Cesena 1-1 Padova, le pagelle di Cesena Mio

Pagelle Cesena-Padova
Condividi questo articolo

PAGELLE – Secondo pareggio consecutivo per il Cesena, che ferma il Padova con una buona prestazione. I gol nel finale: Buglio al 78′ e Borello al 88′

Buona anche la seconda per il Cesena di William Viali. I bianconeri non hanno ancora centrato la vittoria nel 2020, ma oggi hanno ottenuto un ottimo pareggio contro il forte Padova. Dopo un primo tempo equilibrato e senza troppi sussulti, nella ripresa il Cesena ha messo sotto assedio i biancoscudati, chiudendoli spesso nella loro aerea, senza però creare veri grattacapi a Minelli. Gli ospiti invece hanno cominciato a rendersi pericolosi di rimessa solo dopo l’ingresso di Santini, uomo decisivo del match, che al 78′ ha servito l’assist per la rete del vantaggio di Buglio. Sarebbe stata una beffa, ma dieci minuti dopo i bianconeri hanno pareggiato meritatamente la gara con Borello. Un pareggio che forse va anche stretto ai padroni di casa, vista la mole di gioco prodotta, ma che va più che bene, essendo arrivato allo scadere e contro il Padova sesto in classifica. Queste le pagelle di Cesena Mio:

MARSON 6: si salva alla grande di piede sulla conclusione ravvicinata di Santini, ma si deve arrendere alla rasoiata da fuori di Buglio che vale il vantaggio ospite.

ZAMPANO 7: oltre ad essere impeccabile in fase difensiva, è un vero e proprio motore sulla fascia destra: peccato però che i suoi numerosi cross non siano sfrutttati a dovere dalle punte bianconere.

RICCI 6,5: è un giocatore completamente trasformato rispetto a quello visto in precedenza, forse anche grazie al nuovo modulo. Bravo oggi nel rimediare agli errori del compagno di reparto.

BRIGNANI 5,5: disputa un ottimo primo tempo, salvando anche un gol sulla linea di porta, ma nella ripresa crolla completamente una volta entrato Santini che lo ha messo in croce. Non impeccabile in occasione della rete di Buglio.

VALERI 6,5: spinge tantissimo sulla fascia sinistra, ma i suoi cross sono talvolta imprecisi. Con una buona sovrapposizione entra nell’azione del gol bianconero.

ARDIZZONE 6: tocca tantissimi palloni, non facendo però sempre la cosa giusta. Tuttavia, il prezioso aiuto in difesa sui calci piazzati avversari gli permette di guadagnare la sufficienza. Sofferente per i crampi, esce nel finale per lasciare spazio ad un giocatore più offensivo.

DAL 87′ ZERBIN 6,5: è da un suo preciso traversone che nasce il meritatissimo pareggio.

DE FEUDIS 6: tampona le azioni avversarie con la consueta lena, ma nella ripresa scompare dal campo, complice lo spostamento di Borello sulla trequarti, e lascia il posto a Rosaia a metà tempo.

FRANCO 6,5: non sempre nel vivo della manovra, cresce però col passare dei minuti nella ripresa. Nel finale è provvidenziale il suo recupero su Santini.

DAL 76′ ROSAIA 5,5: non impatta benissimo la gara, perdendo diversi duelli e sbagliando anche passaggi facili, ma si mette al servizio della squadra con corsa e fisicità.

BORELLO 7: dopo essere stato uno peggiori nella prima frazione di gioco, si trasforma nella ripresa quando viene schierato come trequartista e regala geometrie e splendidi dribbling. Al minuto 88 segna il pesantissimo gol del pareggio, confermandosi come il miglior goleador bianconero su azione. Peccato solo che nel finale sbagli clamorosamente il passaggio con cui avrebbe potuto mandare in porta Franco, che a quel punto si sarebbe trovato a tu per tu con Minelli.

RUSSINI 5: la nota stonata di serata: mai in partita nel primo tempo, è più cercato nella ripresa, ma sbaglia davvero tanto.

DAL 65′ BUTIC 6: appena entrato, sfiora l’eurogol con un bellissimo sinistro al volo sul quale l’immobile portiere del Padova nulla avrebbe potuto. Per il resto è il solito Butic, che tocca tanti palloni fuori dall’area, senza però rendersi pericoloso sui cross dalle fasce.

CATURANO 5,5: molto più vivace nel primo che nel secondo tempo. Alla mezz’ora cestina una buona occasione da gol, incespicando da ottima posizione.

DAL 76′ LO FASO 6: in una ventina di minuti il ragazzo scuola Palermo ha già fatto vedere di possedere le qualità giuste per poter esplodere in bianconero, soprattutto nel nuovo modulo a due punte di Viali.

ALL. VIALI 6,5: dopo un primo tempo in chiaroscuro, ha l’intuizione vincente ed accentra Borello, mossa che ha cambiato completamente la partita. Tempestivi (e fortunati) anche i cambi operati, come quello di Zerbin, che hanno consentito al Cesena di riacciuffare una gara che probabilmente meritava di vincere, nonostante di fronte ci fosse la sesta forza del campionato, oltre che la seconda miglior difesa.


Elaborazione grafica tratta dal sito wikipedia.org

One Comment on “Cesena 1-1 Padova, le pagelle di Cesena Mio”

  1. Marson non mi pare impeccabile sul goal….Russini 5 non sono proprio d’accordo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *