Il Cesena all’Europeo under 21: da Rizzitelli a Garritano

Graziano-Pelle-Nazionale-Under-21-Italia
Condividi questo articolo

LO SPUNTO – Prende il via domenica prossima l’Europeo under 21 (tre partite al Dino Manuzzi): scopriamo quando l’Italia si è avvalsa di giocatori del Cesena

Come noto, anche Cesena ospiterà nella seconda metà di giugno le partite dell’Europeo under 21, per la prima volta assegnato all’Italia (e San Marino) dal 1994, anno dal quale la fase finale è ospitata da una delle nazioni partecipanti. Si giocheranno al Dino Manuzzi tre partite: Inghilterra-Francia il 18 giugno (ore 21.00), Inghilterra-Romania il 21 giugno (ore 18.30) e Francia-Romania il 24 giugno (ore 21.00). L’Italia di Luigi Di Biagio giocherà invece le sue partite della fase eliminatoria in Emilia, precisamente a Bologna il 16 (contro la Spagna) ed il 19 (contro la Polonia), a Reggio Emilia il 22 (contro il Belgio). L’attenzione degli appassionati sull’avvenimento ci fornisce lo spunto per curiosare un po’ nella tradizione e nelle statistiche di questa rappresentativa, la cui storia talvolta si è incrociata con giocatori cresciuti o militanti nel Cesena.

La Nazionale Under 21, il principale serbatoio per la nazionale maggiore, ha una storia relativamente recente, iniziata per l’Italia nel dicembre 1976 con la sconfitta per 1-0 contro il Portogallo a Funchal. I primi anni sono stati piuttosto complicati per la seconda rappresentativa in ordine di importanza ed i primi Campionati Europei di categoria si sono conclusi con l’anonima eliminazione ai quarti di finale. Poi però il livello degli azzurrini è cresciuto esponenzialmente e sono iniziati gli anni d’oro per la nostra under 21, vincitrice di ben 5 titoli continentali in 7 edizioni, dal 1992 al 2004. Quello conquistato dai ragazzi di Claudio Gentile nel 2004 è però stato l’ultimo trofeo sollevato e nelle successive 7 edizioni è arrivata una sola finale (persa nel 2013) e tante delusioni. Compresa quella cocente del 2017, quando gli azzurrini sono stati sonoramente sconfitti 3-1 dalla Spagna nei quarti di finale (tripletta di Saul e gol di Bernardeschi).

E’ piuttosto interessante scavare nella storia della nostra rappresentativa e scoprire qual è stato il contributo del Cesena alla under 21 in termini di uomini che hanno partecipato alla fase finale del Campionato Europeo. Lo stretto rapporto inizia già nel 1976, sin dalla nascita stessa della principale Nazionale giovanile che venne infatti affidata al romagnolo doc Azeglio Vicini che resterà in panchina per ben un decennio (1976-1986). Nessun altro allenatore sarà altrettanto longevo nel prestigioso incarico, successivamente ricoperto da un ex tecnico bianconero come Marco Tardelli (1998-2000).

Tra i giocatori, a partire dalla prima edizione del 1978, sono stati azzurrini nella fase finale di un Europeo tantissimi futuri cesenati, oppure in alcuni casi anche già ex, come ad esempio Mattia Caldara e Roberto Gagliardini nell’ultima edizione, ma è ben più rilevante ritrovare coloro che militavano nel Cesena nella medesima stagione del Torneo o quelli che, pur avendo da poco lasciato il bianconero, erano comunque cresciuti nel vivaio romagnolo.

Andando in ordine cronologico, il precursore è stato Ruggiero Rizzitelli nell’edizione del 1988, cresciuto nel settore giovanile del Cesena e militante in prima squadra in quella stagione di serie A, prima di essere ceduto a fine estate alla Roma. Bisognerà poi attendere 12 anni per ritrovare altri giocatori cresciuti nelle giovanili bianconere, Gianni Comandini e Claudio Rivalta nell’edizione 2000, entrambi partiti già da una stagione, visto che all’epoca militavano rispettivamente nel Vicenza e nel Perugia. Altri 6 anni e tocca a Davide Biondini (al tempo alla Reggina) rappresentare l’Italia alla rassegna continentale del 2006, mentre l’anno successivo (la UEFA decise di “spaiare” gli anni con l’Europeo delle nazionali maggiori) parteciparono al Campionato under 21 del 2007 Graziano Pellé, che in quella stagione aveva militato con buoni risultati nel Cesena (38 presenze e 10 reti nel campionato di serie B 2006/07), e Andrea Lazzari (14 presenze ed un gol). L’edizione del 2011 non si disputò e quindi si passò direttamente al 2013, quando prese parte alla spedizione azzurra Vasco Regini, cresciuto nel vivaio del Cesena, ma nel frattempo passato alla Sampdoria che quell’anno lo aveva dirottato in prestito all’Empoli. Poi è stato il turno di Nicola Leali nel 2015, convocato al termine di una stagione a dir poco disastrosa in Romagna, conclusasi con la mesta retrocessione in serie B e la panchina per il portiere di scuola Juventus. L’ultimo giocatore a partecipare all’Europeo con la maglia del Cesena addosso (si fa per dire…) è stato quindi Luca Garritano nel 2017, mentre nessun giocatore cresciuto nel settore giovanile del Cesena o ex giocatore della prima squadra parteciperà invece all’edizione 2019, nonostante nella fase di qualificazione abbia fornito un valido contributo Luca Valzania, purtroppo però non inserito nella lista definitiva dei 23 convocati.

Infine, per la cronaca, va ricordato che tra gli attuali bianconeri vanta ben due partecipazioni (2004 e 2006) alla fase finale dell’Europeo under 21 Federico Agliardi. Ovviamente sono stati moltissimi altri i giocatori del Cesena ad aver indossato la maglia della Nazionale under 21, da Stefano Sensi a Nicola Campedelli, da Carlo Teodorani a Luca Valzania e così via, ma questa esposizione considera solo le participazioni alle fasi finali e non le qualificazioni o le amichevoli.


Immagine tratta dal sito www.calciocatania.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *