Cesena 2-1 Sambenedettese, le pagelle di Cesena Mio

Pagelle Cesena-Sambenedettese
Condividi questo articolo

PAGELLE – Terza vittoria consecutiva per i bianconeri, che ancora una volta segnano il gol decisivo nel finale con Zecca

Ennesima vittoria per il Cesena, che a sorpresa batte anche la Sambenedettese con il punteggio di 2-1. I bianconeri hanno disputato un ottimo primo tempo, andando subito a segno con Steffè al 2′ e fallendo in almeno due occasioni il raddoppio. Nella ripresa però, complici anche gli infortuni di Russini, Collocolo e Ricci, gli ospiti hanno dominato, schiacciando i bianconeri nella propria area di rigore. Nonostante il pareggio arrivato al minuto 71 con la sciagurata autorete di Maddaloni, i marchigiani hanno sfiorato in molteplici occasioni il sorpasso, forse però sbilanciandosi troppo, al punto tale da concedere ai bianconeri un unico contropiede al 92′, ma capitalizzato al meglio con Zecca, che di testa ha così portato in saccoccia 3 punti inaspettati. Ora il Cesena è al terzo posto a -5 dalla capolista Sudtirol, anche se mancano ancora diverse partite da disputarsi domani. Ecco le pagelle di Cesena Mio:

NARDI 7: è sempre attento sulle tantissime conclusioni da fuori della Sambenedettese. Miracoloso al 10′ sulla conclusione ravvicinata di Maxi Lopez, non può nulla sull’autogol di Maddaloni.

LONGO 7: timido sulla fascia ma sempre attento in copertura. Cresce sorprendentemente quando viene dirottato al centro della difesa per sostituire l’infortunato Ricci nella fase più complicata del match. Se oggi il Cesena ha miracolosamente vinto, buona parte dei meriti è sua.

RICCI 6: Maxi Lopez è un cliente molto scomodo, lui se la cava concedendogli pochissimo sulla sua zona di competenza.

DAL 78′ MUNARI 5,5:  si rivede dopo due mesi in campo, compiendo in pochi minuti due gravissimi errori in disimpegno. E’ anche però uno dei pochi a cercare di superare la metà del centrocampo.

MADDALONI 5,5: uno dei migliori in difesa fino alla sfortunata autorete a metà ripresa. Da lì in poi va in apnea, rischiando pure il calcio di rigore per una velleitaria trattenuta su Lescano.

FAVALE 6,5: in grande difficoltà nel primo tempo; pasticcia anche su Maxi Lopez che fortunatamente centra il palo. Cresce di tono nella ripresa, servendo pure un grande assist per l’accorrente Zecca nei minuti finali.

PETERMANN 6: fa tanta legna in mezzo al campo, specialmente nella ripresa, quando gli ospiti cominciano ad assediare la porta di Nardi. Non sempre però trova la soluzione giusta quando si tratta di smistare il pallone.

STEFFE’ 7: altra grandissima prova per l’ex Triestina, che ha siglato il secondo centro consecutivo e che ormai si è preso le chiavi del centrocampo bianconero. A dir il vero sparisce un po’ nella ripresa, subendo la fisicità di Mawuli, ma nel finale trova la verticalizzazione giusta per Favale, dando il la al vantaggio di Zecca.

COLLOCOLO 6,5: fornisce una grandissima prestazione dopo un mese costellato di panchine e insufficienze. Propizia il gol di Steffè con una bella percussione sulla destra, ed è sempre il ponte tra il centrocampo e l’attacco. Peccato sia uno dei primi a uscire per infortunio.

DAL 66′ CAPELLINI 5,5: fatica ad entrare in partita ed è quasi sempre superato dagli avversari, ma si mette in trincea con il giusto impegno.

CAPANNI 6,5: è un pericolo costante per gli avversari, specialmente in contropiede. Da una sua invenzione di tacco nasce inoltre la rete di Steffè. Anche nel secondo tempo, nonostante il calo dei bianconeri, è uno dei pochi a tenere il pallone e a cercare di alzare il baricentro della squadra.

DAL 66′ KOFFI 6: probabilmente non ha mai toccato il pallone, ma è intelligente quando nel finale lascia il pallone a Favale, compiendo una finta che manda in avaria la difesa marchigiana e che permetterà poi a Zecca di siglare indisturbato la rete del vantaggio.

BORTOLUSSI 6: nei primi minuti è indemoniato, servendo al bacio due assist per Steffè e Russini sui quali però solo il primo trova la rete. Poi sparisce un po’, soprattutto nel secondo tempo, complice forse anche l’atteggiamento troppo passivo della squadra.

RUSSINI 5,5: quella pallonata nei primi minuti gli ha causato giramenti di testa così forti da costringerlo al cambio. Chissà se senza di essa al 5′ avrebbe segnato, quando a tu per tu con Nobile ha sparato incredibilmente a lato.

DAL 24′ ZECCA 6,5: pimpante nel primo tempo e nei primi minuti della ripresa, poi comincia a perdere tantissimi palloni. Nel finale però capitalizza al meglio il traversone di Favale, regalando i 3 punti più insperati fin qui della stagione.

ALL VIALI 6,5: Nonostante la grande forza degli avversari, il Cesena è riuscito a vincere, prolungando la striscia continua di risultati. Oggi sicuramente la fortuna ha girato dalla parte dei bianconeri, che si sarebbero accontentati del pareggio, visto che per larghi tratti della ripresa non sono riusciti nemmeno a superare la metà campo, o a custodire almeno il pallone per qualche secondo. Godiamoci comunque questi tre punti, con la consapevolezza di aver fatto un’impresa!


Elaborazione grafica tratta da  it.wikipedia.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *