Al via la campagna abbonamenti: aperta la caccia alle 5000 tessere

Cesena abbonamenti 2018/19
Invia l'articolo agli amici

LO SPUNTO – Negli scorsi anni tanti tifosi si sono abbonati al Cesena: sarà così anche questa stagione, nonostante la differenza di categoria?

Ieri mattina si è finalmente svolta la conferenza stampa di presentazione della campagna abbonamenti 2018/19, che si comporrà prevalentemente di due fasi. La prima è scattata oggi, terminerà giovedì 6 settembre e sarà esclusivamente riservata ai vecchi abbonati, che avranno la possibilità di sottoscrivere l’abbonamento sfruttando la prelazione sul proprio posto. La seconda partirà invece lunedì 10 settembre e si concluderà alla vigilia del primo appuntamento all’Orogel Stadium Dino Manuzzi, tenuto conto che la prima partita si disputerà in un altro stadio per via dei lavori di rifacimento del manto erboso. Quanti tifosi potrebbero sottoscrivere l’abbonamento nonostante l’abissale differenza di categoria rispetto alla scorsa stagione? Dati alla mano, negli ultimi dieci anni i tifosi bianconeri hanno dimostrato un attaccamento alla squadra incredibile.

Nell’anno in cui il Cesena ritornò in Serie B con Pierpaolo Bisoli, ossia nella stagione 2009/10, ben 8175 tifosi si abbonarono, superando il precedente record di 6323 appartenente alla stagione 1988/89, anno in cui il Cavalluccio militava in Serie A ed era allenato per la seconda stagione consecutiva da Alberto Bigon. Non fu un exploit isolato, perché nelle successive stagioni disputate in cadetteria i tifosi hanno continuato in massa ad affollare gli spalti. Solo nel 2012/13 si scese sotto gli 8000, giungendo a quota 7245; negli anni successivi infatti gli abbonamenti in Serie B crebbero sempre di più: 8226 nel 2013/14, 9715 nel 2015/16 e addirittura 10116 nel 2016/17. Nella stagione scorsa invece ci fu un lieve calo, giungendo così a 9445 tessere, ma la cifra rimane comunque importante considerato che nessuna squadra poteva contare su un numero di abbonati così elevato.

In Serie A naturalmente gli abbonamenti furono ancora di più: nel 2010/11 si abbonarono 10924 tifosi, l’anno dopo 12114 mentre nella stagione 2014/15, ovvero l’ultimo anno disputato dal Cesena nel massimo campionato, le tessere staccate furono addirittura 12308, il numero massimo a cui finora si è arrivati. È ovvio però che in Serie D non potrà esservi un seguito così numeroso. Nell’ultimo anno di Serie C (stagione 2008/09) infatti gli abbonati furono 4710, una cifra che comunque non è affatto bassa considerando che prima di essa il record era di appena 6323 tessere (come visto sopra). Perciò considerando che i tifosi bianconeri non hanno fatto mancare in queste amichevoli estive il loro amore per il Cesena e tenendo in considerazione il fatto che in tanti sono entusiasti di cominciare un nuovo ciclo, con un nuovo bilancio e una nuova dirigenza, non è follia pronosticare che nonostante la Serie D si possa giungere a 4500 abbonamenti, se non addirittura toccare il tetto dei 5000. Di certo la strada per la risalita sarà dura, forse più di quanto ci si aspetti, ma l’unica cosa che noi tifosi possiamo fare per aiutare la squadra è proprio quella di starle vicino, andandola a seguire e a tifare allo stadio.


Immagine tratta dal sito calciocesena.com

5 Comments on “Al via la campagna abbonamenti: aperta la caccia alle 5000 tessere”

  1. ps: addirittura il presidente ha provato a dire che padovani (il dirigente con cui aveva parlato veglia), in 20 giorni non gli ha detto nulla. Questa come spero immaginerai è una balla gigantesca, parliamo di un uomo che puo fare la differenza fra marcire in serie c/d e tornare dove dobbiamo stare, parliamo di un azienda che da sola fattura come tutte le altre 25, e padovani non si è precipitato a riferire al presidente? nemmeno un whats app? Sarebbe stato grave anche se la cosa avesse riguardato una piccola azienda, figurati con un azienda che puo cambiare il volto del cesena. Se fosse vero che non si sono parlati padovani sarebbe gia saltato.

  2. @Alessandro: Aveva provato a negare i contatti con Veglia, ma i giornalisti del corriere hanno fatto capire che conoscevano l altra campana, e per evitare una figura ancora più magra, è stato costretto ad incontrarlo, il giorno dopo si è portato in conferenza il testo di una mail mandata evidentemente controvoglia, si vedeva lontano un miglio che ha risposto alla mail dell americano solo perché messo con le spalle al muro. Un uomo che a quanto pare fattura 50 milioni di dollari viene apposta dall america a cesena per parlare con te, prende contatti con un tuo dirigente e si dice interessato ad entrare nel progetto, e tu stai più di 20 giorni senza contattarlo e quando ti vengono chieste delucidazioni sul caso dici che alla tua porta non ha bussato nessuno, e testualmente “sarà qualcuno che vuole farsi pubblicità”. Un presidente che tiene al cesena doveva fare i salti morali per avere in società uno cosi (a quanto pare è una persona seria, non un avventuriero), e questo invece ha fatto finta di niente, finche non l hanno sgamato. roba da dimissioni immediate. Fa ridere perché lugaresi era accusato di non voler fare entrare i grandi imprenditori che alla prova dei fatti hanno dimostrato di non voler entrare ne con lugaresi e ne senza, e quando invece se ne presenta uno che vuole entrare davvero e il presidente prova evidentemente a fare lo gnorri, nessuno (corriere apparte) dice a. Fortuna che questa società ha portato finalmente la trasparenza, pensa te se non la portava cosa succedeva…..

  3. regalati o non, non mi interessa che si raggiungano i 10.000 del Parma, non siamo il Parma, forse per fortuna. Oltretutto il Parma, come il Modena erano retrocessi e falliti da un anno e hanno potuto preparare tutto con la dovuta calma, a Cesena si e’ fatto tutto in un mese !!!!!
    il nostro record e’ gia’ questo, mi piacerebbe che venissero superate le 4.710 tessere della C, quelli che il Cesena in campo non lo hanno mai , e mai lo faranno, abbandonato
    E gia’ questi, se li paragoniamo in proporzione agli abitanti di Cesena, sarebbe un record, anche se e’ vero che la citta’ del Cesena e’ tutta la Romagna, altro quel che recita la campagna abbonamenti del Ravenna (la Romagna sono loro ? quando mai !!!!)

    p.s. : a cosa ci si riferisce per il non bel figurone del presidente ? mi son perso qualcosa ?

  4. leggo sul corriere che ieri il nuovo presidente non ci ha fatto proprio un bel figurone..attendo la reazione del grande giornalismo di inchiesta di tuttocesena, ma credo che attenderò in vano, d’altronde ormai l accredito ce l hanno… figurati se gli interessa che il nuovo presidente (come il vecchio) è sordo quando bussano alla porta…adesso leggo anche che la società povera va benissimo, non ci si lamenta più che non si puo sognare, e non si svende nemmeno più il settore giovanile! ole allora siamo a posto evviva!!! tutte le numerose offerte dalla serie a per i ragazzini del martorano sono state rispedite al mittente, cosi si fa! mi raccomando l anello che danno in omaggio con l abbonamento non va al dito…

  5. Nel campionato di serie D 2015-16 il Parma sembrerebbe aver registrato il record storico degli abbonamenti di serie D (10.089)…
    (fonte https://it.wikipedia.org/wiki/Serie_D)

    Non so se sia vero, né se avessero regalato gli abbonamenti… però mi pare possa essere una bella sfida! 🙂

Comments are closed.