Cesena 0-4 Fano AJ, le pagelle di Cesena Mio

Cesena-Fano pagelle
Condividi questo articolo

PAGELLE – Il Cesena crolla clamorosamente in casa contro il fanalino di coda Fano, uscendo addirittura sconfitto con l’umiliante punteggio di 0-4

La pesantissima sconfitta subita oggi in casa contro il Fano sarà probabilmente ricordata come una delle più brutte ed umilianti della storia del Cesena. Il match è stato condizionato dagli episodi già dai primi minuti di gioco: il fallo da ultimo uomo di Brunetti, sanzionato dal direttore di gara con l’espulsione ed il conseguente rigore trasformato da Barbuti, hanno di fatto spalancato le porte agli ospiti. A ciò si potrebbe anche aggiungere il clamoroso errore in uscita di Marson a inizio ripresa, situazione che ha permesso a Barbuti di siglare lo 0-3, cancellando definitivamente ogni speranza di rimonta bianconera. Tuttavia, questi errori individuali non giustificano lo 0-4 finale, soprattutto se si pensa alla caratura dell’avversario, il Fano ultimo in classifica da diverse giornate e reduce da ben otto sconfitte consecutive. Indubbiamente bianconeri hanno disputato una partita orrenda, la peggiore della stagione. Queste le pagelle di Cesena Mio:

MARSON 4,5: contrariamente alle ultime partite, non dà mai la sensazione di essere sicuro negli interventi, trasmettendo tensione al reparto. Regala poi il terzo gol, sbagliando completamente il tempo dell’uscita su Barbuti.

MADDALONI 5,5: uno degli ultimi a mollare in difesa. In ritardo su Kanis in occasione del quarto gol ospite, quando però la gara era praticamente finita ormai da diversi minuti.

BRIGNANI 4: gioca per sostituire lo squalificato Ciofi, ma non riesce a sfruttare l’occasione, commettendo gravi errori: al secondo minuto un suo mancato intervento porta Brunetti a commettere fallo da ultimo uomo e concedere il rigore, mentre una decina di minuti dopo si perde Di Sabatino in area che sugli sviluppi di una punizione fa 0-2.

BRUNETTI 4: pronti via e l’ex Forlì commette un’ingenuità clamorosa, trattenendo vistosamente in area di rigore Carpani, lanciato a rete. L’espulsione ed il conseguente penalty trasformato da Barbuti indirizzano la contesa verso la larga vittoria del Fano.

ZERBIN 5: l’espulsione di Brunetti lo costringe a dover ripiegare costantemente in difesa, nonostante non sia terzino di ruolo. Impreciso, sbaglia tanti passaggi, così come molti compagni di squadra.

DAL 61′ ZAMPANO 6: era dai tempi di Perico che non si vedeva a Cesena un vero terzino destro… Difficile valutarlo dopo una partita del genere, considerato anche che è arrivato da soli due giorni e che è ancora lontano dalla condizione migliore.

ROSAIA 5: lotta tanto, ma oggi i duelli sono più quelli persi che quelli vinti. Anche lui molto impreciso in fase di impostazione.

DE FEUDIS 5: da questo tracollo generale non si poteva salva nemmeno il Conte, che fatica non poco a contenere Carpani.

DAL 74′ SARAO SV

VALERI 5,5: il pendolino bianconero ci avrebbe tenuto tanto a segnare nel giorno del suo compleanno, ma i suoi tentativi nel primo tempo sono stati vani, anche se è stato nettamente il più propositivo tra i bianconeri. Poi nella ripresa cala vistosamente, assieme a tutta la squadra.

BORELLO 5: è uno dei più brillanti in fase di costruzione, ma anche uno dei più spreconi sotto porta. Sul finire del primo tempo non è puntuale con la deviazione sotto porta, mentre a metà ripresa angola troppo una conclusione da ottima posizione.

DAL 61′ FRANCO 5,5: il suo ingresso dà più equilibrio al centrocampo e forse l’ex Rende andava inserito subito dopo l’espulsione di Brunetti. Nella mezz’ora che lo vede impegnato, quella del tracollo, prova un paio di conclusioni da fuori, tutte però fuori misura.

BUTIC 5,5: non riesce mai a farsi vedere, anche per via dei pochi palloni serviti dai compagni. In uno dei rari sprazzi, verso la fine del primo tempo, Viscovo è costretto a distendersi per respingere una sua insidiosa conclusione dalla distanza, poi praticamente più nulla.

RUSSINI 6: moto perpetuo bianconero, anche oggi predicatore nel deserto. E’ l’unico a provarci fino alla fine, vincendo praticamente sempre gli uno contro uno, guadagnando diversi calci di punizione anche da posizioni importanti. Al 21′ segna un gol, annullato però per fuorigioco.

DAL 74′ ZECCA SV

ALL. MODESTO 5: una sconfitta senza dubbio imbarazzante per la quale l’attenuante di aver giocato in inferiorità numerica fin dai primi minuti conta fino a un certo punto. Infatti, è vero che il tecnico bianconero non ha colpe particolari poiché tutto è dipeso dall’episodio del secondo minuto, ma è impensabile attribuirgli una sufficienza dopo una prestazione del genere: si sarebbe potuto effettuare qualche cambio ben prima di subire lo 0-3, se non addirittura inserire un centrocampista per un attaccante subito dopo lo 0-1, per provare a rimontare con più equilibrio e soprattutto evitare di prendere un’umiliante imbarcata, come invece è poi successo.


Elaborazione grafica tratta dal sito wikipedia.it

2 Comments on “Cesena 0-4 Fano AJ, le pagelle di Cesena Mio”

  1. Ma il tecnico lo sa che in inferiorità numerica non si può snaturare la squadra spostando in difesa un’attaccante? forse era meglio inserire subito un difensore e togliere Zerbin che difensore non lo è per non snaturare la squadra..

  2. A me di prendere un imbarcata non importa nulla, orgoglioso della mia squadra e del mio tecnico che vuole sempre attaccare. Mi vergognerei di difendere lo 0 1 piuttosto. Siamo passati al 4 4 1, non mi pare un modulo squilibrato per una squadra in 10, gli interpreti erano offensivi, ma ci mancherebbe altro. Come la volevate recuperare la partita…mettendo sabato per russini?
    Ps: Mi raccomando adesso, mettiamo pressione su Marson, accogliamolo fra i fischi, lui e franco sono nostri nemici? no?????

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *