Da “Il Cesena di Edmeo”: Giovanni Urban

Giovanni Urban
Condividi questo articolo

BIANCONERO VINTAGE – Quinta puntata della rubrica dedicata ai grandi campioni del passato bianconero: oggi raccontiamo l’attaccante Giovanni Urban

Da pochi giorni ho scritto un articolo sullo storico derby fra Cesena e Bologna finito in parità 2-2 del gennaio 1975 dove il grande protagonista fu l’attaccante bianconero Urban, autore di una fantastica doppietta (vedi Che spettacolo il derby: Cesena-Bologna finisce 2-2). Mi fa piacere dedicare questo articolo a questo atleta nato in Sardegna ad Arborea, dotato di buona tecnica con entrambi i piedi, con un buon tiro, che aveva nel suo repertorio uno scatto fulminante. Forse nella sua carriera non ha avuto un giusto riconoscimento per le sue qualità di calciatore ed immagino che la causa sia stata la sua altezza di 175 cm, in quanto in quegli anni lo standard fisico degli attaccanti era maggiore, o forse per il suo carattere schivo e riservato. La sua carriera tocca l’apice quando gioca in Serie A dal 1974 al 1976 nel Cesena realizzando 13 reti per poi passare al Genoa dal 1976 al 1978 totalizzando però solamente 13 presenze.

Urban era una bravissima persona ed un professionista serio. In modo particolare ebbi il piacere di giocare contro di lui in una partita amichevole fra la prima squadra ed una rappresentativa del settore giovanile del Cesena di cui facevo parte. In quell’incontro infrasettimanale disputato alla Fiorita giocai da terzino destro e dovevo marcare proprio Urban. La curiosità di quella partita, oltre l’emozione di giocare contro i miei beniamini della domenica, fu che Urban era sempre fuori dalla manovra, si può dire che correvamo sempre senza palla: io lo seguivo e lui come in attesa del momento o della palla giusta. In sintesi giocò su due inviti di Rognoni ed in tutti i due i casi Urban aveva le spalle alla porta e con due guizzi evitò la mia marcatura e senza che io avessi il tempo di aprire la bocca, me lo sono trovato dietro di me che calciava a rete. Tecnicamente impressionante!

Per ricordare al meglio questo atleta, per me speciale, ecco una pagina del mio primo libro “Romagna Bianconera, il Cesena di Edmeo”, che descrive Urban da protagonista nel derby CesenaBologna.

[…]Come poi la successiva in casa, il derby con il Bologna, 2-2 che mise alla ribalta il nostro attaccante Urban. Negli allenamenti precedenti lo vidi particolarmente in forma e pensai di utilizzarlo in questa delicata partita. Non mi deluse e con una doppietta pareggiò l’iniziale vantaggio del Bologna con Savoldi I su rigore e il raddoppio di Pecci. Il suo primo gol lo fece su rigore, ma il secondo lasciò a bocca aperta il pubblico presente… da un cross laterale fece una rovesciata, con spalle alla porta, che non lasciò scampo al portiere avversario… fece appena in tempo a impostare la parata che la palla era già dentro al sacco! Magnifico… una rete da cineteca! Secondo me applaudirono anche i tifosi del Bologna! […]

Urban è come calciatore l’esempio dell’umiltà e della serietà visto a Cesena. Si è un campione quando sei ricordato e hai lasciato un segno: Giovanni Urban un campione con la maglia del Cesena!


Immagine tratta dal sito picclick.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *