Una giornata da dimenticare per Viali (Eresie ep. 24)

Cesena-Lucchese
Condividi questo articolo

ERESIE BIANCONERE – Il Cesena non riesce a superare una buona Lucchese e porta a casa un solo punto che lascia l’amaro in bocca ai suoi tifosi

Va detto, la squadra toscana ha messo sotto il Cesena per lunghi tratti della partita e avrebbe probabilmente meritato qualcosa di più. Contro la Lucchese, infatti, per la prima volta in stagione, abbiamo visto la squadra di Viali in balia degli avversari (non era successo nemmeno con le prime della classe!) e, a mio avviso, la spiegazione di queste difficoltà si può trovare proprio nelle scelte dell’allenatore, che azzarda un centrocampo con Brambilla, Ardizzone e Missiroli (vedi Cesena 1-1 Lucchese, le pagelle di Cesena Mio).

Il giovane scuola Milan, nonostante l’altezza, è stato troppo leggero nel suo impatto fisico ed ha sofferto parecchio sia nei contrasti, che a livello di impostazione, dove è stato veramente troppo lento nel palleggio e nel dettare i tempi di gioco. In quanto a dinamismo, però, non hanno fatto meglio i compagni di reparto, apparsi anche loro troppo compassati e con l’ex Entella troppo innamorato del pallone, a discapito della fluidità di manovra. Il risultato di questo mix letale (calcisticamente parlando) è stato il predominio della Lucchese per gran parte del match, con gli ospiti che parevano imprendibili. Si sarebbe potuto pensare che la scarsa dinamicità potesse essere compensata dalla qualità ed esperienza di almeno due terzi del centrocampo, ma anche sotto questo aspetto il trio schierato da Viali ha lasciato parecchio a desiderare (e vedere un giocatore come Di Gennaro nella lista degli svincolati, oltre che uno schiaffo alla miseria, appare anche un inspiegabile masochismo dei nostri dirigenti).

E pensare che la partita era iniziata nel migliore dei modi per i bianconeri con Pierini (che continua a fare la differenza), abilissimo all’ottavo minuto nel dettare l’uno-due a Bortolussi per poi battere il portiere con invidiabile freddezza. Ma dopo un avvio illusorio, sono venuti fuori i rossoneri, che hanno trovato il pareggio nella ripresa. Da segnalare anche l’infortunio di Pittarello, costretto a lasciare il campo già nel primo tempo per un problema (speriamo di poco conto) al polpaccio.

Anche dal punto di vista dei cambi la giornata del tecnico del Cesena è stata da dimenticare: a mio avviso si doveva intervenire già nell’intervallo su tutto il centrocampo o almeno su due terzi di esso. A questo si aggiungono i 90′ in panchina per Berti ed i soli 15 per Frieser, che oltre ad essere pochi per incidere sul match, sono anche inutili per cercare il ritmo partita; togliere poi proprio Pierini per lasciare in campo un Bortolussi pasticcione ed impalpabile, relegando così Caturano sulla fascia, è sembrata una scelta poco appropriata. Giornata da dimenticare per tutti, allenatore, giocatori ed anche area tecnica in senso più ampio.


Immagine tratta dal sito www.calciocesena.com

2 Comments on “Una giornata da dimenticare per Viali (Eresie ep. 24)”

  1. Ciao Stefano, io ricordo anche il secondo tempo con la Vis Pesaro, e forse qualche gara all’inizio (dove però il problema non era tanto che subivamo, ma che non creavamo). Mentre scrivevo l’articolo non mi ero ricordato di queste. Però un conto è subire una mezzora in una partita dove nel complesso crei molto di più dell’avversario, un conto è subire in una partita dove nel complesso probabilmente non meritavi di fare il punto. Io credo che per la prima volta abbiamo srubacchiato un punto (ma visti i punti meritati che non abbiamo in saccoccia, non mi sento dispiaciuto). Per fare un esempio, con la viterbese, in una partita fatta poco bene abbiamo avuto 4 occasioni nitide (piu un rigore sacrosanto), mentre la Viterbese ha portato a malapena un pericolo (serio ) a Nardi. Anche la Virterbese a tratti ci è stata superiore, ma se andava a casa con due gol di scarto sul groppone non c’era niente da dire.

  2. Concordo su tutto stavolta….unica cosa a me non pare la prima volta che veniamo messi ale corde dagli avversari….e alla fine ci va bene…

    PS andate a vedere prestazione e voto in pagella di Munari ,all esordio con il Piacenza, una volta schierato finalmente nel suo ruolo ….ala destra !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *