Il Cesena, a pieno titolo, al tavolo delle “grandi” (Eresie ep. 16)

Cesena-Fermana
Condividi questo articolo

ERESIE BIANCONERE – Il Cesena stravince la partita con la Fermana segnando ben quattro reti e mantenendo ancora una volta la porta inviolata

Molti tifosi (me compreso) temevano questa partita che, dopo i big match con Pescara e Reggiana, poteva rivelarsi una discreta trappola. Invece, il Cesena di mister Viali si è tenuta ben alla larga dai cali di tensione ed ha sfoderato anzi una prestazione esemplare.

Analizzando più nel dettaglio la partita (vedi Cesena 4-0 Fermana, le pagelle di Cesena Mio), bisogna dire che la Fermana è stata abbastanza collaborativa, nel senso che è venuta a giocarsi la partita a viso aperto, un atteggiamento che ha permesso alla squadra marchigiana di rendersi pericolosa in almeno tre occasioni nel primo tempo. Il Cesena, dal canto suo, pur soffrendo molto più del solito in difesa, ha costruito tantissimo in attacco, strameritando la larga vittoria. Per la prima volta in questo campionato, sono rimasto pienamente soddisfatto sia delle occasioni create che del gioco espresso.

Diverse note positive arrivano anche dai singoli: Pierini ha dato qualche piccolo segnale di risveglio (anche se a tratti è sembrato un pò troppo svogliato), Zecca ha fatto 20 minuti di qualità (peccato per quel tuffo di testa che avrebbe fatto venire giù la Curva Mare), Adamoli ha finalmente ritrovato il campo e potrà dare una grossa mano nel proseguo del campionato, Caturano è tornato al gol (un gol pregevole, come al solito), mentre Bortolussi si è confermato il bomber indiscusso del Cavalluccio. Inoltre, Mulè ha trovato il suo primo gol in bianconero, un gol forse viziato da un fallo di mano di Bortolussi, ma l’eventuale errore del fischietto è compensato ampiamente dalla mancata espulsione (con rigore annesso) che lo stesso Bortolussi si era guadagnato quando un difensore marchigiano lo aveva steso in area con un pugno.

In questa partita però possiamo tranquillamente ignorare la moviola e focalizzarci sul condottiero di questa squadra sorprendente. Mister Viali anche quest’anno sta stupendo tutti e la sua forza consiste nel sapere che questa squadra deve stare sempre sul pezzo, deve sempre lavorare per crescere, non deve mai sentirsi arrivata (nemmeno dopo un poker come quello odierno). Solo cosi potrà rimanere seduta al tavolo delle grandi fino a primavera e, chissà, magari potrà sedersi addirittura a capotavola…


Immagine tratta dal sito www.calciocesena.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *