Cesena, urgono provvedimenti! (Eresie ep. 25)

Modena-Cesena
Condividi questo articolo

ERESIE BIANCONERE – Cesena sconfitto sul campo, ma non nella preparazione della gara: controcorrente, il “tifoso eretico” difende Viali

Nonostante il risultato, il Cesena ha fatto la partita e si è fatto di gran lunga preferire a un Modena che, se escludiamo il finale, si è fatto vivo solo grazie a conclusioni da fuori area, agevolmente controllate da Nardi (vedi Modena 1-0 Cesena, le pagelle di Cesena Mio). Resta però il fatto che il Modena è riuscito a trovare l’episodio giusto per sbloccare il match, mentre è ormai cronica la mancanza di concretezza bianconera. Il bilancio fra occasioni create e reti realizzate è clamorosamente in rosso e non da oggi.

Ora quasi tutta la Cesena sportiva sta incolpando di questo Viali,  ma a mio avviso l’allenatore bianconero ha vinto a mani basse il confronto con Tesser, che sarà anche il primo della classe ma  ha messo in campo una squadra che, soprattutto nel primo tempo, ha subìto l’iniziativa del Cesena senza riuscire a creare nulla, se non un contrasto in area di rigore.

Da buon eretico, dopo aver affrontato tutte le altre compagini,  penso che Viali nel dare un gioco alla sua squadra sia probabilmente il miglior allenatore di tutto il girone. Questo però non significa che l’allenatore bianconero sia esente da colpe: le formazioni e i cambi del tecnico infatti lasciano molto perplessi e rischiano di rendere vano il lavoro, a mio avviso eccellente, sull’organizzazione tecnico-tattica  del collettivo bianconero. I risultati d’altronde iniziano a mancare  e sta diventando stucchevole rimarcare ogni volta un girone d’andata per ripetere il quale il Cesena dovrà vincere qualcosa come undici partite delle quattordici rimanenti. Il rendimento del Cesena è calato drasticamente, bisogna rendersene conto per prendere provvedimenti. La concretizzazione in avanti dunque sembra essere il problema, e qui veniamo alla seconda eresia di giornata.

Mentre tutta la piazza continua a osannare Bortolussi, io ritengo che proprio il bomber bianconero si stia dimostrando non all’altezza. Già lo scorso anno dopo i fuochi d’artificio iniziali (10 gol in 12 partite), la stagione del buon Mattia è stata abbastanza mediocre. Quest’anno il canovaccio sembra ripetersi e se è vero che il campionato dura nove mesi, tre mesi di forma non possono essere sufficienti per poi vivere di rendita. Per quanto riguarda il “lavoro oscuro”, non si può dire che Mattia non si impegni, ma si può però affermare che l’impegno non stia portando frutti. I litigi con il pallone e i falli presi per difendere la sfera che però andava subito scaricata al compagno, sono ormai una triste costante.  Sarebbe forse il caso di provare a mettere per una decina di partite Caturano più vicino alla porta con due trequartisti veri (che ora finalmente abbiamo) alle spalle, dando anche all’ex Entella le stesse opportunità per dimostrare il suo valore sotto porta.

Sono certo che un po’ di panchina sarebbe di aiuto anche a Bortolussi. Sempre per quanto riguarda l’attacco non si capisce come mai Viali continui a insistere su Tonin,  che non solo sbaglia tutto quello che si può sbagliare, ma spesso “sterilizza” le azioni più promettenti messe in campo dai suoi compagni. Ilari avrebbe tranquillamente potuto essere spostato in quella posizione (e con molto più profitto) se proprio si sarebbe voluto giocare con tre trequartisti. Nota finale per Rigoni, che fa un buon filtro (quando la palla passa dalle sue parti, visto che il dinamismo non è la sua qualità migliore), ma che in fase di costruzione riesce solo a fare passaggi banali, sbagliando tutto ogni volta che prova ad alzare l’asticella delle sue giocate. Vedendo le ultime due partite e le prestazioni di Rigoni e Brambilla, viene da chiedersi come può una squadra ambiziosa fare a meno di un regista di qualità: qualcuno è responsabile di questa macroscopica lacuna. Non è dato sapere se questo qualcuno sia Viali oppure Zebi, o forse la società.

Quello che invece si intuisce è che nessuno vuole rimediare, visto che la possibilità esisterebbe…


Immagine tratta dal sito tifocosenza.it

4 Comments on “Cesena, urgono provvedimenti! (Eresie ep. 25)”

  1. No no Stefano, quando dico che Tesser sarebbe sotto al Gubbio, non mi riferisco al fatto che i giocatori siano scarsi (il cesena ha un problema in regia secondo me, ma apparte quello è una buona squadra e il terzo per me è la dimensione giusta), ma proprio al fatto che Tesser è un allenatore mediocrissimo, Viali in confronto è un genio del calcio. Il Modena è solido, ma costruzione zero, e sono stupito che chi critica la costruzione di Viali non butti mai un occhio alla costruzione delle altre squadre contro di noi.

  2. La mia voleva essere una battuta., Perché a me il gioco di Viali non riesce proprio a entusiasmare ..anzi….. ( Lo trovo lento, prevedibile, mancante di intensità e cattiveria agonistica).

    Ora , dato che sono straconvinto che abbiamo più punti di quelli che meritavamo e che come già successo piano piano perderemo ancora terreno e che soprattutto con questa squadra le possibilità di vincere i play off sono praticamente ZERO, i casi sono 2 : o i giocatori non sono all’ altezza ( tesi che mi pare sia da te suffragata nel momento che dici che con questa squadra Tesser sarebbe sorto al Gubbio), o non lo e l’ allenatore. E qui non ci sono riprove e si va a sensazioni . La mia sensazione è la seconda…però ovviamente mi posso sbagliare ( non sarebbe certo la prima volta)

    Ora secondo me , per avere un minimo di speranza di promozione , al momento dei play off servirebbe avere alla guida un allenatore con un gioco completamente diverso …poco possesso palla …ma corsa cattiveria agonistica intensità velocità ,. E verticalizzazioni , già subentrato da almeno un mese
    Per fare un nome non saprei , bisogna vedere chi è libero al momento, ma i già passati Bisoli Campione Castori non li vedrei male per esempio
    Seguirò con curiosità Alessandrini della pistoiese

    Solito PS a vedere i cross che facevano i nostri lunedì mi è venuta la solita nostalgia di Munari ….e poi …DiGennaro al Taranto…non si può dai….

  3. Stefano indica tu l ‘allenatore che vorresti, poi lo analizziamo insieme :-). Siamo in C, se riesci a portare un allenatore da alta B/bassa A (un dionisi, o uno stroppa ad esempio) cambio domattina. Tesser con questa squadra era sotto al Gubbio. ( a giudicare da quello che abbiamo visto in campo).

  4. Se Viali e il miglior allenatore del girone , indica subito il peggiore che lo ingaggiamo subito …..

    Contro il Modena non abbiamo sprecato occasioni, non ne abbiamo proprio create e il Modena obiettivamente senza fare nulla di eccezionale ci è stato superiore sotto tutti i punti di vista .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *