Cesena 0-1 Sudtirol, le pagelle di Cesena Mio

Cesena-Sudtirol
Condividi questo articolo

PAGELLE – Terza sconfitta nelle ultime quattro partite per il Cesena, che perde 1-0 in casa contro il SudTirol: gol partita del neoentrato Petrella al 77′

Perde ancora il Cesena (1 punto nelle ultime 4 partite), giunto alla seconda sconfitta consecutiva casalinga, sconfitto 1-0 dal SudTirol. I bianconeri hanno provato a vincere la gara, soprattutto nella ripresa, esponendosi però troppo ai micidiali contropiedi degli altoatesini, che infatti riescono a vincere grazie al gol del neoentrato Petrella che conclude magistralmente dopo una fuga palla al piede di 60 metri. Nel finale, i padroni di casa hanno cercato disperatamente il gol del pareggio, ma è stato clamoroso l’errore da due passi di Butic, ipnotizzato dal portiere Cucchietti che compie un mezzo miracolo salvando la sua porta. Queste le pagelle di Cesena Mio:

AGLIARDI 6,5: inoperoso fino al minuto 84, quando si distende bene sul diagonale dello scatenato Petrella che poteva mettere in freezer la gara con qualche minuto d’anticipo.

CIOFI 5,5: non sempre si disimpegna bene, né risulta preciso nel crossare. Per il resto, non se la cava male in fase difensiva, rimediando anche a diverse falle apertesi dalla parte di Capellini.

RICCI 6: il migliore per distacco della retroguardia bianconera. Bene in fase di impostazion,e così come sulle palle alte. Peccato però che il numero 13 bianconero riesca a giocare buone partite soltanto al centro della difesa a tre di Modesto.

SABATO 5: alcune buone chiusure, ma anche diversi errori madornali quando si tratta di difendere. Rispetto alle precede partite, non fornisce nemmeno un adeguato sostegno alla manovra, cestinando una quantità innumerevole di traversoni.

CAPELLINI 5: eccezion fatta qualche folata sulla fascia destra, sbaglia di tutto e di più. Soffre particolarmente in difesa, soprattutto quando Turchetta e compagni lo puntano.

DAL 65′ BUTIC 5: conferma di non avere un grande impatto quando è chiamato a subentrare a partita in corso, sbagliando diversi appoggi. Clamorosa l’occasione da gol sciupata nei minuti finali, anche se l’intervento di Cucchietti resta prodigioso.

DE FEUDIS 6: fornisce grande copertura in fase di non possesso. A conferma di ciò, nel momento in cui viene sostituito, il Cesena incomincia a soffrire eccessivamente le ripartenze del SudTirol che di lì a poco segna il gol partita.

DAL 71′ VALENCIA 6: la sua prestazione non è negativa, ma di fatto il suo ingresso (insieme con quello di Butic) sbilancia la squadra troppo in avanti, portandola a subire ancora una volta un gol in contropiede.

ROSAIA 6: disputa una delle migliori partite stagionali: nulla di straordinario, ma quanto meno oggi l’ex capitano della Carrarese ha portato molte volte avanti il pallone, permettendo in tal modo alla squadra di salire.

VALERI 6,5: prima prestazione stagionale veramente convincente per il numero 3 bianconero, che sembra finalmente essere tornato quello dello scorso anno. Oggi è stato l’unico bianconero ad arrivare con costanza sul fondo e a crossare efficacemente.

DAL 83′ GIRAUDO SV

ZERBIN 6,5: fin dai primi minuti è il più attivo in avanti ed oltre a cogliere un palo clamoroso dopo soli 7 minuti, vince molti uno-contro-uno grazie a giocate imprevedibili.

DAL 83′ BORELLO SV

SARAO 5: qualche sponda andata a segno, ma poco altro nei 95 minuti giocati, costellati da tanti palloni mal gestiti e da una generale mancanza di cattiveria.

ZECCA 4,5: non pervenuto nel primo tempo, inguardabile nella ripresa. Nelle poche occasioni in cui viene servito dai compagni, perde il pallone incaponendosi in una giocata individuale o sbagliando il passaggio. Inspiegabile come sia stato sostituito Zerbin e non lui.

ALL. MODESTO 5: dopo un primo tempo dignitoso, nella ripresa cerca di vincere la partita, inserendo sia Butic che Valencia al posto dei più difensivi Capellini e De Feudis. Effettivamente i bianconeri incominciano ad assediare il SudTirol, ma sul primo contropiede capitolano, mentre sul secondo serve una bella parata di Agliardi per evitare lo 0-2. Insomma, tentare di vincere le partite è un conto, ma forzare eccessivamente la mano è un altro: probabilmente sarebbe bastato uno solo dei due cambi per rendere più offensiva la squadra, limitandosi poi a sostuire i nettamente insufficienti Zecca e Sarao.


Elaborazione grafica tratta da www.wikipedia.org

6 Comments on “Cesena 0-1 Sudtirol, le pagelle di Cesena Mio”

  1. C’è poco da commentare! Quello che si è visto fin da ora è veramente inguardabile e scandaloso come scandalosi sono i dirigenti che hanno ancora il coraggio di difendere l’operato di un allenatore che ha preteso e ottenuto i giocatori che voleva! Ma per piacere!!!

  2. Penso che Matteo intendesse dire che sul centro-destra con Brignani centrale abbia più volte faticato. È un peccato panchinare Brignani perché Ricci non riesce ad esprimersi a buoni livelli anche qualche metro più in là…

  3. Sulle pagelle: Capellini oggi da 5 e condivido in pieno, ma Franchini con prestazioni non migliori , una montagna di errori tecnici grossolani e tempi di gioco persi prendeva 6. Fra i due litiganti spero goda Zerbin , con Valeri dall’altra parte e Borello Russini esterni..poi voglio vedere…
    Sul Goal: Valencia secondo me voleva tirare in porta, un idea meravigliosa in questo cesena che non tira mai, ma rosaia (che fino a quel momento aveva fatto una partita secondo me splendida, a differenza di De Feudis che aveva fatto il compitino e basta, comunque compitino di molto superiore ai compitini che aveva fatto Franco per cui posto guadagnato con merito, nulla da dire) comincia rompere e a chiedere ripetutamente la palla (come se dovesse fare chissachè, invece doveva fare la solita azioncina inconcludente) e Valencia lo accontenta, da li cross sbagliato, mal posizionamento nostro e gol preso. Morale: Rosaia, te lo dico alla Razzi..la prossima volta fatti li caxxi tua 🙂
    Su Pelliccioni che ha parlato di cappa…evidentemente a cesena presidenti allenatori e direttori sportivi sono tutti allucinati e sentono pressioni inesistenti, Spero che non mollino e continuino il loro progetto sapendo che questa piazza è capace di togliere anche venti punti alla squadra (come fece con Drago), oppure che si dimettano tutti, lascino De Feudis presidente onorario giocatore, Bisoli allenatore, Recchi direttore sportivo, Bertozzi alla comunicazione, e buon divertimento a tutti!

  4. Ciao a tutti. Mi sento veramente preso in giro da tutta la societa’ Cesena FC. Dalla dirigenza, tecnico, giocatori. Come e’ possibile giocare in questa maniera. Il Cesena e’ praticamente nullo. 3 tiri in porta in 95 minuti sono proprio poca cosa. Modesto non e’ in grado di fare crescere proprio nessuno, ha una idea di calcio che di propositivo non ha nulla. Le azioni pericolose nascono da azioni personali e non corali di squadra. Toglie De Feudis che comunque dava equilibrio alla squadra e ti prendi un contropiede con uno che si fa 60 mt palla al piede e calcia liberissimo. Nessuno chw ostacola, stiamo scherzando. Pelliccioni vuole creare plusvalenze, dove? Questi giovani ragazzi non giocano sereni. La rigidita’ mentale imposta dal tecnico, gli tarpa le ali sul nascere. 10 passaggi in orrizzontale fra centrocampo e difesa, poi il nulla. Non ci siamo, oppure se siamo questi e ‘ meglio fare un respiro profondo, contare fino a 10, poi aprire labocca. A Ravenna bisognerebbe andarci solo x contrstare, perche’ si perde anche domenica.

  5. Peccato Ricci giochi bene solo al centro della difesa? 300 presenze da professionista tutte al centro della difesa chi si stupisce…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.