Contro il Montegiorgio non si può più sbagliare!

Analisi pagelle Montegiorgio-Cesena
Condividi questo articolo

OPERAZIONE IANUS – Il Matelica è a -2 ed il Cesena deve battere il Montegiorgio per restare in testa alla classifica. Problemi di formazione in vista…

Dopo l’ennesimo passo falso di domenica in casa del Campobasso (leggi Il Cesena si danneggia da solo e non va oltre lo 0-0 a Campobasso), il Cesena rischia seriamente di farsi sorpassare dal Matelica. I marchigiani infatti sono tornati alla vittoria spazzando via il Forlì e così ora sono soltanto a -2 dai bianconeri, che invece sono in caduta libera. Come detto più volte, i motivi di questo crollo che ha portato a far perdere 8 punti di vantaggio sui biancorossi nel giro di due mesi e mezzo sono vari. Di sicuro i giocatori del Cavalluccio in questo momento sentono il peso di giocare in una piazza che chiede necessariamente la salita tra i professionisti. Il problema però non è solo mentale, ma anche fisico-tattico. È da diverse partite infatti che gli uomini di Angelini non giocano come invece ci avevano abituato durante le gare in cui si era compiuta la rimonta del Matelica.

Gli infortuni poi hanno complicato ulteriormente la situazione, soprattutto quello di Ciofi, under preziosissimo per lo scacchiere bianconero. In casa del Campobasso però, nonostante siano mancati i 3 punti, ci sono stati dei segnali di ripresa. Era da mesi infatti che non vedevamo i bianconeri approcciare col piglio giusto e costruire diverse occasioni da rete nel giro di un quarto d’ora. Non è un caso infatti che finalmente dopo quattro partite il Cesena non sia passato in svantaggio e abbia mantenuto la porta inviolata.  Alla luce di ciò quindi si potrebbe guardare con maggiore ottimismo alla prossima partita in casa contro il Montegiorgio, se non fosse per l’assenza per squalifica di Ricciardo. Inutile ora discutere del folle gesto che ha portato l’attaccante siciliano a farsi espellere domenica scorsa e a rimediare ben tre giornate di squalifica.

Il problema da risolvere ora è quello di come dovrà essere schierato il Cesena per poter cercare di battere il Montegiorgio pur senza il proprio centravanti di riferimento. Una vera e propria alternativa in panchina non c’è, visto che De Angelis ha superato la lesione all’adduttore, ma certamente non è ancora pronto per partire dal primo minuto. Il ruolo di prima punta allora potrebbe essere ricoperto da Alessandro, che potrebbe così garantire l’impiego contestuale di Tortori e Tonelli in caso di recupero di Ciofi. Altrimenti Angelini potrebbe affidarsi a Capellini, spesso utilizzato in quel ruolo e subentrato proprio ad Alessandro nell’ultima partita, il quale in questo caso manterrebbe la sua solita posizione di ala sinistra. Al di là comunque di chi sarà scelto tra gli 11 titolari, quello che conta sarà il risultato. Un nuovo passo falso disintegrerebbe il morale della squadra e potrebbe permettere al Matelica di raggiungere la vetta, anche se i biancorossi affronteranno il sentitissimo derby con la Jesina. Una vittoria invece ridarebbe fiducia al Cesena, che ha ancora il destino nelle proprie mani e la promozione ampiamente alla sua portata.


Immagine tratta dalla pagina www.facebook.com/montegiorgiocalcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *