Capelli: “Un gruppo spettacolare, emozioni speciali”

Daniele Capelli
Condividi questo articolo

INTERVISTA – Daniele Capelli, forte difensore centrale, è stato uno degli artefici dell’ultima promozione in Serie A, ottenuta nella magica notte di Latina

Tra i principali protagonisti di quella che è stata l’ultima promozione in Serie A del Cesena, al termine della stagione 2013/14 c’è Daniele Capelli. L’esperto difensore bergamasco, attualmente in forza al Padova, rievoca i momenti salienti di quella magica annata, conclusasi in trionfo nel vetusto stadio di Latina.

Ciao Daniele, sono già passati quasi sei anni da quella notte magica…
“La vittoria nella finale playoff di Latina  è stata il coronamento di un anno speciale. Indimenticabile quella serata, con il successo in rimonta sul campo ed il ritorno in pullman e l’arrivo al Dino Manuzzi alle 6 del mattino con i tifosi ad aspettarci in festa. Eravamo un gruppo spettacolare, un mix perfetto tra esperti e giovani con voglia di emergere, condotto da un allenatore come Bisoli, straordinario nel darci le giuste motivazioni e a spronarci continuamente. Formavamo un blocco unico, squadra e staff: da ognuno di noi giocatori, arrivando fino ai magazzinieri e ai fisioterapist. Ciascuno era sempre pronto a sacrificarsi l’uno per l’altro. Questa è stata la nostra forza”.

Il momento cruciale della stagione fu quel periodo critico in termini di risultati, nel girone di ritorno tra l’11 ed il 26 aprile…
“Dopo le tre sconfitte consecutive contro Spezia, Cittadella e Brescia, ci siamo compattati ancora di più, poi  abbiamo battuto l’Avellino in casa e da lì è iniziata la cavalcata magica, conclusa con la promozione”.

Quando un gruppo è così solido, è sempre complicato fare menzioni particolari per qualcuno, ma proviamoci…
“In rosa c’erano diversi giovani che hanno fatto strada, tipo Defrel, Krajnc, Gagliardini, D’Alessandro, Garritano, senza però dimenticare Marilungo, l’autentico trascinatore ai playoff. Però, se devo spendere una menzione, cito mister Bisoli e Davide Succi, un esempio da seguire per spirito e dedizione”.


Immagine tratta dal sito cesenacalcio.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *