Cesena in “stallo americano”

Frigotto - Cesena Femminile
Condividi questo articolo

Serie B …E LE RAGAZZE? Cesena-Tavagnacco 0-1: mister Ardito incassa la sua prima sconfitta. Parte il progetto americano sulla squadra femminile?

A Martorano è andata in scena una partita a senso unico. Un Tavagnacco a caccia di punti per fissare la propria salvezza, si è presentato grintoso e obbligato a fare bottino pieno contro il già salvo Cesena. Il risultato poteva essere molto più largo per le friulane, ma una Frigotto (vedi foto) in grande spolvero ha negato ogni deciso tentativo di chiudere la partita in favore delle avversarie. Ragazza da tenere d’occhio questa, perché ha le doti per essere seconda a nessuna.

Questa giornata mette fine di fatto al campionato di Serie B per 12 delle 14 squadre che vi partecipano. Mancano tre gare al termine, ma sono già fissate matematicamente tutte le retrocessioni (Roma, Palermo e ProSesto). Viene anche definita come distanza inarrivabile quella del duo di testa per tutte le altre squadre. Infatti, i 9 punti in palio delle  prossime 3 partite che mancano alla fine del campionato, non rendono possibile ad altre compagini di insidiare Como e Brescia (quest’ultimo appena caduto inaspettatamente contro il Ravenna, anch’esso a caccia disperata di punti salvezza) per la lotta alla promozione in Serie A. Le due capoliste ora si trovano distanti solo un punto, senza scontri diretti fra loro. Questo significa che non avranno ostacoli insormontabili ad attenderle nelle prossime tre gare, perché troveranno solo squadre senza veri motivi per contrastarle.

In settimana si è anche avuta notizia del passaggio al professionismo, a partire dal primo luglio 2022, delle sole squadre componenti la Serie A femminile. Questa notizia potrebbe da sola influire sulla vittoria del campionato di Serie B favorendo la squadra, fra Como e Brescia, già in grado e desiderosa di sostenere i notevoli nuovi costi per disputare il nuovo campionato professionistico della massima serie. E’ infatti stato valutato un aumento medio dei costi complessivi dell’80% (Juventus esclusa, perché ha deciso da diversi anni di volerne sostenere ben di più…) per il versamento di contributi, assicurazioni e tasse sul personale, per tutte le squadre iscritte, a fronte di ricavi ancora da adeguare o da adeguare immediatamente durante il prossimo campionato. Un altro effetto del professionismo potrebbe essere il ripescaggio di ulteriori squadre di Serie B, se le squadre aventi diritto di permanere, decidessero di non ritenere opportuna la propria partecipazione al campionato di Serie A.

Ma tornando alla partita delle nostre ragazze, oltre alla esemplare prestazione del portiere Frigotto che ha salvato almeno due volte la porta da gol già fatti, si deve sottlineare la buona continuità e intensità di manovra di Galli e la sua mobilità da attaccante moderno e di Dahlberg. Quest’ultima centrocampista potrebbe essere finalmente il centro su cui far girare, basilarmente, l’intera squadra. Ha la visione di gioco, la precisione e i tempi giusti per valorizzare ogni altro elemento della compagine. Un vero vantaggio averla portata a Cesena. Per il resto è mancato il piglio e l’attenzione in copertura delle due partite precedenti. Distrazione da salvezza raggiunta e progetti sul futuro hanno rovinato gli intenti di mister Ardito nel continuare la costruzione della migliore squadra che queste ragazze possono realizzare.

Mentre nella stanza dei bottoni a stelle e striscie si decide quale ruolo dare al calcio femminile nel nuovo Cesena e si coinvolgono anche le autorità locali per stabilizzarne il futuro, soprattutto per le infrastrutture dedicate, occorre ricordare che questo sport ha caratteristiche che lo rendono unico proprio per la natura delle loro interpreti: il calcio femminile è delle donne come il maschile lo è degli uomini. Rispettare fondamentalmente questo semplice principio non potrà che giovare al gioco del calcio. Forza CESENA!

Il tabellino del match

Cesena: Frigotto, Carlini, Pavana (84′ Costa), Pastore, Casadei (69′ Cuciniello), Zanni, Georgiou (61′ Bernardi), Dahlberg, Petralia (84′ Musolino), Costi, Galli
A disposizione: Pignagnoli, Nagni, Casadio, Monti, Simei
Mister: Michele Ardito

Tavagnacco: Beretta, Donda, Rossi, Sciberras, Grosso, Milan (76′ Devoto), Tuttino, Caneo, Ferin (89′ Stella), Kongouli (78′ Roder), Zuliani
A disposizione: Girardi, Cassio, Moroso, Centrangolo
Mister: Marco Rossi

Reti: 11′ Ferin (TA)

Arbitro: Gabriele Sacchi di Macerata
Assistenti: Gregrio Maria Gallieni di Ascoli Piceno e Justin Verdisci di San Benedetto del tronto
Ammonite: 53′ Donda (TA), 68′ Petralia (CE), 83′ Pastore (CE), 88′ Cuciniello (CE)

Risultati, classifica e prossimo turno

Cesena-Tagnavacco - Risultati altri campi

Classifica femminile 1mag2022

Prossimo turno 8mag2022

Women’s Champions League

Barça-OL Champions League 2022

Il Wolfsburg batte il Barcelona per 2-0 e mette qualche speranza al Lione, vincitore per 2-1 al Campo dei Principi di Parigi contro il PSG (primo vantaggio Lione targato Hegerberg), per la finale di Torino allo Juventus Stadium di sabato 21 maggio alle ore 19:00 Barça-Lione. La speranza riguarda la fluidità di manovra delle catalane, che sembra essersi inceppata o quantomeno ridotta. Il Wolfsburg è riuscito infatti ad interdire, a tratti, il maledetto tiki-taka ipnotico che ha sempre generato la supremazia della squadra blaugrana. Le tedesche hanno studiato finemente il gioco delle avversarie e sono riuscite ad anticipare la maggior parte delle loro giocate fino a far loro perdere il solito sorriso e divertimento dato dalla facilità con la quale trovavano la rete. Gran partita del Wolfsburg quindi, che giocando una gara continuamente sopra le righe ha scalfito le certezze di Alexia e compagne. E forse il Wolfsburg ha fatto loro anche un favore… Perché certamente ha svegliato il Barça dal piedistallo sul quale tutta la squadra si trovava da molti mesi a questa parte. Il Lione trarrà le proprie conseguenze  da questo fatto per la finale e spererà che qualcosa davvero sia andato in frantumi negli equilibri interni delle catalane, cercando di  replicare la bellissima partita vinta dalle tedesche davanti al proprio pubblico.

E ricordate! È sempre tutto gratis sul canale DAZN di YouTube!!!


Immagine tratta dal sito www.asdcastelvecchio.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.