Cesena campione italiano di fantacalcio

Mantova-Cesena
Condividi questo articolo

OPINIONI DI UN DIVANO – Mantova-Cesena: pronto davanti allo schermo, comincia il giallo, commentato dalla voce narrante di TeleMantovaForEver

Pochi minuti a Mantova-Cesena. Sito di ElevenSports. Collegamento stabile fino a che non comincia la partita, poi salterà ogni 3 minuti e trenta secondi, chiedendoti chi sei, se ti vuoi abbonare, checcazzovuoi insomma, e smettila di provarci che tanto, se hai già pagato, non interessi più. Si sente un fischio da qualche parte. Sullo schermo del fantacalcio. O almeno, credo che il fischio venga da lì.

In principio fu la nebbia
Un nebbione denso e senza speranze, giallastro per via dei fari. La scena sembrava illuminata solo dai fari di una vecchia automobile francese, quei fanali tondi, giganti, che aveva la macchina di Dolores quando veniva a trovare suo cugino (nonno Gildo) da Parigi.  Una volta ogni sette/otto anni. Non era così facile girare l’Europa una volta, non era così economico, i collegamenti stradali erano precari, pochi chilometri di autostrada e tante ore al volante, velocità basse, rumore tanto, comodità zero. René, il marito di Dolores era simpaticissimo. Lo chiamavamo Fernandel perché assomigliava vagamente all’attore che interpretava Don Camillo nei film. Con quella erre arrotata alla francese potevi affettarci anche il prosciutto, parlava poco italiano, ma rideva sempre. La partita, ecco, mi stavo dimenticando la partita, ma lo schermo proietta sempre il nulla. Una specie di teatro delle ombre.

TeleMantovaForEver
Il cronista di TeleMantovaForEver ci dà un paio di preziose informazioni: 1) Os-cia che nebbia; 2) Non si vede un cazzo. Mentre è lì che si lamenta, qualcosa succede, si sentono degli urli, c’è movimento. Steffè. Uno a zero per noi. Non chiedetemi come. Salta il collegamento, poi dopo un po’, mentre il cronista borbotta, qualcosa succede, si sentono degli urli, c’è movimento. Capanni. Due a zero per noi. Non chiedetemi come. Secondo tempo. E’ il miglior momento del Mantova (dice la voce). Mentre è lì che si esalta, si vede qualcosa, un lancio alla sperindio in area, ma l’inquadratura è sbagliata. Fuori quadro qualcosa succede, si sentono degli urli. C’è movimento. Russini. Tre a zero. Il cronista non ci sta, protesta che tre a zero è un risultato ingiusto per questo bel Mantova. Infatti… Quattro a zero. Non si sa come, non si sa chi.

Campioni di calcio immaginario
Ecco. Felicità intensa, un Cesena che dilaga in trasferta a mia insaputa, che dà spettacolo in questo nuovo sport: il calcio immaginario. Mi immagino quello che mi pare, è questo il bello. Questo è il vero fantacalcio. Il calcio della fantasia. Immaginatevi anche voi quello che volete, poi consultate il televideo per sapere il risultato o ascoltate la voce narrante di uno che non ha visto molto più di voi e che comunque non ci ha capito un cappero e che ad ogni gol ripeteva “incredibile, incredibile”

Fatece largo che passamo noi
Devi crederci, Ciccio, per forza. Il Cesena, campione di calcio immaginario, sta scalando la vetta della classifica. Fatece largo !


Immagine tratta dalla diretta di www.elevensports.it

One Comment on “Cesena campione italiano di fantacalcio”

  1. Sti telecronisti di Eleven sport sono vergognosi, ogni domenica nella tensione della partita gli auguro le peggio cose ( ma poi a mente fredda…gliene auguro ancora di peggio 🙂 ). In trasferta sono sempre sfacciatamente di parte, mentre quello del manuzzi (ci si aspetterebbe che almeno in casa la telecronaca sia imparziale) è un gufo professionista ed è l unico telecronista di eleven sport a tifare sempre per la squadra ospite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *