Il Cesena deve battere il Giulianova per chiudere l’anno in vetta

Cesena-Vastese 4-1 festa Curva Mare
Invia l'articolo agli amici

OPERAZIONE IANUS – Dopo il sorpasso in classifica di domenica, il Cesena si appresta ad affrontare un avversario sulla carta molto ostico come il Real Giulianova

Il mese di dicembre, fino ad ora, è stato d’oro per il Cesena: i bianconeri infatti sono riusciti ottenere in meno di due settimane ben quattro vittorie consecutive, che hanno portato al tanto atteso sorpasso in classifica ai danni del Matelica, ora secondo a due lunghezze di distanza. La partita di sabato sera contro il Real Giulianova rappresenta l’ultima del girone di andata, nonché la gara conclusiva del 2018. Il Cesena non può quindi non ottenere i 3 punti, o peggio farsi rimontare dal Matelica, atteso a Isernia; battendo gli abruzzesi infatti, la squadra di Angelini potrebbe festeggiare le vacanze di Natale con serenità al comando della classifica, cosa non di poco conto dal punto di vista mentale.

Ciò non toglie che il Real Giulianova sia una squadra tutt’altro che facile da battere e di un’altra pasta rispetto a Montegiorgio, Castelfidardo o Vastese. Oltre ad essere la terza miglior difesa del campionato, i giallorossi sono una delle squadre più esperte del torneo. Inoltre si sono parecchio rinforzati durante il mercato di dicembre, acquistando tra i tanti l’ex Cesena Gori, che ha già disputato le prime due partite e che anche sabato dovrebbe timbrare il cartellino.

Per sconfiggerli dunque servirà una prestazione degna di nota, sicuramente migliore rispetto a quella disputata domenica in casa del fanalino di coda Castelfidardo. Il Cesena infatti in quell’occasione ha trionfato in maniera abbastanza fortunata, rischiando più di una volta di subire la rete del pareggio. Contro i giallorossi una performance del genere potrebbe non bastare, ma sabato tornerà disponibile De Feudis, reduce dalla squalifica, e forse anche Biondini, i quali daranno sicuramente manforte a un centrocampo che domenica scorsa ha faticato e non poco, complice anche un campo in condizioni non ottimali.

Commenta con Facebook

About Matteo Magnani

Matteo Magnani è fedele tifoso del Cesena fin dalla tenera età di 8 anni, grazie alla grande passione trasmessagli dal padre. Studia Giurisprudenza nel campus di Ravenna e da oltre tre anni è uno degli apprezzati editor della pagina facebook emergente Per chi ama il Cesena, dove ha iniziato a muovere i primi passi nel mondo dell’editoria digitale, rigorosamente seguendo con passione (e spesso anche apprensione) le vicende del “suo” Cesena calcio.

View all posts by Matteo Magnani →