Calciomercato #3 – In attacco, dopo Alessandro e Ricciardo, sondaggi per Pera e Coralli

Calciomercato Cesena
Invia l'articolo agli amici

CALCIOMERCATO – Con gli ultimi arrivi, centrocampo e attacco sono a buon punto, mentre il delicato ruolo di portiere resta la principale incognita

Il calciomercato bianconero è in pieno svolgimento per rinforzare la rosa a disposizione di mister Beppe Angelini, ma il fatto che ogni giorno ci sia almeno un annuncio è certamente buon segno, a conferma che Cesena in Serie D è piazza gradita ai giocatori. Dopo aver chiuso ieri con Ricciardo (vedi Ricciardo ha appena firmato), il diesse Alfio Pelliccioni deve ora concentrarsi sull’unico ruolo ancora numericamente scoperto, quello di portiere, mentre per completare definitivamente l’organico mancano un altro attaccante di spessore, un difensore centrale esperto ed alcuni giovani, preferibilmente under.

Giocatori già in organico al Romagna Centro: Corvino, Zamagni, A.Rossi, Gori, Pastorelli, Campagna, Andreoli, Zammarchi, Casadei, Gasperoni.

Acquisti

Dopo i primissimi arrivi, ovvero quelli di Passaniti (Sammaurese), Valeri (Lecce), Bisoli (San Marino), Cola e Pasquini (Rimini), tre giocatori sono stati ufficializzati sul finire della scorsa settimana ed altri quattro durante quella in corso. Una settimana fa è arrivato il difensore centrale Apostolos Stikas: nato nel 1996, Stikas ha disputato due stagioni da titolare nella serie cadetta greca con la maglia del Panegialios FC, ma una volta trasferitosi  al Racing Fondi (gennaio 2018)  non ha più giocato. Poi è stata la volta di Nicola Capellini, giocatore eclettico che può ricoprire più zone del campo (mezzala, trequartista, esterno d’attacco) e che con ogni probabilità partirà titolare nelle gerarchie di Angelini. Infine ha firmato Danilo Alessandro (E’ fatta per bomber Danilo Alessandro), una seconda punta che in Lega Pro ha fatto benissimo, soprattutto al Virtus Francavilla, che dovrebbe far compiere il salto di qualità al reparto avanzato bianconero. Successivamente, questa settimana sono diventati giocatori del Cesena gli esperti Maikol Benassi (Monopoli), Giuseppe De Feudis (Arezzo) e Davide Biondini (Sassuolo) (vedi Biondini & De Feudis, bentornati a casa !), tre pedine fondamentali per la nuova squadra: il primo sarà il perno centrale della difesa, mentre i due grandi ex giocheranno in mediana, probabilmente con uno degli under previsti dal regolamento della categoria. Infine, proprio ieri è stato il turno di Giovanni Ricciardo (Rende), l’ariete offensivo.

Acquisti: Passaniti (Sammaurese), Valeri (Lecce), Cola (Rimini), Benassi (Monopoli), Stikas (Racing Fondi), De Feudis (Arezzo), Biondini (Sassuolo), Bisoli (San Marino), Pasquini (Rimini), Capellini (Santarcangelo),  Alessandro (Pro Piacenza), Ricciardo (Rende).

Trattative in corso

Il portiere dovrebbe essere un under ed infatti, sfumato il lituano Siaulys che dovrebbe restare a Chiavari, si punta su un classe 1999 ed anche su un 2000, forse con l’intenzione di metterli in competizione per il posto da titolare. Al momento i principali indiziati sono Lorenzo Sarini (1999) ex Romagna Centro ed ora all’Imolese, e l’albanese Arlis Shala (2000), lo scorso anno al KF Teuta di Durazzo, che potrebbe arrivare in prestito dalla formazione italiana che riuscirà ad accaparrarselo. Il terzo è invece già in organico, quel Passaniti reduce da una buona stagione alla Sammaurese. Per il reparto offensivo è praticamente sfumato Broso, che dovrebbe accasarsi all’Audace Reggiana dove ritroverebbe come allenatore l’ex Ravenna Mauro Antonioli, mentre è stato fatto un sondaggio per il 33enne Manuel Pera, ma l’ex Rimini resterà all’ambiziosissima Recanatese. Il sogno dell’ultima ora è il veterano Claudio Coralli, 35 anni con un passato importante tra Cittadella, Empoli e Reggina ed attualmente alla Carrarese, ma pare difficile che l’attaccante possa lasciare la Toscana. Certo è che con Alessandro e Ricciardo l’attacco titolare pare essere già sostanzialmente a posto e quindi l’arrivo della “terza punta” non è al momento prioritario, perlomeno non tanto quanto il portiere ed un difensore centrale.