Cesena 1-0 Siena, le pagelle di Cesena Mio

Pagelle Cesena-Siena
Condividi questo articolo

PAGELLE – Il Cesena chiude il girone di andata con una vittoria: battuto il Siena 1-0 con la rete di Candela al 70′

Continua a macinare punti il Cesena, che oggi pomeriggio contro il Siena ha centrato il quarto successo consecutivo interno, chiudendo così il girone di andata a 39 punti, a 6 lunghezze di distanza da Reggiana e Modena. La squadra di mister Viali, al cospetto di ben dodici statunitensi seduti in tribuna stampa, i quali da domani, salvo colpi di scena, dovrebbero acquistare la maggioranza del club, ha superato col minimo scarto i toscani, al termine di una partita brutta e con poca benzina nel serbatoio per entrambe le squadre, piene di assenze. La rete decisiva è quella di Candela, che al 70′ ha superato Lanni con un colpo di testa da dentro l’area piccola, su invito di Favale. Ecco le pagelle di Cesena Mio:

NARDI 6: pomeriggio tranquillo per il numero uno bianconero, che deve limitarsi a bloccare qualche velleitaria conclusione avversaria.

CANDELA 7: match winner della partita. Il ragazzo di proprietà del Genoa, dopo qualche brutta prestazione, ha saputo rialzare la testa, confezionando una buona prestazione, oltre al gol che ha portato i tre punti.

MULE’ 6,5: disinnesca il giovane gigante Karlsson, che di fatto non è mai stato pericoloso.

CIOFI 6,5: anche lui, come Candela, riesce a risollevarsi dopo qualche performance così così, disputando una partita molto attenta e pulita.

FAVALE 6,5: bene in copertura su Disanto; in fase di spinta, invece, non sembrava giornata per Giulio, che aveva sbagliato tantissimi traversoni, fino a quello, invece perfetto, per la testa di Candela, valido per l’1-0 finale.

DAL 89′ POGLIANO SV

MISSIROLI 6: è maggiormente coinvolto nella manovra, anche perché spesso si abbassa sulla linea dei difensori per far salire entrambi i terzini. Da rivedere però in fase di non possesso.

STEFFE’ 6: intercetta tantissimi palloni, ma quando si tratta di inventare qualcosa con il pallone tra i piedi son dolori per Bortolussi e soci, praticamente mai serviti negli ultimi 20 metri.

ARDIZZONE 5,5: recupera qualche pallone in più di Missiroli, risultando però molto più lento e prevedibile nel giro palla.

DAL 63′ ZECCA 6,5: riesce a incidere più lui in 27 minuti che Pierini e Tonin in 80. Fondamentale nelle ripartenze nei minuti finali.

PIERINI 5,5: nel primo tempo pare abbastanza ispirato, seppur talvolta poco preciso nell’ultimo passaggio. Sparisce completamente nei secondi 45 minuti.

DAL 81′ MUNARI SV

TONIN 5: il giocatore scuola Milan pare molto più attaccato del solito al pallone, scambiandolo coi compagni quasi sempre in modo impreciso e impacciato. Nel primo tempo spreca una grande occasione di testa, colpendo debolmente da solo davanti al portiere del Siena.

DAL 81′ BERTI SV

BORTOLUSSI 6,5: altra prestazione da leone al centro dell’attacco, con un quantitativo di calci di punizione conquistati non indifferente.

ALL. VIALI 6,5: un Cesena opaco e con poche idee, ma anche con tante assenze, riesce comunque a vincere, sfruttando praticamente l’unica occasione da rete costruita nella ripresa. Sebbene i ricambi fossero pochi, un appunto va fatto al mister: occorre dare maggiore fiducia a Berti, che anche oggi in appena 10 minuti ha fatto vedere colpi importanti e che in questo centrocampo, spesso lento e prevedibile, potrebbe dare un importante contributo.


Elaborazione grafica tratta dal sito wikipedia.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.