Il Cesena ha vinto nonostante gli infortuni e la forma in calo (Eresie ep. 29)

Cesena-Vis Pesaro
Condividi questo articolo

ERESIE BIANCONERE – Il Cesena ottiene una vittoria tutto sommato meritata e fondamentale per tamponare la crisi di risultati del ritorno

Il Cesena batte la Vis Pesaro e ottiene tre punti pesantissimi dopo una partita molto sofferta (vedi Cesena 2-1 Vis Pesaro, le pagelle di Cesena Mio). La squadra di mister Viali è in piena emergenza e perde anche Rigoni all’ultimo momento, sulla fascia destra agisce Steffè che torna a fare il terzino, mentre sulla fascia sinistra viene spostato Candela per permettere di rifiatare a un Calderoni ancora indietro di condizione.

L’approccio dei bianconeri è ottimo, anche se proprio Candela sembra un po’ limitato dal cambio di fascia: il terzino infatti arriva più volte sul fondo, ma trovandosi  il pallone sul piede sbagliato al momento del cross è costretto a rientrare. Nonostante questo inconveniente, la pressione del Cesena è costante e sfocia nella rete Bortolussi. Una volta trovato il vantaggio però, la
manovra bianconera perde di intensità  e la partita si spegne lentamente. Le due squadre arrivano cosi all’intervallo senza ulteriori sussulti.

Anche nella ripresa la partita pare addormentata, ma improvvisamente Pierini sfiora il raddoppio (bravo il portiere ospite), seguito a ruota da Caturano che si divora il gol che avrebbe chiuso la partita. Passano forse due minuti e la Vis Pesaro trova il pari, con Nardi che probabilmente non vede partire il tiro di Saccani e si vede costretto a raccogliere la palla in fondo alla rete. A questo punto la partita si mette male per i bianconeri, che rischiano di ottenere l’ennesimo risultato deludente fra le mura amiche, ma per fortuna ci pensa Candela con un splendido bolide da fuori area a riportare in avanti i suoi e a regalare al Cesena la seconda vittoria consecutiva.

Una vittoria tutto sommato meritata e fondamentale per tamponare la crisi di risultati che aveva afflitto i romagnoli nel girone di ritorno. Una vittoria che andava ottenuta ad ogni costo ed in qualunque modo e che è stata ottenuta. E’ vero, la prestazione non è stata brillante, ma dobbiamo anche guardare con oggettività alla situazione e, oggettivamente, la rosa bianconera è ridotta all’osso, le assenze sono distribuite molto male e in più si gioca ogni tre giorni.

Arrivati a questo punto, possiamo anche dire che non siamo molto distanti dalle circostanze che avevano frenato il Cesena nello scorso campionato. Le prossime due partite, in questa ottica, hanno tutta l’aria di essere proibitive, serviranno infatti prestazioni eroiche per portare a casa punti. Viali non ha mai cercato alibi e fa bene a non cercarli, perché darebbe un pessimo messaggio alla squadra, però io non ho il compito di dare messaggi alla squadra, ma solo quello di (cercare di) essere obiettivo,e dico appunto che al Cesena serve un impresa per terminare indenne questa ultima settimana di impegni ravvicinati. Speriamo dunque che la squadra riesca a recuperare le forze e che l’impresa arrivi, in attesa di avere tutti a disposizione e di riprendere il passo.


Immagine tratta dal sito calciocesena.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.