Cesena 2-2 Matelica, le pagelle di Cesena Mio

Pagelle Cesena-Matelica
Condividi questo articolo

PAGELLE – Il Cesena si fa rimontare un doppio vantaggio dal Matelica: i gol di Bortolussi (8′) e Caturano (23′) non sono bastati per vincere

Quinta partita senza vittorie per il Cesena, fermato 2-2 in casa dal Matelica. I bianconeri erano partiti fortissimo nel primo tempo, portandosi in vantaggio di ben due reti: al 8′ è stato Bortolussi ad aprire le danze, ben imbeccato da Caturano; poi, il numero 9 bianconero ha firmato il raddoppio al 23′, dopo aver sbagliato un calcio di rigore 7 minuti prima. Al 41′ la punizione di Volpicelli ha permesso al Matelica di accorciare le distanze e di riprendere con maggior coraggio la seconda frazione di gioco: anche se il Cesena ha sprecato alcune occasioni in contropiede, i marchigiani hanno giocato meglio e creduto nel pareggio. I cambi operati da Viali, in particolare quello di Zappella per Zecca, non hanno aiutato, i bianconeri si sono chiusi troppo ed al 75′ hanno subito il gol del definitivo 2-2 con Franchi. Nell’occasione, inutili le proteste cesenati nei confronti della terna arbitrale, che inizialmente aveva valutato la posizione dello stesso in fuorigioco, salvo poi (giustamente) correggersi e convalidare la rete che ha messo la parola fine al match e, probabilmente, anche alla corsa al quinto posto. Queste le pagelle di Cesena Mio:

NARDI 6: bravo in diversi frangenti, respinge però malamente la conclusione di Balestrero, favorendo la ribattuta in rete di Franchi per il definitivo 2-2.

LONGO 6,5: per distacco, il migliore della retroguardia bianconera: legge sempre attentamente le iniziative degli ospiti, senza sbagliare un intervento.

RICCI 5,5: è padrone della difesa nel primo tempo, va in sofferenza nella ripresa.

CIOFI 5: pesante nell’economia del risultato il pallone da lui clamorosamente perso che ha portato alla punizione di Volpicelli con la quale il Matelica ha accorciato le distanze. Un errore che lo condiziona anche per tutto il secondo tempo.

FAVALE 6: sembra aver un po’ più di gamba rispetto a una settimana fa, ma non sempre compie le scelte giuste negli ultimi metri.

STEFFE’ 5,5: recupera diversi palloni, ma troppo spesso li distribuisce maldestramente. Ha comunque il merito di aver alimentato l’azione che ha portato al 1-0 bianconero.

DI GENNARO 6,5: è il faro del centrocampo bianconero: con le sue giocate, il Cesena riesce sempre a uscire da situazioni pericolose e a colpire gli avversari.

DAL 66′ PETERMANN 5,5: appena entrato in campo controlla male il pallone da cui poi nasce il 2-2 di Franchi: non proprio il migliore degli ingressi in campo…

COLLOCOLO 6: nel complesso una buona gara, lanciando Zecca per il gol del 2-0. Ha però sulla coscienza un gol tutto sommato facile, sbagliato al 70′, che a conti fatti avrebbe portato il Cesena sul 3-1 e forse alla vittoria.

DAL 81′ CAPELLINI SV

ZECCA 7: nonostante non abbia segnato, senza dubbio il migliore in campo. Orchestra tutti i contropiedi bianconeri, spadroneggiando sulla fascia destra e serve un assist al bacio per il 2-0 di Caturano. Con la sua uscita, i bianconeri perdono di pericolosità, abbassandosi troppo.

DAL 73′ ZAPPELLA 5,5: non riesce a combinare granché, ma l’insolita posizione occupata in campo e l’andamento generale della gara non lo aiutano.

CATURANO 6,5: non è ancora al 100%, ma l’affiatamento con Bortolussi è sembrato un po’ più forte. Calcia malissimo un calcio di rigore, ma pochi minuti dopo si fa perdonare tornando al gol dopo oltre 5 mesi.

DAL 66′ RUSSINI 6: è l’unico tra i subentrati a creare qualcosa, ma purtroppo predica nel deserto.

BORTOLUSSI 7: è un pericolo costante per la retroguardia marchigiana, che fatica diverse volte a contenerlo. Il ritorno al gol gli permette di tornare alla guida della classifica dei marcatori del girone.

DAL 81′ SORRENTINO SV

ALL. VIALI 5: prepara bene la partita e la discreta prestazione del primo ne è la prova, ma la legge decisamente male in corso d’opera, sbagliando i cambi: una volta tolto dal campo Zecca, che ha lasciato posto ad un terzino, il Cesena smette di rendersi pericoloso con le ripartenz e si schiaccia torppo, consegnando al Matelica l’occasione per rimontare una partita che purtroppo non era stata chiusa.


Elaborazione grafica tratta da  it.wikipedia.org

2 Comments on “Cesena 2-2 Matelica, le pagelle di Cesena Mio”

  1. Purtroppo la classifica e’ peggiorata di molto, quindi sono molto deluso da questo nono posto….non siamo nessuno, non abbiamo fatto nulla di che’…e l’ andazzo che si e’ preso e’ quello definitivo…non si migliorera’ nelle prossime partite…quindi niente scuse o alibi…abbiamo gia’ finito di sorprendere e siamo nell’ anonimo centro classifica….lavorare e a testa bassa…noi siamo il Cesena, si deve fare di più!!

  2. Sono letteralmente furioso con Petterman, Esonererei immediatamente Viali (che lo manda in campo) e licenzierei su due piedi Zebi che lo ha voluto (errare è umano) e non lo ha cacciato a gennaio (perseverare è diabolico). Oggi appena entrato riceve palla completamente solo(!), la controlla male ma anche dopo averla controllata male la palla è ancora completamente nella sua disponibilità ( il giocatore del matelica più vicino è ancora a 5 metri) ma lui a differenza di un bambino che gioca nei pulcini, di un giocatore di terza categoria, di un veterano del Vietnam di 104 anni con le stampelle riesce ad arrivare secondo sulla palla, perdendola e facendoci prendere il secondo gol. Ormai lo considero una maledizione, ho gli incubi alla notte, non ne posso più. Altri due punti sul suo groppone..ci giocavamo la promozione diretta a quest’ora, bastava metterlo fuori rosa alla sesta/settima giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *