Delusione Cesena, per ora squadra da playout

Cesena in zona playout
Condividi questo articolo

CAMPIONATO – Il Cesena ha chiuso il girone di andata al 18° posto, posizione che oggi varrebbe un poco tranquillizzante playout salvezza contro il Pisa

Con la disputa della 21^ giornata, il campionato di serie B 2016/17 è arrivato al giro di boa: come da pronostico, l’Hellas Verona è campione d’inverno, ma non sono comunque mancate le sorprese in questo girone di andata. Tra queste, purtroppo in negativo, anche il Cesena di Massimo Drago (fino alla 12^ giornata) prima ed Andrea Camplone poi, non andato oltre il 18° posto in classifica che oggi varrebbe il playout salvezza.

E’ molto curiosa la circostanza che vede le attuali prime sei della classifica non aver partecipato allo scorso campionato di serie B, quasi a sfatare il mito che la cadetteria sia una serie che va ben conosciuta e che richiede “giocatori di categoria”: Verona (1°), Frosinone (2°) e Carpi (6°) sono infatti retrocesse dalla serie A, mentre Benevento (3°), Spal (4°) e Cittadella (5°) sono state promosse dalla Lega Pro. Delle squadre che già erano in serie B lo scorso anno, solo Perugia ed Entella sono in discreta posizione, nonostante abbiano concluso al 10° e 9° posto rispettivamente il precedente torneo, mentre troviamo in difficoltà (più o meno grave) coloro che hanno partecipato ai playoff promozione: Trapani (22°), Cesena (18°), Novara (11°), Spezia (10°) e Bari (9°) sono tutte quante fuori dalle posizioni che consentirebbero di riprovare la scalata anche quest’anno. La classifica è comunque ancora estremamente corta, a testimonianza del grande equilibrio che regna nel campionato in corso, e tra la Virtus Entella (ultima playoff) ed il Cesena (primo playout) intercorrono solo 7 punti di differenza.

Se supponessimo per un istante che il campionato fosse concluso, visto che tutte si sono affrontate già una volta, i verdetti sarebbero i seguenti: Verona e Frosinone promosse in serie A, Cittadella-Entella e Carpi-Perugia sarebbero i preliminari playoff con le vincenti che affronterebbero rispettivamente Spal e Benevento in semifinale, Cesena-Pisa sarebbe il playout, mentre Avellino, Ternana e Trapani sarebbero retrocesse in lega Pro.

Un campionato così tanto al di sotto delle aspettative (alla vigilia il Cesena era accreditato di una buona posizione playoff) può essere raccontato dai numeri. I bianconeri sono all’undicesimo posto della classifica dei match casalinghi con 19 punti in 10 partite (media 1,90) frutto di 5 vittorie (Carpi, Pisa, Avellino, Cittadella e Trapani), 4 pareggi (Perugia, Salernitana, Latina e Spal) ed una sola sconfitta (Virtus Entella), una posizione non particolarmente brillante che tuttavia garantisce una tranquilla posizione a metà classifica. Disastroso invece il rendimento esterno che consegna un Cesena addirittura ultimo in classifica con solo 3 punti in 11 partite (media 0,27), raccolti nei pareggi conseguiti ad Ascoli, Vicenza e Terni, contro le ben 8 sconfitte (Bari, Pro Vercelli, Frosinone, Brescia, Spezia, Benevento, Novara e Verona).

Se dovesse conseguire le stesse medie anche nel girone di ritorno, il Cesena raccoglierebbe altri 23 punti che sommati ai 22 già conquistati porterebbe il totale a 45, un ammontare che negli ultimi 5 anni sarebbe sempre valso la disputa degli spareggi salvezza, un rischio che i bianconeri non possono certo correre…


Immagine tratta dal sito www.legab.it
Dati e statistiche www.risultati.it

One Comment on “Delusione Cesena, per ora squadra da playout”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.