Calciomercato #13 – Si lavora sui contratti in scadenza

Calciomercato Cesena FC
Condividi questo articolo

CALCIOMERCATO – Apre ufficialmente oggi la sessione invernale (termine il 1/2). Pochi gli investimenti previsti, in uscita Aurelio e Satalino

Oggi apre ufficialmente la sessione invernale di calciomercato (dal 4 al 1 febbraio). Diversamente dalla scorsa stagione, il Cesena non ha la necessità di stravolgere la squadra, avendo per il momento superato ogni aspettativa in campionato: gli uomini di mister Viali infatti, al momento, occupano la quarta posizione in classifica, a solo due lunghezze dal primo posto di Sudtirol, Padova e Modena a pari merito. Ciononostante, se capitasse l’opportunità, la squadra bianconera potrebbe anche essere ulteriormente rinforzata, visto che non tutti i giocatori arrivati in estate hanno pienamente convinto (vedi Il 2020 volge al termine: il “pagellone” di Cesena Mio), pur mantenendo la salvaguardia del gruppo esistente come elemento centrale del progetto.

Qualche doverosa premessa. In base all’accordo trovato dalla LegaPro con l’AIC il 2 ottobre, tutte le squadre di Serie C possono tesserare sino ad un massimo di 24 calciatori con lo status di “calciatore professionista”, più un ulteriore calciatore professionista nato dopo il 1 gennaio 2001. Ad oggi il Cesena ha 23 giocatori in lista, più Alessandro Sala, l’unico classe 2001 in rosa non in “addestramento tecnico”: ciò significa che i bianconeri avrebbero ancora la possibilità di tesserare un ulteriore giocatore, anche in prestito, essendo stati prelevati a titolo temporaneo soltanto 7 giocatori (Satalino, Favale, Aurelio, Sala, Koffi, Capanni e Nanni), sul massimo previsto di 8. Non sembra però che il Cesena voglia usufruire di questa possibilità: l’emergenza sanitaria e le conseguenti partite giocate senza il pubblico hanno costretto le squadre di Serie C a fronteggiare le spese senza contare sui ricavi da abbonamenti e biglietti.

Come evidenziato anche dalle ultime dichiarazioni del ds Zebi e di mister Viali, il Cesena non stravolgerà un gruppo che per ora ha fatto benissimo. Si proverà dunque a non vendere nessuno dei big, in primis Bortolussi, legato ai bianconeri per altri tre anni. Occhio però agli altri giocatori in scadenza di contratto. Se non sembrano esserci problemi per i rinnovi di Nardi e Steffè, la situazione potrebbe complicarsi per Russini e Maddaloni, che hanno mercato in Serie B: se non si dovesse raggiungere un accordo entro la fine del mese, a febbraio i due potrebbero già firmare un preliminare con un altro club e quindi lasciare i bianconeri a parametro zero alla scadenza del contratto (30 giugno).

Per quanto riguarda invece i giocatori in prestito, potrebbe tornare subito alla base Aurelio, che non sembra aver convinto Viali, il quale gli ha sempre preferito Favale. Discorso simile per Satalino, che potrebbe seguire il compagno e cercare una squadra in grado di offrirgli maggiore minutaggio. Entrambi sembrano quindi destinati a tornare provvisoriamente a Sassuolo, in attesa di trovare una nuova destinazione entro la fine del calciomercato invernale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *