Cesena: Babbo Natale è atterrato nel Settore O

Buon Natale Cesena
Condividi questo articolo

SPUNTO NATALIZIO – Alle 23:57 di sabato 22 dicembre, in perfetto orario, Babbo Natale è atterrato nel settore “O” dello Stadio Dino Manuzzi di Cesena…

Avevamo preparato il gradone della fila 10, appena terminata la partita del Cesena contro il Real Giulianova, eludendo con una manovra diversiva il controllo degli steward. Il match conclusosi con un netto 2 -0 ci aveva lasciato una certa euforia, il titolo di “campione d’inverno” del Girone F della Serie D aveva infatti infuso in noi una sensazione di godimento che non conoscevamo.

Michele, salito sul tetto dei distinti angolo curva ferrovia, ci aveva segnalato per primo l’arrivo del convoglio. Gabriele, rapidissimo, aveva acceso le 78 candele antiriflesso per delimitare la zona di atterraggio. Poi, ecco la sontuosa slitta con pattini da cemento trainata da tre coppie di mitici animali tanto amati da noi romagnoli: una coppia di potenti buoi davanti (, il pezzato rosso di origine barbarica a destra, e Bunì, il paziente e potente italico a sinistra, i bovini che venivano usati per l’aratura dei campi in Romagna), quindi in seconda fila una coppia di suini di razza Mora Romagnola (fino a pochi anni fa a rischio estinzione, che Babbo aveva gelosamente preservato) ed infine, per ultimi, due maschi di pecora castrati (uno di razza Bergamasca ed uno Biellese Appenninica, che diventeranno sulla tavola di noi Romagnoli semplicemente “e castrè”). Infine Ernesto, il più anzian… (pardon, il più accreditato) che andò a ricevere Babbo per ad aiutarlo a scendere.

Lui ci scrutò uno ad uno, c’eravamo tutti: oltre ai già citati Michele, Gabriele ed Ernesto, io, Cristiano, Riccardo, Roberto, Luca e Matteo, Daniele, Massimo e Damiano. Con lo sguardo di chi la sa lunga, Babbo disse: “Sono venuto per i vostri figli, però vi devo dire una cosa: lo so che qualcuno di voi non ci credeva, che aveva dei dubbi, ma ho voluto portavi personalmente il primato in classifica che desideravate tanto. Nelle serie superiori faccio fatica, ma qui in Romagna, Marche ed Abruzzo comando io! Ho voluto premiare questa società perché ha voluto fortemente questa rinascita e ci ha creduto dall’inizio. Il Presidente Patrignani, i suoi soci, i signori Martini e Pelliccioni e tutto lo staff. Angelini mangerà i cappelletti come tutti i romagnoli, gli avevo preparato io i capponi, e mangerà anche l’agnello a Pasqua, perché avete dubitato di lui? Questa prima parte del campionato giocata con pochi giocatori, alcuni fuori ruolo, diversi diciottenni, vi rendete conto? Avete visto Campagna? Tenetelo d’occhio, diventerà un grande. Così come Valeri, che di anni ne ha 20, ma vi farà divertire a lungo, e come Zammarchi, anche lui come Campagna un 2000 che non ha potuto esprimersi per infortunio, o come Andreoli che ne ha 19. Ora sono arrivate altre pedine importanti e non ci sarà nessun affanno, solo voi dovete rendervi conto che questa è la Serie D. Ma quando mai avevate avuto una squadra che a metà campionato era in testa con 4 punti sulla seconda (io lo so già), con la migliore difesa, 11 gol (la seconda ne avrà 16), secondo miglior attacco con 35 reti, 3 in meno del Matelica che domani un gollasso lo farà… E ve la siete giocata con tutti, solo 3 partite perse, qualche “scapuzzo” può pur capitare! Ora io voglio che vi divertiate fino alla fine del campionato, godendovi ogni partita senza fare drammi e senza fare nessun pensiero perverso… Avete capito, non pensate neanche un minuto al Bisolone che lo so che qualcuno ci pensa… Lasciatelo dov’è e tenetevi Angelini anche il prossimo anno, che sa il fatto suo. Bravi ragazzi, lì c’è un sacco pieno di regali per i vostri bambini che mi dovete dare una mano…”.

E’ stato solo allora che ci siamo un po’ sciolti e mentre lui riprendeva il volo, noi abbiamo distribuito un po’ di cecino ancora caldo, di lupini ed abbiamo bevuto un po’ del vin brulè che Babbo aveva nella cambusa della slitta… E poi via con gli auguri di Buon Natale a tutti. Anche a voi, affezionati lettori di Cesena Mio !


Come scaricare l’immagine di copertina in formato wallpaper >>> www.cesenamio.it/wallpaper-istruzioni-download

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *