Cesena 1-0 Imolese, le pagelle di Cesena Mio

Cesena-Imolese
Condividi questo articolo

PAGELLE – Soffrendo per larghi tratti di partita, il Cesena torna al successo superando per 1-0 l’Imolese al Dino Manuzzi con il gol in apertura di Butic

Tre punti sudati per il Cesena, che batte con il minimo scarto l’Imolese ultima in classifica (vedi Per il Cesena tre punti sofferti contro l’Imolese).

Dopo i primi dieci minuti sottotono, i bianconeri prendono in mano la partita e già al 15′ passano in vantaggio: Valencia inventa un passaggio filtrante splendido per Russini, il cui tiro è respinto da Rossi ma carambola sui piedi di Butic, che a porta ormai sguarnita insacca. Poco dopo è sempre l’attaccante croato a sfiorare il gol dopo una bella triangolazione sulla fascia destra di Franchini e Borello, ma la sua rasoiata viene stavolta sventata da Rossi in angolo. Nei restanti minuti del primo tempo il Cesena attacca ancora, senza però creare grossi pericoli alla difesa rossoblu. Nella ripresa sono i bianconeri ad avere il pallino del gioco in mano, ma le occasioni più ghiotte capitano proprio agli uomini di Atzori: al 53′ la punizione di Provenzano colpisce l’incrocio dei pali, mentre sette minuti dopo è il centravanti Vhutaj che va vicino al bersaglio grosso con una conclusione volante di poco a lato. Nel finale gli ospiti intensificano gli sforzi, sfruttando anche la velocità dei neoentrati Ngissah e Latte Lath, ma i bianconeri gestiscono la partita con maggiore attenzione del solito, riuscendo nell’impresa di mantenere la porta inviolata.

Queste le pagelle di Cesena Mio:

AGLIARDI 6,5: molto bravo nelle uscite, ad eccezione di quella con la quale nel finale di gara che travolge pericolosamente Sabato. Disinnesca al meglio nei minuti finali la velenosa conclusione da fuori di Latte Lath.

CIOFI 6: aiuta parecchio i compagni in attacco, servendo anche un pregevole assist di tacco per Butic nei minuti finali del primo tempo. Bravo anche nei contrasti, anche se al 60′ perde la marcatura di Vhutaj, che per fortuna sciupa.

RICCI 6: molto meglio come perno centrale della difesa a tre, piuttosto che come centrale di destra. Non è chiamato a portare avanti il pallone in avanti e si può dedicare con maggior efficacia esclusivamente a contenere le iniziative avversarie. Regala malamente un calcio d’angolo nei minuti finali, facendo venire la pelle d’oca a tutto lo stadio.

SABATO 6: rispetto alle ultime uscite si mostra un po’ più sicuro, sia nei contrasti che nei duelli aerei. Esce però nei minuti finali per infortunio.

DAL 87′ BRUNETTI sv

FRANCHINI 6,5: indubbiamente la miglior prestazione stagionale per l’ex Sassuolo, che nel primo tempo imperversa sulla fascia destra come non lo avevamo ancora visto fare. Un po’ in calo nella ripresa, risulta comunque efficace in fase difensiva con i suoi profondi ripiegamenti.

FRANCO 5,5: nel primo tempo recupera moltissimi palloni, fungendo da vero e proprio schermo davanti alla difesa, ma poi la sua prestazione nella ripresa non è ancora all’altezza delle attese ed il suo contributo alla costruzione del gioco è praticamente pari a zero.

DAL 72′ ROSAIA 6: seppur giocando pochi minuti, commette tantissimi falli, ma gli va ascritto anche qualche pallone prezioso portato in avanti negli ultimi minuti.

VALENCIA 7: miglior giocatore della gara. Quando ha il pallone tra i piedi, il colombiano dimostra uno strapotere tecnico e fisico enorme nei confronti degli avversari. Non sempre impeccabile nei passaggi, è comunque da un suo lampo di genio che nasce il gol partita di Butic.

VALERI 5: il numero 3 bianconero è in perenne difficoltà quando si tratta di difendere, venendo puntualmente saltato da Garattoni e Tentoni. Un po meglio quando si tratta di attaccare, ma troppo poco per meritarsi la sufficienza. Viene giustamente sostituito nell’intervallo.

DAL 46′ GIRAUDO 6: molto più attento del collega di ruolo in fase di contenimento, in avanti si fa vedere più raramente, anche perché quella che serviva nella ripresa era una partita di sacrificio.

BORELLO 6: dopo un’ottima partenza, comincia a sbagliare parecchio, talvolta perdendo palloni con una certa ingenuità, altre volte trattenendoli eccessivamente tra i piedi. Si dimostra però molto utile in fase di ripiegamento, recuperando diversi palloni nelle retrovie e riportandoli in avanti.

BUTIC 6,5: realizza a porta spalancata il suo quinto gol stagionale (1 in Coppa e 4 in campionato), permettendo al Cesena di vincere la partita. Non sempre preciso sotto porta e spesso anche nell’ultimo passaggio, risulta comunque sempre nel vivo della manovra ed il pericolo numero uno per gli ospiti.

DAL 72′ SARAO 6: entra in un momento di grande sofferenza, senza potersi far vedere più di tanto, se non nel gestire palla e cronometro.

RUSSINI 6,5: gioca soltanto 29 minuti per via di un nuovo infortunio, ma comunque riesce ad incidere pesantemente sulla gara: è pressoché imprendibile sull’out di sinistro e da un suo taglio verso il centro nasce il gol partita di Butic.

DAL 26′ ZECCA 6: va a sprazzi, ma quando accende la luce fa davvero paura. Peccato solo che un paio di buoni spunti sulla fascia sinistra non si siano concretizzati.

ALL. PERRELLI 6: l’importante era vincere ed il Cesena, oggi guidato dall’allenatore in seconda, riesce a centrare l’obiettivo. La prestazione è stata buona, anche se non certo impeccabile, soprattutto sotto il profilo del gioco. Tuttavia, non ci sono stati quei preoccupanti blackout temporanei, leggasi errori grossolani in difesa, che stanno caratterizzando la prima parte di questa stagione. E questa è senz’altro un ottima notizia…


Elaborazione grafica tratta dalla pagina www.tuttocampo.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *