Cesena, esordio in Coppa Italia contro la Savignanese

Savignanese Cesena - Memorial Marconi
Invia l'articolo agli amici

COPPA ITALIA – L’avversario che domenica prossima inaugurerà ufficialmente la stagione del Cesena è la Savignanese, che ieri pomeriggio ha sconfitto il Classe 1-0

Grazie alla vittoria di misura contro il Classe, la Savignanese sfiderà il Cesena domenica pomeriggio nel match di Coppa Italia Serie D. A decidere la contesa è stata la rete di Longobardi su calcio di rigore maturata nei primi minuti della ripresa. Ad osservare la prossima avversaria dei bianconeri erano presenti in tribuna il direttore sportivo bianconero Alfio Pelliccioni e il tecnico Giuseppe Angelini. Savignanese e Cesena si ritroveranno faccia a faccia a distanza di circa un mese dall’ultimo precedente: l’amichevole dell’11 agosto in occasione del “Memorial Marconi” (triangolare al quale ha preso parte anche il Ronco Edelweiss). In quel frangente le due compagini si sfidare in un mini-match da 45′ minuti: «…prima Campagna coglie un palo, poi Capellini (schierato come esterno offensivo di sinistra) porta in vantaggio i bianconeri, complice l’errore del portiere gialloblu Forastieri; passano pochi minuti e Manuzzi coglie il meritato pareggio per la Savignanese, che poi conquista la vittoria ai calci di rigore (5-3, a segno Bisoli e Capellini, parati i tiri di Andreoli e Campagna, mentre vanno tutti a segno i giocatori di casa)…»

Sede di gioco

Per domenica prossima, la squadra gialloblu è alle prese con la problematica di non avere una sicura sede di gioco. Ieri pomeriggio infatti la Savignanese ha potuto giocare tra le mura amiche del “Capanni” in virtù di una deroga concessa dalla Lega, ma non è altrettanto probabile che la stessa venga concessa anche in occasione della gara contro il Cesena. In primis la società presieduta da Marconi proverà a chiedere un’ulteriore deroga alla Lega Nazionale Dilettanti per giocare ancora davanti ai propri tifosi. Le alternative potrebbero essere gli stadi di Santarcangelo di Romagna (il questore potrebbe però porre il veto per motivi di ordine pubblico, legati alla vicinanza con Rimini) o Forlì. In seconda battuta si potrebbe pensare di giocare a Martorano, anche se gioca a sfavore dell’impianto cesenate la ridotta capienza a fronte di almeno mille supporters previsti. Tra i papabili terreni di gioco è stato sondato anche il “Moretti” di Cesenatico, ma lo stadio non risulta a norma per la LnD.

In attesa del primo impegno ufficiale, le attenzioni dei tifosi si spostano al 30 agosto quando, dopo un’estate a dir poco agognata (non solo per il Cesena), verranno svelati i gironi di Serie D. Sarà l’occasione per tutti i tifosi di cominciare a progettare le trasferte per la stagione 2018/19, mentre per quanto riguarda la società e la squadra di iniziare a studiare gli avversari in attesa di conoscere i calendari.

Commenta con Facebook

About Rinaldo Belleggia

Rinaldo Belleggia è marchigiano di nascita, ma è stato cesenate per larghi tratti della sua vita. La Romagna gli è entrata nel cuore anche grazie al Cavalluccio, ciononostante, si ostina a rimanere un gobbo… Per 4 anni ha condotto il programma radiofonico Radio Tifoso su Uniradio Cesena. Attualmente collabora con Il Corriere di Romagna e gestisce il blog a stampo calcistico rinaldocalcio.info. Recentemente ha frequentato e superatoil corso per Match Analyst a Milano. Su Cesena Mio si occupa con grande passione e dedizione di personaggi, aneddoti, storie e statistiche del calcio.

View all posts by Rinaldo Belleggia →