Contro il Carpi, brutti ricordi da cancellare

Analisi pagelle Carpi-Cesena
Condividi questo articolo

AVVERSARI – Il clamoroso errore di Nardi a Carpi, paradossalmente, fu uno dei momenti decisivi, in positivo, della stagione bianconera

Parli della sfida al Carpi e la memoria va inevitabilmente alla gara di andata, che presentava un curioso, e per certi versi inquietante, parallelismo con la situazione odierna, o meglio, del recentissimo passato: ricorderete infatti che, a poche ore dalla partita, il Cesena riscontrò quattro positività al Covid19, due membri dello staff e un paio di giocatori (Longo e Capellini); questo comportò tamponi per tutta la squadra, con conseguente isolamento in albergo e posticipo della partita dal pomeriggio alla sera.

E poi, quando si giocò, la squadra bianconera  pagò inevitabilmente questa situazione anomala, giocando decisamente male e prendendo due gol, uno dei quali ancora rieccheggia nella mia memoria, ovvero l’incredibile topica di Nardi (all’epoca fresco titolare per via dell’ infortunio di Satalino) sull’innocuo pallone calciato da Giovannini che sbloccò il risultato, poi raddoppiato a sei minuti dalla fine da Marcellusi (vedi Carpi 2-0 Cesena, le pagelle di Cesena Mio). In realtà, quasi paradossalmente, fu proprio l’ottima reazione di Nardi a quel clamoroso errore che ci rassicurò sul fatto che, finalmente, avevamo trovato un guardiano degno di questo nome.

Nella sua storia, il Carpi ha disputato undici campionati caddetti e anche quattro nella massima serie, di cui tre in competizioni “pre girone unico” e l’ultima invece recentemente, nel campionato 2014/15. Gli ultras carpigiani, nati nel 1979 in occasione della promozione in Serie C, mantengono una forte rivalità nei confronti del Modena, ma esistono acredini anche verso i supporter del Suzzara, del Mantova e del Rimini. Più recente è quella contro i tifosi del Sassuolo, rei di aver lanciato pietre ai supporter biancorossi durante un’amichevole estiva del 2014, nei pressi di Scandiano. Esistono naturalmente anche dei rapporti amichevoli, soprattutto con Como, Vicenza, Carrarese e Trapani, ma anche con il (ahi ahi…) Bologna e la Virtus Entella, mentre quella con la Spal, che era nata nel 1992 come una buona amicizia, si è trasformata via via in accesa rivalità.

Tra i calciatori che hanno indossato in passato la maglia del Carpi, possiamo ricordare Salvatore Bagni (che poi ne fu anche Presidente per un periodo), Marco Borriello, l’attuale tecnico della Lazio Simone Inzaghi, il campione del mondo Marco Materazzi, l’attuale portiere di riserva dell’Atalanta Marco Sportiello e l’ex guardiano “attaccabrighe” Salvatore Soviero. Inoltre, ci almeno due giocatori in comune con il Cesena, come Roberto Cevoli (ex tecnico dell’ Imolese) e Claudio Nitti, oggi osservatore per Walter Mazzarri.


Foto di Luigi Rega tratta dal sito www.calciocesena.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *