Campionato in dirittura di arrivo: focus sul terzo posto

Pallone SerieC LegaPro
Condividi questo articolo

CAMPIONATO – Se la volata promozione sembra ormai decisa, infuria la lotta per il terzo posto e quella per evitare la retrocessione diretta

Il roboante successo 3-0 conquistato lunedì sera dal Modena contro l’Ancona potrebbe aver messo virtualmente fine alla volata per la promozione diretta in Serie B. Anche se manca la certezza matematica, i canarini sembrano infatti aver deciso a loro favore il lunghissimo testa a testa ingaggiato con la Reggiana, distante ora 5 punti a sole 4 giornate dal termine. Non sarebbe nemmeno un divario incolmabile, ma senza più lo scontro diretto (entrambi terminati in pareggio) diventa molto difficile pensare che i reggiani vincano tutte le prossime partite ed i modenesi non ne vincano almeno due. Una sensazione che esce rafforzata dopo aver dato un’occhiata al calendario di Serie C – Girone B: il Modena deve affrontare Pistoiese, Imolese, Gubbio e Pontedera, mentre la Reggiana ha Viterbese, Fermana, Entella e Teramo. Volendo fare qualche percentuale, la situazione parrebbe 90% – 10%.

Molto più appassionante (e per noi interessante), la volata per il terzo posto, quello che qualifica direttamente alla fase nazionale dei playoff, saltando dunque i due turni intergirone. Cesena, Entella e Pescara sono infatte divise da un solo punto una dall’altra e con ancora uno scontro diretto in programma, cui si aggiungono altre tre giornate affatto scontate. Vediamo il programma:

CESENA (60)ENTELLA (59)PESCARA (58)
EntellaCesenaLucchese
MontevarchiViterbeseGrosseto
CarrareseReggianaPistoiese
SienaFermanaImolese

(In grassetto le partite in casa)

Va da sé che sarà fondamentale il risultato di Cesena-Entella in programma domenica prossima allo Stadio Dino Manuzzi (ore 14:30), ma attenzione al Pescara, che è sì la più distaccata, ma pare avere un calendario leggermente più morbido. Sulla carta, sia i romagnoli che i liguri, possono vincere tutte le partite che resteranno dopo lo scontro diretto, ma lo stesso potrebbero fare gli abruzzesi, che affronteranno le ultime tre della classifica (ma non è detto che ciò sia un bene, come vedremo tra poco). Al netto di tutto ciò, un eventuale pareggio sul prato della Fiorita sarebbe certamente più gradito ai padroni di casa che agli ospiti, ma fare certi calcoli quasi mai porta bene…

E vediamo infine la lotta salvezza, anche questa incerta e comunque non risolutiva, visto che chi la “farà franca” inizialmente, dovrà poi comunque giocare i playout e due formazioni retrocederanno in Serie D assieme a chi risulterà ultimo in classifica dopo la 38^ giornata. Nonostante il piccolo punticino di vantaggio sul Grosseto (29 punti), sembra star particolarmente male l’Imolese (30), che ha un calendario estremamente complicato: Fermana in casa, Modena in trasferta, Vis Pesaro in casa e Pescara in trasferta. Il Grosseto deve sì affrontare a sua volta il Pescara in trasferta, ma prima ha il Siena in casa e poi Lucchese ed Olbia, formazioni ormai fuori da tutti i giochi e, forse, già in vacanza. Difficile anche il programma della Pistoiese (32), ma quei due punti di vantaggio sono un tesoretto importantissimo: Modena, Gubbio, Pescara e Lucchese. E’ evidente come il Pescara, oltre ad essere arbitro di sé stesso nella volata per il terzo posto, sperando in un pareggio tra Cesena ed Entella, sarà la squadra che deciderà le sorti del campionato in fondo alla classifica.

Volge dunque alla conclusione un campionato che, anche se per il Cesena non è stato proprio di massima soddisfazione (ma non è ancora finito…), è stato comunque entusiasmante, che è vissuto sul dualismo emiliano in testa e sulle tante lotte che ancora non sono concluse. Dopo questa lunga volata nel mese di aprile, ci saranno poi playoff e playout ad emettere gli altri verdetti definitivi.


Immagine tratta dal sito www.lega-pro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.