Calciomercato #1 – Il punto sulla rosa attuale e le trattative in corso

Calciomercato Cesena
Invia l'articolo agli amici

CALCIOMERCATO – I primi colpi del nuovo Cesena sono De Feudis e il terzino Valeri, ma c’è ancora tanto da lavorare

Finalmente è incominciata la campagna acquisti del nuovo Cesena! Dopo le lunghe vicissitudini societarie, terminate con il fallimento del vecchio AC Cesena e la sua rinascita tramite fusione con il Romagna Centro, il calciomercato bianconero può ora entrare nel vivo. Ci sarà molto da lavorare, ma la rosa del Cesena non parte proprio da zero: i bianconeri possono infatti contare sui giocatori dell’ex Romagna Centro, o almeno su quelli che non sono già stati ceduti.

Rosa attuale dell’ex Romagna Centro

Quasi tutti i giocatori che lo scorso anno hanno reso al meglio nella squadra allora allenata da Nicola Campedelli sono stati ceduti. Innanzitutto il portiere titolare Sarini è rientrato al Chievo per fine prestito; poi il terzino sinistro Lo Russo (lo scorso anno 5 gol e 6 assist), la seconda punta Pierfederici e il bomber Cecconi (16 gol la stagione scorsa) sono stati prelevati rispettivamente da Mezzolara, Monopoli e Rimini. Infine, altri quattro giocatori titolari sono stati acquistati dal Forlì, ora allenato proprio da Campedelli: stiamo parlando dei due centrali di difesa Brunetti e Gabrielli (quest’ultimo ex primavera Cesena) e dei centrocampisti Cortesi e Prati.

Pochi dunque i giocatori di rilievo rimasti. In particolare potrebbero tornare utili diversi giocatori under 21, visto che ogni squadra di Serie D deve schierare in campo almeno un giocatore nato nel 1998, due nel 1999 e uno nel 2000. Tra questi quelli che hanno giocato di più lo scorso anno sono stati il difensore centrale Alessandro Rossi (1999), il centrocampista Francesco Campagna (2000) e la punta Ettore Casadei (1999, 9 reti al termine della scorsa stagione). Inoltre dovrebbero essere tenuti in organico il terzino destro Andrea Zamagni (1996, ex primavera bianconera) e i centrocampisti Nicola Gori (1996) e Brenton Tola (1993), titolari pressochè inamovibili nella scorsa stagione.

Arrivi ufficiali (o quasi)

Si allenano già con Giuseppe Angelini anche il centrocampista Alessandro Pasquini (1998) e il centrale di difesa Claudio Cola (1986), entrambi non proprio titolari la scorsa stagione a Rimini; inoltre si sono aggregati al gruppo anche il portiere Alex Passaniti (1998, lo scorso anno titolare alla Sammaurese) e il figlio d’arte Davide Bisoli, centrocampista del 1996 che nel San Marino ha subìto un brutto infortunio al ginocchio che lo ha tenuto fuori per quasi tutta la stagione. Il primo grande acquisto del nuovo Cesena sarà Giuseppe De Feudis. Lo storico capitano è pronto a tornare a vestire la maglia bianconera, con la quale aveva già collezionato 219 presenze in 8 stagioni. Negli ultimi due anni ha giocato titolare all’Arezzo e in Serie D potrebbe fare la differenza e guidare un gruppo che con ogni probabilità sarà ricco di giovani. È fatta anche per il terzino sinistro Emanuele Valeri (classe 1998): lo scorso anno a Lecce ha giocato solo 3 partite, ma l’anno precedente aveva disputato una grande stagione in Serie D nel Rieti.

Trattative in corso

Molto probabilmente il calciomercato del Cesena prevederà altri due portieri, due difensori centrali, un centrocampista e tre attaccanti. Per quanto riguarda la porta, sembra allontanarsi Agliardi perchè il Cesena preferirebbe puntare su un portiere under. Interessano allora i portieri classe 1999 Maurizio Schaeper (titolare nella Primavera del Napoli), Ovidijus Siaulys (Primavera dell’Entella), Thomas Romboli (Primavera del Livorno) e il brasiliano Caio Vinicius Pirana (titolare lo scorso anno nel Campodarsego e poi prelevato quest’estate dal Bologna). In difesa è sempre più vicino Maikol Benassi, centrale ventinovenne che tra Fermana e Monopoli lo scorso anno ha racimolato 17 presenze. Inoltre si segue anche l’ex primavera Andrea Ciofi, centrale del 1999 che l’Imolese non dovrebbe confermare in caso di ripescaggio in Serie C.

Il sogno del calciomercato del Cesena è Davide Biondini, ma il giocatore non ha ancora deciso se continuare a giocare a calcio oppure se accettare la proposta del Sassuolo per entrare nello staff neroverde. In alternativa in mezzo al campo è stato sondato Elia Ballardini, centrocampista che nelle sue ultime quattro stagioni a Ravenna ha ricoperto anche il ruolo di terzino destro e che comunque sarebbe un ottimo giocatore per la categoria. Vicino poi anche Nicola Capellini, centrocampista offensivo che negli ultimi due anni ha giocato titolare in C nel Forlì e nel Santarcangelo e che nel campionato 2013/14 aveva collezionato 4 presenze col Cesena in B.  Infine in attacco è ad un passo l’arrivo di Danilo Alessandro. È una seconda punta classe 1988 che l’anno scorso nel Pro Piacenza ha segnato ben 12 reti e che per la Serie D sarebbe un lusso. Si cerca però anche un centravanti di peso: l’obiettivo numero uno è Andrea Magrassi, che lo scorso anno ha segnato 18 reti nel Matelica.

22 Comments on “Calciomercato #1 – Il punto sulla rosa attuale e le trattative in corso”

  1. certo che definire sogno bracaletti a 35 anni la dice lunga sulle ambizioni della nuova società, lascia pure che abbandoniamo la d, ma in c ci marciamo, a proposito, tu che sei informato Nicholas, questo di pubblisole si puo considerare un progetto ponte in attesa dei veri investitori, o rimangono loro a lungo termine, tu che sensazioni hai? infine una considerazione: sono l unico a pensare che un centrocampo cascione, de feudis, biondini dovendo correre dietro a dei ragazzini non sarebbe il massimo dell efficacia? per me significherebbe pensare di vincere con i nomi e calarsi molto poco nella mentalita, cosa che potrebbe essere fatale.

  2. No, se ne era parlato ad inizio luglio ma poi è andato in ritiro a Coverciano insieme ai giocatori svincolati come Agliardi e Rolando Bianchi.

  3. Bracaletti, come dichiarato da Pelliccioni nella conferenza stampa tenuta questo pomeriggio, rappresenta quello che può definirsi “sogno” per il Cesena, visto che comunque 7/8 gol in C li garantisce ancora. Per cui direi che è abbastanza improbabile un suo arrivo.

  4. Luca Gori …A me Cascione va benissimo…ma se hai dei dubbi sull’integrita’ fisica di Biondini…la dobbiamo avere anche su Emanuel…che come viene toccato si rompe!!

  5. Cascione in D fa il difensore centrale con una gamba sola , sarebbe polivalente anche perché biondini negli ultimi anni non ha fatto più di 10 partite da titolare causa guai fisici, direi che con cascione ci potrebbe stare tranquillamente in rosa

  6. Cesena Mio bene, vedo che siamo d acccordo…..vediamo se qualcuno in società ci legge e gli facciamo venire la pulce nell orecchio….aggiungo solo una cosa: non sono del tutto certo che Biondini come giocatore valga più di Cascione, mi lascia un pò perplesso il puntare così tanto sul “rosso” (che sono 10 anni che non vuole venire..) e lasciare andare Cascio, che è stato capitano, ha speso delle parole per il Cesena, ed ha un piede che anche in B a mio parere continua ad essere un lusso.

  7. Molti hanno già firmato per altre squadre (Urso alla Salernitana, Buso alla Roma, Farabegoli alla Samp e così via). C’è l’interesse per Nicola Andreoli, ma direi che gli altri sono ormai (purtroppo) andati.

  8. Francesco Pizzinelli Considerata la situazione, ad oggi si potrebbe ipotizzare di avere il portiere under (Pirana?), il terzino under (Valeri) con ulteriori due slot under da riempire per regolamento. A centrocampo si andrebbe di De Feudis + Biondini (se accettasse) e in attacco Magrassi + Alessandro. Quindi è vero che servono under ma anche over 😀 Stesso motivo per cui anche io avevo pensato a Succi.

  9. ecco, ok grazie. In effetti Succi, anche come chioccia, come elemento di esperienza, lo terrei in considerazione, perchè è vero che in D bisogna avere sempre molti under in formazione, ma è anche vero che ci sono 5 sostituzioni a partita, e non 3.

  10. 1) In effetti l’ipotesi Cascione non è più stata sondata, probabilmente perchè è fatta per De Feudis e si lavora alla pista Biondini. Dopo che il rosso di Montiano avrà dato la sua risposta allora si potrà procedere con le valutazioni, anche se i nomi fatti per rimpiazzare un eventuale NO di Biondini non prevedono quello di Cascione. In ogni caso data la disponibilità del giocatore a scendere in D penso che basti poco per poterlo convincere.
    2) Anche io (Nicholas) avevo pensato al Cigno, infatti ad inizio luglio l’ho contattato per sondare un po’ il terreno e non si era buttato via. Probabile però che si voglia ripartire da un attaccante nel pieno della sua freschezza e che conosca la categoria…in questa direzione Magrassi sarebbe un ottimo innesto, mentre Nocciolini è parsa una boutade della scorsa settimana.

  11. Chi vuol partecipare si faccia sentire. In serie d devono esserci molti under in formazione quindi i vecchi o sono motivati o niente da fare

  12. Volevo fare un paio di domande, sicuramente siete più informati di me
    1 perché di Cascione non si parla più?
    2 sarebbe folle pensare a Succi, che oltretutto abita a Forlì?

Comments are closed.