Dimenticare in fretta Vicenza per battere la Samb

Vicenza-Cesena 2-1 ianus
Condividi questo articolo

OPERAZIONE IANUS – Dopo la pessima ripresa di Vicenza, i bianconeri sono chiamati al riscatto domenica prossima contro la Sambenedettese al Dino Manuzzi

Lunedì è arrivata la quarta sconfitta stagionale per il Cesena, che ha ceduto il passo contro la corazzata Vicenza perdendo per 2-1 al termine di una partita dai due volti (vedi Analisi di TUTTE le pagelle: Sarao il migliore, Franco indifendibile). Un risultato che probabilmente si poteva già mettere in conto alla vigilia, vista la manifesta superiorità dell’organico dei veneti e il loro stato invidiabile stato di forma. Ciò che però ha lasciato delusi gran parte dei tifosi è stata senza dubbio la prestazione offerta dalla squadra di Modesto, che soprattutto nel secondo tempo ha fatto troppo poco per cercare di pareggiare la gara.

Nella sconfitta di Padova i bianconeri si erano almeno riversati diverse volte nell’area di rigore avversaria, pur sbattendo contro il muro patavino e concludendo poco verso la porta; contro il Vicenza invece i bianconeri, dopo aver subìto il pareggio di Vandeputte, hanno fatto di peggio, non arrivando quasi mai neppure nella trequarti avversaria e limitandosi ad un possesso di palla sterile e lento, fatto di innumerevoli passaggi in orizzontale e all’indietro, che ha portato alla perdita di numerosi palloni e favorito le ripartenze dei padroni di casa.

Nella partita di domenica prossima contro la Sambenedettese, il Cesena dovrà quindi fare molto di più se vorrà tornare alla vittoria, in primis ritrovare quelle idee propositive e quella cattiveria che sono andate perdendosi dopo la vittoria contro la Triestina. Inoltre anche il tecnico Modesto potrebbe tentare di cambiare qualcosa a centrocampo, magari inserendo dal primo minuto capitan Beppe De Feudis, che nelle sole due partite in cui è stato chiamato in causa ha dato un contributo ben maggiore rispetto a quello fornito da Franco, che anche lunedì è stato tra i peggiori in campo.


Immagine tratta dal sito tuttosport.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *