Cesena 0-0 Gubbio, le pagelle di Cesena Mio

Pagelle Gubbio-Cesena
Condividi questo articolo

PAGELLE – Un Cesena incompleto e con pochissime idee di gioco comincia la sua stagione con un deludente pareggio contro il Gubbio

Non inizia certo nel migliore dei modi il campionato del Cesena. Con una rosa incompleta e senza più due giocatori chiave come Di Gennaro e Russini, era forse prevedibile non vincere all’esordio, ma la delusione per questo pari interno contro il Gubbio resta, soprattutto per la prestazione della squadra di mister Viali.

Nel primo tempo i bianconeri hanno giocato male, manifestando imprecisione e confusione in fase di impostazione, diversamente dagli eugubini, trascinati da uno straripante Arena, che hanno costretto Nardi a compiere ottimi interventi. Nella ripresa il copione è leggermente cambiato con l’ingresso di Caturano al posto di Tonin: i bianconeri hanno finalmente cercato di alzare un po’ il loro baricentro e proporsi maggiormente in avanti, collezionando qualche occasione con Bortolussi. Ma, a conti fatti, sono stati gli ospiti a collezionare le migliori occasioni, cogliendo anche un palo con Fantacci al 54′. E quindi, sono loro ad avere più da recriminare per questo pareggio. Ecco le pagelle di Cesena Mio:

NARDI 7,5: compie due parate incredibili, una per tempo, su Arena e Cittadino, salvando il Cesena da una sconfitta altrimenti praticamente certa.

CANDELA 6,5: ha tanta gamba ed un ottimo piede da cross, seppur salga in cattedra soltanto nella seconda parte della ripresa. Non sempre lucido in fase di disimpegno, non commette grosse sbavature.

CIOFI 6,5: fa buona guardia, amministrando un reparto infarcito per il resto da gente nuova e giovane.

MULE’ 6,5: una delle poche note positive della serata. E’ molto bravo sulle palle alte, seppur non sempre impeccabile nello smistare il pallone. Salva dopo pochi minuti i bianconeri con un intervento clamoroso su Arena, che stava aprofittando nel migliore dei modi di un grave errore di Ardizzone.

ADAMOLI 5: è un concentrato di timidezza nel proporsi in avanti e di insicurezza nell’affrontare l’avversario. Con la speranza che sia stata solamente una giornata no.

DAL 75′ YABRE’ 6: fa decisamente meglio del suo collega, pur essendo alla prima presenza tra i professionisti, mettendoci sicuramente più grinta e intensità.

ILARI 5,5: quasi mai nel vivo del gioco, forse anche perché la posizione di esterno a tutto campo non gli si addice appieno. Sicuramente meglio nella metà campo bianconera che in quella del Gubbio.

DAL 82′ RIGONI SV

STEFFE’ 6: che non avesse una regia illuminata già si sapeva; lui comunque fa il suo, combattendo tanto e smistando diversi palloni con sicurezza.

DAL 75′ BRAMBILLA 6: gioca troppo poco per poter essere valutato compiutamente. Qualche facile passaggio ben fatto e poco altro.

ARDIZZONE 5: è l’unico che prova a dare verticalità alla manovra, ma lo fa quasi sempre nel peggiori dei modi. Sbaglia troppe volte il traversone quando chiamato a battere un corner; senza poi dimenticare quel grave errore in disimpegno in avvio di match, che senza l’intervento di Mulè avrebbe probabilmente comportato il gol avversario.

ZECCA 6: parte bene, vincendo diversi dribbling e puntando spesso gli avversari, spesso costretti ad abbatterlo. Cala d’intensità e di precisione nella ripresa.

TONIN 5,5: la sua partita è senz’altro generosa, ma nel momento in cui è chiamato a pungere, cestina due occasioni importanti.

DAL 56′ CATURANO 6: con il suo ingresso, il Cesena incomincia a giocare meglio, riuscendo ad affaccarsi con più costanza nei pressi dell’area avversaria. Oggi il capitano bianconero non ha avuto occasioni per segnare, ma ha dato un ottimo contributo alla manovra.

BORTOLUSSI 5,5: di palloni buoni ne arrivano pochi, pertanto Mattia prova ad andare a prendere quelli “brutti”, finendo per essere costantemente falciato dai difensori del Gubbio. E’ però spesso in ritardo sui (rari) traversoni dei compagni.

ALL. VIALI 5,5: è ancora presto per sentenziare sull’allenatore bianconero, considerando che siamo ancora ad agosto e che la rosa è ancora incompleta, oltre che molto inesperta. Comunque, la prestazione di oggi non è  stata all’altezza, anche se qualcosa di propositivo lo si è visto dopo l’ingresso di Caturano al fianco di Bortolussi.


Elaborazione grafica tratta dal sito it.wikipedia.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *