Si torna in campo: al Manuzzi il Cesena sfiderà la centenaria Avezzano

Analisi pagelle Avezzano-Cesena
Condividi questo articolo

NONTISCORDARDIME’ – Riparte il campionato con il girone di ritorno e il Cesena affronterà al Manuzzi l’Avezzano, che quest’anno festeggia il centenario della fondazione

Pronti, ri-partenza, via. Il Cesena si lascia alle spalle un 2018 agrodolce e accoglie un 2019 che non ammetterà passaggi a vuoto, specie quello che conduce alla C. Ci eravamo salutati il 22 dicembre con un Cesena vittorioso per 2-0 sul Giulianova: 3 punti che hanno portato i bianconeri ad un positivo +4 sul Matelica, bloccato dall’Isernia sull’1-1. La prima uscita del nuovo anno sarà tra le mura amiche del Manuzzi. Al cospetto della squadra allenata da Angelini ci sarà l’Avezzano. Prima di vagare nel passato remoto, buttiamoci nel passato prossimo. L’andata in Abruzzo fu un match di ben altro sapore rispetto a questo.

Era un caldo 16 settembre e il Cavalluccio (in procinto di tornare sulle maglie bianconere in quei giorni) tornava in campo per la prima volta dopo la terribile estate del fallimento e l’attesa rinascita. Era un immaginario calcio alle polemiche e chiacchiere di una estate a dir poco rovente, culminata con il default dopo 78 anni di storia. Si tornava a giocare, con tanti volti nuovi, su tutti le bandiere De Feudis e Biondini. Al fischio iniziale, per la prima volta i romagnoli si sono trovati a disputare un incontro in serie D dopo svariate annate.  Passano otto minuti di gioco e il Cesena va in vantaggio con Ricciardo, a distanza di qualche mese potremmo dire, il solito. Chi si immaginava passeggiate di salute per i bianconeri ebbe subito da ricredersi quando la testa di Menna trovò l’1 a 1.  I soffertissimi tre punti arrivarono solo all’ultimo respiro grazie al piede di Tortori, subentrato dalla panchina. Ora, ad un girone di distanza, si ritrovano di fronte abruzzesi e romagnoli.

Dopo il passato prossimo, andiamo con il remoto. Jaime Mariño, fresco collaboratore di Cesena Mio, ci ha fatto notare una bella ricorrenza dalle colonne del suo blog: in questi mesi l’Avezzano festeggerà ben 100 anni di storia. Era il 1919, un triste dopoguerra, quando la cittadina abruzzese partorì questa compagine calcistica. Il primo nome del sodalizio bianco-verde fu Forza e Coraggio Avezzano Football Club. Un nome che già a sentirlo pronunciare è di incoraggiamento per gli undici giocatori che scendono in campo.


Immagine tratta dalla pagina Facebook Cesena FC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *