Cesena 1-3 Virtus Verona, le pagelle di Cesena Mio

Pagelle Cesena-Virtus Verona
Condividi questo articolo

PAGELLE – Nonostante il 12° gol di Bortolussi, si interrompe la striscia di risultati utili del Cesena, oggi sconfitto dalla Virtus Verona

Brusco stop per il Cesena, che dopo 11 risultati utili consecutivi perde in casa contro la Virtus Verona con il punteggio di 1-3. I bianconeri hanno disputato un buon primo tempo, nel quale avrebbero meritato ben di più del solo gol realizzato al 20′ da Bortolussi; poi però gli ospiti hanno travolto l’undici di mister Viali sul finire della prima frazione, ribaltando la gara con le reti di Pittarello al 39′ e Arma al 41′. Nella ripresa i rossoblù sono stati molto bravi a chiudersi nella loro metà campo, senza concedere occasioni da rete ai bianconeri, che hanno finito per mantenere sterilmente il pallone tra i piedi. Nel recupero, con il Cesena sbilanciato in avanti, la squadra di Fresco ha chiuso la partita con Delcarro. Ecco le pagelle di Cesena Mio:

NARDI 6: clamoroso il salvataggio a mano aperta sulla conclusione ravvicinata di Pittarello al 32′. Deve però arrendersi poco dopo all’uno-due dello stesso numero 11 e di Arma, anche se sulla conclusione del marocchino forse poteva fare qualcosa in più.

CIOFI 4: riguadagna una maglia da titolare al posto di Longo, ma purtroppo oggi delude profondamente. In occasione del primo gol non chiude Daffara che crossa indisturbato, mentre sul terzo tiene maldestramente in gioco l’assistman Danieli, ma le sue responsabilità sono ancora più evidenti sul gol di Arma, lanciato in contropiede da un suo grave errore in fase di impostazione. Insomma, ha qualche responsabilità in occasione di tutti i gol subiti.

RICCI 5,5: tra i difensori bianconeri pare il meno responsabile della disfatta, anche se nemmeno lui è esente da errori.

MADDALONI 5: la sua prestazione sarebbe stata anche discreta, se non avesse commesso un paio di errori risultati cruciali: è anticipato da Arma in occasione della prima rete, mentre nel finale  perde ancora il duello con il marocchino che propizia l’1-3 di Delcarro.

FAVALE 5: oltre ad essere molto meno ispirato del solito in fase di spinta, soffre più del solito gli attaccanti avversari, finendo per dimenticarsi di marcare Pittarello in occasione del 1-1 ospite.

STEFFE’ 4,5: in totale apnea per tutta la partita, perde più palloni oggi che in tutta la stagione. E da uno di questi nasce, tra l’altro, il pareggio di Pittarello. E’ il primo a lasciare il campo, sostituito a metà ripresa.

DAL 59′ CAPANNI 5: dei giocatori subentrati è quello a provarci di più, ma i suoi traversoni non arrivano mai a destinazione e non riesce mai a liberarsi al tiro.

PETERMANN 6,5: nonostante la sconfitta e le voci di mercato su Angiulli, il regista sfodera oggi una delle sue migliori prestazioni stagionali. Riesce infatti sempre a giocare efficacemente il pallone in avanti, servendo anche l’assist per la rete di Bortolussi. E’ pericoloso anche dalla distanza con tre insidiose conclusioni.

ARDIZZONE 4,5: oggi male dal primo all’ultimo minuto. Nel primo tempo non è lucido in alcune occasioni da gol che gli capitano, mentre nella ripresa sbaglia tantissime scelte di gioco, oltre a spalancare a Danieli l’autostrada per inserirsi e servire Delcarro al 91′.

ZECCA 5: non conferma quanto di buono fatto vedere con l’Arezzo, senza riuscirsi mai a staccare dalla marcatura di Daffara.

DAL 59′ BORELLO 5: si vede davvero poco, finendo anche lui per perdersi nella morsa degli avversari.

BORTOLUSSI 6: segna con un bella girata, ma sbaglia molto più del solito. Nella ripresa pochissimi sono gli appoggi indovinati, anche se vanno riconosciuti i meriti della difesa rossoblù.

RUSSINI 5,5: è uno dei più ispirati nel primo tempo, accentrandosi tanto e combinando molto bene con i compagni. Da una sua invenzione di tacco Ardizzone si divora il possibile 2-0. Nella ripresa però fa perdere le sue tracce e si spegne inesorabilmente.

DAL 78′ NANNI 5,5: seppur in maniera confusa, gli vengono recapitati due traversoni senza che riesca ad arpionare la sfera.

ALL. VIALI 5:  stava andando tutto per il verso giusto fino a quando la Virtus Verona non si è portata sorprendentemente in vantaggio, sfruttando un paio di disattenzioni dei bianconeri. Nella ripresa si è visto chiaramente che la squadra è corta numericamente e che molto difficilmente riesce a rimontare quando si trova in svantaggio (cosa riuscita soltanto contro il Matelica). 


Elaborazione grafica tratta da  it.wikipedia.org

3 Comments on “Cesena 1-3 Virtus Verona, le pagelle di Cesena Mio”

  1. Dopo aver visto le immagini torno a commentare, concordo con Stefano: Ciofi nel primo goal è a saltare in area (non è che è a fare la punta nella meta campo avversaria ) io non sono allenatore ma credo che durante la partita in alcune situazioni di gioco che si creano, i ruoli si possono anche scambiare, sulla fascia in quel momento c’era petterman che ha pensato bene di disinteressarsi e se dobbiamo trovare un colpevole al primo goal direi che è lui (non fosse altro che un errore di atteggiamento è sempre più grave di un eventuale errore di posizionamento). Sul secondo goal poi Ciofi ha perso una brutta palla, ma era nella trequarti avversaria e se vogliamo dargli 4 dobbiamo un attimo rivedere il metro di giudizio di ste pagelle: Il signor Collocolo di palle cosi ne perde dalle 2 alle 5 a partita e spesso nella NOSTRA meta campo, con questo metro non dovrebbe mai superare il 2 in pagella. Questo è il mio pensiero.

  2. Quando il cesena deve segnare contro una difesa chiusa può giocare anche 100 ore che il gol non arriva (salvo eurogoal), Questo fa la differenza fra una squadra che può vincere il campionato e una che può ben classificarsi nei playoff. Ad oggi è cosi, nel girone di andata Viali ha trasformato la fase difensiva, nel girone di ritorno dovrà completare il miracolo. D’altronde siamo ben oltre le più rosee aspettative ed anche se l’appetito vien mangiando non ci possiamo certo lamentare. Ora Viali continui a inculcare la sua mentalita, la sua ambizione, il suo “non starci a fare un campionato mediocre”. Che questa battuta d’arresto sia da stimolo per una striscia positiva ancora più lunga. Purtroppo Eleven Sport ha avuto un black out di 5 minuti (oltre alle fastidiose varie interruzioni abituali) e ho fatto la spiacevolissima esperienza di bloccarmi sull’uno a zero e ricominciare a vedere con risultato ribaltato. Non avendo visto i due goal non posso dire molto sulle pagelle dei difensori. Concordo sul fatto che Petterman ha fatto di gran lunga la sua migliore prestazione, ma il suo voto per me è 5 e mezzo, non di più, vero che Steffè ha perso piu palle oggi che in tutto il campionato ma non mi sento di criticarlo, probabilmente abbiamo bisogno di più rotazioni. Bortolussi (goal apparte), già da un pò è totalmente inefficace nel far salire la squadra, magari è ora di farlo rifiatare, e forse una partita da titolare Nanni se la meriterebbe.
    PS: In partite come queste mi auguro di potermi giocare presto la carta Caturano, che rispetto a Nanni ha ben altro peso specifico, anche dal punto di vista del carattere e della Leadership .

  3. Voti abbastanza ingenerosi a mio parere.
    L’ unica differenza fra questa partita ed altre dove sono stati elargiti pieni voti é la mira piu precisa degli attaccanti avversari.
    Capanni secondo me ha fatto una buona partita , anzi forse sarebbe stato meglio metterlo in po’ prima.

    PS a me pare che più che Ciofi, è Peterman ( a vostro giudizio il migliore in campo mi pare di vedere) che doveva andare a chiudere un po’ più velocemente sul cross del primo goal .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *