Il Cesena non batte nemmeno il Campobasso e scivola a -7

Cesena-Campobasso
Invia l'articolo agli amici

CHE BELLO E’ – Un Cesena volenteroso ma confuso (ed anche parecchio sfortunato) non riesce a superare il Campobasso: finisce 1-1 con due gol nei primi 7′

Non si può certo dire che il Cesena non ci abbia provato, a superare il Campobasso, ma davvero non basta per sperare in qualcosa di più che un campionato “dignitoso”, a debita distanza dalla capolista Matelica che ormai pare essersi involata (+7).

E pensare che le cose si erano messe subito bene, con il gol di Ciofi dopo soli 4′, alla prima azione offensiva dei bianconeri. Ma il vantaggio è durato appena 3′, visto che al 7′ il Campobasso è subito pervenuto al pareggio con Giacobbe (leggera deviazione di Capellini che ha ingannato Agliardi). Da quel momento in poi, il Cesena ha provato confusamente ad attaccare, ma si è molto spesso ritrovato a sbattere contro il muro eretto dalla retroguardia molisana, che ha messo in evidenza lo strepitoso Sposito, giovane portiere classe 2001 che ha parato tutto il possibile ed anche di più (incredibile cosa è riuscito a fare su Alessandro a metà ripresa). E quando non è stata la difesa o il portiere a fermare i romagnoli, ecco che il continuo farsi pescare in fuorigioco ha interrotto sul nascere le offensive potenzialmente più pericolose, con i legni della porta ospite che ci hanno messo del loro (palo di Noce e traversa di Stikas).

Insomma, il Cesena non è stato fortunato, questo certamente no (molto dubbio anche un intervento di mano in area molisana, non ravvisato però dal pessimo Arena di Torre del Greco), ma bisogna essere onesti ed ammettere che il Cavalluccio ha giocato davvero male, certamente non da pretendente alla promozione opposta all’ultima in classifica. Anzi, spesso le parti si sono rovesciate ed il Campobasso ha approfittato degli spazi lasciati dai romagnoli per rendersi assai pericoloso (una traversa anche per loro), in particolare con Giacobbe, davvero un ottimo elemento.

Per quanto visto sul campo, il pareggio va forse un po’ stretto al Cesena, ma il Campobasso non ha rubato nulla, facendo la sua partita ed eccedendo solo nel finale con le perdite di tempo. Di contro, dal Cesena ci si attendeva decisamente molto di più, soprattutto dopo la sconfitta di Pineto che necessitava di un pronto e convincente riscatto, che però non c’è stato. Come noto, ieri il Matelica aveva superato 2-1 il Forlì e si era portato a +8, distanza che il Cesena ha ridotto di un solo punto oggi. Un punto che, se da un lato consolida il secondo posto (il San Nicolò ha perso 3-2 in casa con la Vastese e la Sangiustese ha pareggiato 1-1 a Francavilla), dall’altro non può che essere incassato come una (mezza) sconfitta per ciò che rappresenta…

Che bello è

Normalmente in questa rubrica si cerca un giocatore del Cesena che si sia distinto rispetto ai compagni, ma oggi è compito piuttosto arduo. Per questo, in via del tutto eccezionale, mi fa piacere menzionare un avversario, ovvero Sposito, il portierino del Campobasso autore oggi di una prestazione davvero eccellente.

One Comment on “Il Cesena non batte nemmeno il Campobasso e scivola a -7”

  1. Sposito aveva fatto cagare …x quasi tutte le partite…oggi un fenomeno…mah

Comments are closed.