Carrarese, l’ultimo avversario casalingo del Cesena

Carrarese Calcio
Condividi questo articolo

AVVERSARI – Domani sera (ore 21) il Cesena ospita al Manuzzi la Carrarese, ancora in piena corsa play-off. All’andata terminò 1-1

A Cesena bisogna sempre essere pronti ad aggiornare il concetto di “peggior partita di sempre”: al momento, ad esempio, la candidata più credibile sembra essere quella di Montevarchi (vedi Aquila Montevarchi 4-0 Cesena, le pagelle di Cesena Mio). Poiché, però, non esiste un vero e proprio limite al peggio, per stilare una classifica è forse meglio attendere la fine del campionato, play-off inclusi. Sì, perché ormai è certo che li giocheremo (e forse è questo che tiene ancora chi di dovere seduto al suo posto), mentre la posizione di classifica finale, che dopo il match contro l’Entella pareva acquisita, ora non è più così certa. Di sicuro siamo ancora padroni del nostro destino e di sicuro domani sera giocheremo contro una squadra, la Carrarese, in piena lotta per accedere al primo turno della post season.

La gara di andata rappresentò una sostanziale battuta d’arresto, un pareggio che di fatto coincise anche con un addio alla rincorsa verso i primi due posti della classifica e che ebbe come unico elemento positivo la buona prestazione di Zecca, autore dell’assist per Pierini, che a posteriori però si rivelò un fuoco di paglia in una stagione sostanzialmente da spettatore. Il miglior marcatore (si fa per dire) dei toscani è Battistella con sei reti, seguito da Doumbia e Energe a quota tre.

A livello di tifoseria, non ci sono veri e propri gemellaggi, ma solo buoni rapporti con Reggiana, Pisa, Spal, Genoa e Sturm Graz. Le rivalità più sentite sono invece quelle contro lo Spezia e la Massese. Una curiosità: anche se alcuni pensano che lo sia ancora, in realtà Gigi Buffon ha abbandonato la presidenza della Carrarese nel 2016, accompagnando il suo addio con una lettera polemica in cui lamentava la sostanziale indifferenza dell’imprenditoria locale rispetto alle sorti dei giallo azzurri (ci fischiano le orecchie) e sostenendo la sostanziale impossibilità di mantenere il calcio professionistico in città (i fatti non gli hanno poi dato del tutto ragione).


Immagine tratta dal sito carraresecalcio.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *