vicenza che in casa non aveva vinto nemmeno una partita ed in classifica si vede ora braccare stretto da Benevento e Spal che accorciano a 2 soli punti, al pari del Frosinone che però è in crisi e perde clamorosamente in casa 1-3 contro la Salernitana, dopo che nelle giornate precedenti aveva solo pareggiato con Spezia e Ternana, raccogliendo quindi appena 2 punti in 3 partite. Quindi quattro squadre in appena 2 punti lassù in cima preannunciano un girone di ritorno molto interessante. Tutte le altre squadre per ora in zona playoff (5°-8° posto) sono a loro volta racchiuse in soli 3 punti, dai 29 del Perugia ai 28 di Cittadella e Carpi, per finire ai 26 della Virtus Entella che però deve recuperare domani contro l’Ascoli e potrebbe quindi ridurre ulteriormente questo già strettissimo margine. Da notare inoltre come al momento, tra l’ultimo posto playoff (Entella 26) ed il primo playout (Ascoli 19) ci siano solo 7 punti, un’inezia considerando i 3 punti a vittoria ed il grandissimo equilibrio su tutti i campi.

In fondo alla classifica, Trapani a parte che non riesce più a vincere anche se sembra dare qualche segno di riscossa, troviamo addirittura 9 squadre in 3 punti, tutte coinvolte per ora nella lotta per non retrocedere. Il Cesena fa parte di questo gruppo ed in caso di risultato positivo dell’Ascoli nel recupero di domani potrebbe ritornare in zona playout. Tuttavia la condizione del cavalluccio è buona, anzi ottima se consideriamo solo le ultime 5 partite, nelle quali unicamente Benevento e Spal (11 punti) hanno fatto meglio del Cesena (9 punti). Restringendo ancora di più l’analisi e considerando solo le partite casalinghe, Cesena e Benevento sono le uniche ad aver vinto consecutivamente le ultime 3 giocate, ma i bianconeri lo hanno fatto contro Pisa (2-0), Avellino (3-0) e Cittadella (3-0) senza subire nemmeno un gol…

In definitiva, il Cesena è ancora in zona pericolo, ma in casa ha ricominciato a segnare e a vincere, mentre in trasferta, pur perdendo, ha messo in mostra un atteggiamento propositivo. In particolare a Brescia e Benevento, due campi difficili, la squadra ha segnato (rispettivamente 2 e 1 gol) e creato occasioni: certo non avrebbe meritato la sconfitta, così come a La Spezia dove ha si giocato male, ma è stata superata solamente da un eurogol difficilmente ripetibile. La mentalità è quella giusta, quella di una squadra che non avrà mai nulla in regalo e deve combattere per la salvezza giornata dopo giornata. Se poi la classifica corta ed il grande equilibrio consentiranno qualcosa di più sul finire di stagione, non ho dubbi che i ragazzi ed il mister si faranno trovare pronti!

Classifica 18


Immagine tratta dal sito www.legab.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.