Il cammino del Cesena nel girone di ritorno di SerieC

Logo LegaPro SerieC
Condividi questo articolo

CAMPIONATO – Domenica 12 gennaio riprenderà il campionato di SerieC: analizziamo il calendario del Cesena e vediamo quali date cerchiare in rosso

Domenica 12 gennaio riprenderà il campionato di SerieC e l’auspicio è che il Cesena, già dal match esterno contro la Vis Pesaro (calcio d’inizio ore 17:30), sappia lasciarsi alle spalle i balbettamenti e quei passaggi a vuoto che hanno caratterizzato soprattutto la prima parte del girone di andata. Un girone sempre condotto al di sopra della zona rossa, ma nel corso del quale è spesso mancata la “zampata decisiva” che avrebbe consentito ai bianconeri di scalare qualche piazza in graduatoria. L’attuale dodicesimo posto in classifica pare tuttavia ben fotografare il rendimento della formazione di Francesco Modesto che, da neopromossa, ha faticato a prendere le misure al nuovo campionato ed in più ha evidentemente scontato la giovane età (il Cesena ha infatti una delle rose mediamente più giovani della SerieC).

Indubbiamente, sarà fondamentale per ripartire con il piede giusto anche il calendario che, almeno sulla carta (ma occhio, perché anchè il Fano sembrava battuto prima ancora di giocare…), le prime sfide sembrano propizie al Cesena, che potrà fare subito punti pesanti: dopo il match di Pesaro, inframmezzate dal recupero della 20^ giornata Carpi-Cesena (mercoledì 22 gennaio), Virtus Vecomp Verona in casa (sabato 18 gennaio) e Triestina (domenica 26) fuori casa sono partite da cerchiare in rosso e non fallire, visto che poi ci saranno due sfide decisamente più complicate contro Piacenza (fuori, il 2 febbario) e Padova (in casa, il 9). Il mese di febbraio proseguirà con la delicata sfida di Imola (16/2), poi l’arrivo al Dino Manuzzi della capolista Vicenza (23/2), mentre chiuderà questo difficile mese la trasferta infrasettimanale a San Benedetto del Tronto, mercoledì 26 febbraio.

Tra marzo ed aprile, il Cesena darà vita a quattro sfide con compagini emiliano-romagnole, tra cui i due derby casalinghi: si parte il 1 marzo contro il Rimini, poi il 15 arriverà il Ravenna, senza dimenticare le “tradizionali” trasferte di Reggio Emilia (mercoledì 25/3) e Modena (domenica 5/4). Ad inframezzare queste sfide ci saranno il Sudtirol (8/3, in trasferta), la Fermana (21/3, in casa) ed il Gubbio (29/3 al Dino Manuzzi). Arrivati a quel punto della stagione, il più dovrebbe essere fatto ed il destino del Cesena potrebbe essere già definito, ma se dovessero ancora servire punti per raggiungere l’obiettivo (che ci auguriamo possa essere almeno il decimo posto, l’ultimo che dà accesso ai playoff promozione di SerieC, e non il dover invece evitare i playout), gli ultimi tre turni vedranno i bianconeri per ben due volte in casa, contro formazioni che a quel punto della stagione potrebbero essere “abbordabili”: giovedì 9 aprile in Romagna arriverà il FeralpiSalò, poi, dopo i 10 giorni di sosta per le festività pasquali, si riprenderà domenica 19 a Fano, per poi concludere il 26/4 contro l’Arzignano.

Questo quello che aspetta il Cesena nelle settimane che seguiranno, in attesa anche di qualche movimento sul fronte calciomercato (vedi Calciomercato #11 – Una punta al posto di Sarao, destinato alla Reggina) ed in vista della prossima ripresa dei lavori (amichevole il 5 gennaio contro il Diegaro).


Immagine tratta dal sito www.lega-pro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *