Bomber in D, Volpicelli cerca la consacrazione in C

Emilio Volpicelli
Condividi questo articolo

FIGURINE – Introduciamo il match contro il Matelica raccontando il lungo girovagare di Emilio Volpicelli, mancino attaccante napoletano

Il Matelica, l’avversario di questa settimana, inevitabilmente rievoca l’appassionante testa a testa della stagione 2018/19 in Serie D, quando il Cesena riuscì a staccare al primo colpo il biglietto di ritorno tra i professionisti dopo il drammatico fallimento dell’estate precedente. Al di là di questo recente ricorso storico, guardando al presente, i bianconeri inseguono la terza vittoria consecutiva, che consentirebbe loro di insediarsi in alta classifica.

Guardando in casa marchigiana, la rosa biancorossa è mediamente molto giovane, ma tra i giocatori più navigati spicca Emilio Volpicelli, attaccante di origine partenopea  classe 1992 che vanta una lunga militanza in formazioni del sud, soprattutto pugliesi. La sua storia calcistica comincia nel settore giovanile dell’Ascoli Calcio, dal quale passa al Montegranaro nel 2011 per una prima apparizione nel campionato di Eccellenza Marche.

Successivamente, trascorre varie stagioni in Serie D, passando da Nola e Sant’Antonio Abate, per poi iniziare il suo lungo girovagare in Puglia: Nardò, Ostuni, Gallipoli, Fidelis Andria e Bisceglie. Di queste, la stagione migliore è l’ultima, visto che con i nerazzurri segna 6 reti in 14 presenze.

Nel 201/16, Volpicelli entra a far parte dell’organico del Venezia, appena acquistato dall’imprenditore americano Joe Tacopina.  Con i lagunari, che quell’anno vinceranno ampiamente il proprio girone di Serie D, l’attaccante riesce a togliersi la soddisfazione di segnare sia in campionato che nella poule scudetto. Poi, nell’estate del 2016, Emilio torna ad Andria, dove esordisce finalmente in Serie C, ma l’anno seguente ritorna in quarta serie per abbracciare la causa del Francavilla: è qui che il ragazzo mette in mostra le sue doti migliori, realizzando lo score incredibile di ben 29 reti in 32 partite!

Quest’annata super vale a Volpicelli la chiamata della Salernitana in Serie B, che acquista il cartellino. Tuttavia, all’alba della stagione 2018/19, i granata lo girano in prestito alla Pro Piacenza, per quella che sarà la seconda (peraltro brevissima) esperienza al nord, nel Girone A di Serie C: gli emiliani infatti vennero estromessi dal campionato nel mese di febbraio a causa delle gravi irregolarità rilevate. Ritornato alla Salernitana, giocherà in Coppa Italia le uniche due partite con la formazione campana, peraltro segnando anche un gol, visto che viene girato nuovamente in prestito, questa volta alla Sambenedettese di mister Paolo Montero: altra stagione finita precocemente, visto lo stop imposto a marzo dall’emergenza Covid-19.

Arriviamo quindi all’attualità, con il recente passaggio di Emilio Volpicelli in prestito al Matelica, per la prima volta nella sua storia promosso in Serie C. Con i maceratesi, l’attaccante ha finora gonfiato le reti di Modena, Mantova ed Arezzo, curiosamente in 3 match consecutivi. Auguriamo al buon Volpicelli una fulgida carriera, ma certamente non di violare anche la porta del Cesena domenica prossima…


Immagine tratta dal sito foggiacalciomania.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *