Cesena 0-0 SudTirol, le pagelle di Cesena Mio

Cesena-Sudtirol
Condividi questo articolo

PAGELLE – Al Dino Manuzzi, uno dei migliori Cesena della stagione ferma la capolista SudTirol: è però un pari 0-0 che va stretto ai romagnoli

Non incomincia affatto male il nuovo anno per il Cesena. Nonostante le tante defezioni, infatti, i bianconeri hanno disputato una grandissima partita contro la capolista SudTirol, non riuscendo però ad andare oltre uno 0-0 che gli va stretto. Sono molte le occasioni che la squadra di mister Viali ha costruito per portarsi in vantaggio, su tutte l’errore dal dischetto di Bortolussi al 29′. Gli ospiti sono stati molto timorosi ed inferiori ai bianconeri, ma hanno avuto una chance colossale per portarsi in vantaggio ad un minuto dalla fine, quando Greco ha sbagliato un calcio di rigore molto dubbio concesso dall’arbitro, ma neutralizzato da Nardi. I bianconeri hanno così allungato la striscia di risultati utili consecutivi, portandola a 10, dimostrando grande maturità e la consapevolezza di poter far male a chiunque. Ecco le pagelle di Cesena Mio:

NARDI 7: praticamente inoperoso fino al 90′, è stato provvidenziale nel parare a Greco un calcio di rigore che avrebbe consegnato al SudTirol una vittoria immeritata.

LONGO 6: un po’ timido in fase di spinta, ma preciso nelle chiusure; è lui ad essere trattenuto in area di rigore avversaria e a procurarsi così il penalty poi fallito da Bortolussi.

MADDALONI 6,5: inizialmente sembra soffrire la pressione degli attaccanti ospiti, sbagliando qualche disimpegno di troppo, poi cresce col passare dei minuti, annullando anche il neoentrato Odogwu, che anno scorso lo aveva messo in grande difficoltà con la maglia della Virtus Verona.

CIOFI 6: sempre attento sulle incursioni avversarie, è un po’ ingenuo all’89’ quando allarga il braccio e induce l’arbitro a concedere un calcio di rigore sul quale restano molti dubbi.

FAVALE 7: comincia il 2021 come aveva finito il 2020; è una spina costante nel fianco di El Kaouakibi, che non riesce mai a domarlo, e sul finire del primo tempo serve un miracolo di Poluzzi per negargli la gioia del gol.

ARDIZZONE 6: si muove tanto tra le linee, senza però mai riuscire a trovare la giusta quadratura. In compenso, dà una bella mano al reparto arretrato, guidando molte ripartenze.

PETERMANN 5,5: ennesima prestazione sottotono per uno degli ex di giornata, che non riesce mai a verticalizzare in avanti e commette qualche errore di troppo.

STEFFE’ 7: ennesima prestazione che rasenta la perfezione per il mediano ventiquattrenne: impeccabile nei recuperi e nei cambi di gioco. Per poco non arriva sul pericolosissimo traversone di Bortolussi al primo minuto della ripresa.

ZECCA 6: non è frizzante come Russini, ma di certo la sua prestazione non è negativa. Gli è solo mancato quello spunto per poter spaccare il match, forse condizionato dalla forte botta in testa ricevuta a metà primo tempo che lo ha costretto ad indossare un vistoso turbante.

DAL 74′ NANNI 6: con il suo ingresso, il Cesena ha rialzato i ritmi di una partita che sembrava spegnersi. Forse poteva essere più freddo e determinato su quella occasione da rete al 82′, seppur sia stato bravissimo Poluzzi a parare alla disperata.

BORTOLUSSI 5,5: ha diverse occasioni per segnare, ma nella maggior parte dei casi è brava la difesa ospite a non consentirglielo. Al 29′ purtroppo sbaglia un calcio di rigore che in fin dei conti pesa tantissimo nell’economia del match.

RUSSINI 6,5: insieme a Favale, è il più pericoloso dei bianconeri; diversamente da molte partite dello scorso anno, il numero 10 riesce a dialogare bene con gli altri attaccanti, riuscendo in diverse occasioni a servire Bortolussi in area di rigore.

ALL. VIALI 6,5: quello visto oggi  contro il SudTirol è stato probabilmente uno dei migliori Cesena della stagione. E’ vero, non è la prima volta che i bianconeri riescono a fare risultato contro una squadra di vertice, avendo ultimamente anche pareggiato contro il Modena, ma è il modo che fa la differenza: mentre contro i Canarini il Cavalluccio era stato graziato dalla dea bendata, oggi sono stati gli ospiti a dover uscire felici e increduli dal Dino Manuzzi per il punto conquistato. E poco cambia nella valutazione se al 89′ gli ospiti hanno avuto l’occasione per portarsi immeritatamente in vantaggio. Il Cesena sembra aver raggiunto la maturità necessaria per competere fino alla fine per le posizioni alte di classifica, sapendo di poter far male a chiunque, E chissà come sarebbe andata a finire oggi con Capanni e Caturano a disposizione…


Elaborazione grafica tratta da  it.wikipedia.org

2 Comments on “Cesena 0-0 SudTirol, le pagelle di Cesena Mio”

  1. Do gran lunga la.miglior partita del Cesena quest’ anno. Finalmente una squadra con un identità di gioco , movimenti ecc.
    Giusto il confronto con lo 0-0 fatto col Modena .La eravamo stati nettamente sovrastati e molto fortunati. Stavolta meritavano noi di vincere.

    Mi pare un po’ poco il 6,5 a Maddaloni, per me ha giocato una partita eccezionale minimo da 8

  2. Ciofi e Maddaloni semplicemente perfetti (lasciamo stare il rigore). abbiamo trovato la difesa titolare da qui alla fine.
    Petterman al solito gioca con ritmi accettabili solo diverse categorie sotta alla c

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *