Babbo Natale è tornato nel “Settore O”

Buon Natale Cesena
Condividi questo articolo

CRONACHE DEL SETTORE O – Alle 23:57 di sabato 21 dicembre, come da consuetudine ed in perfetto orario, Babbo Natale è venuto ad incontrare il “Settore O”

Avevamo provato a chiedere al Babbo di posticipare il nostro annuale incontro di Natale al Dino Manuzzi (vedi: Cesena: Babbo Natale è atterrato nel Settore O) ma, giustamente, il “vecchio” è molto impegnato e non poteva certo stare dietro agli scioperi della Lega di Serie C, c’era la prenotazione e l’abbiamo dovuta rispettare.

Il problema perciò è diventato tutto nostro, mica potevamo chiedere al custode di aprirci lo stadio che dovevamo vedere Babbo Natale…, avrebbe di sicuro chiamato il 113 che a sua volta ci avrebbe chiesto di soffiare nella macchinetta e non era il caso. Allora, bardati come alpinisti con corde, picchetti e scale, alle ore 23:00 di sabato 21 dicembre ci siamo trovati, tutto il Settore O, davanti all’ingresso dei distinti chiedendoci per quale recondito motivo, dopo aver tolto le barriere di protezione del campo, non abbiano eliminato anche la rete di recinzione dello stadio! Non abbiamo più vent’anni, quindi la manovra di scavalcamento non è stata agevole, qualcuno di noi è scivolato lungo e steso sull’asfalto umido, altri sono rimasti incastrati nelle maglie della rete di recinzione, altri arrivati sulla sommità non riuscivano né a passare di là né a tornare indietro. Per fortuna tutto si è risolto senza particolari conseguenze che poi, valle a raccontare a casa… ma, vi garantisco che l’impresa è stata ardua.

Siamo arrivati alla postazione appena in tempo per organizzarci, abbiamo tolto dalla fila 10 tutta una serie di quelle scomodissime sedute, acceso le 78 candele antiriflesso che il Babbo con la sua slitta con pattini da cemento è atterrato. Dopo i saluti di rito e i veloci convenevoli ci ha parlato: “Ragazzi, non rompetemi i maroni con astruse richieste che mi avete fatto con le vostre letterine” ha cominciato il Vecchio, “lo sapete benissimo che posso portarvi qualche regalo, ma non faccio miracoli, non sono Gesù e non sono parente col mago Ciùma, quindi niente Serie B ma al massimo playoff e, visto che il Mister è riuscito non senza affanno a portarvi fuori dalla zona pericolo, cercate di apprezzare lo sforzo e state sereni. Dato che il tema che ci accompagnerà per il 2020 sarà la plastic free, la raccolta differenziata e il riuso, ho trovato in giro questi due un po’ consumati e navigati giocatori che non trovano più spazio nelle loro società, ve li regalo, dite al Pres che basta pagargli un equo stipendio, così saranno tutti contenti, loro due che così potranno giocare, Patrignani e Pelliccioni e tutti i soci e i dirigenti che risparmieranno. Ve li lascio così, ancora impachettati, metteteli sotto l’albero e scartateli solo a mercato aperto che se no mi squalificano. Siete curiosi? Va beh, vi dico solo che sono un difensore che sembra un granatiere e un attaccante che la mette dentro. Vi basta?”

Poi ha tirato fuori un po’ di cecino ancora caldo, qualche pocket-coffee decaffeinato, qualche birra e del vin brulè e abbiamo festeggiato un po’, scambiandoci gli auguri. Aveva ancora molte consegne, ci ha dovuto lasciare non senza farci presente che, visto che i cancelli erano chiusi, avremmo potuto pure trovarci nel piazzale fuori dai distinti che per lui sarebbe stata la stessa cosa e noi, mentendo spudoratamente, gli abbiamo assicurato che non avevamo avuto nessun problema ad entrare nello stadio chiuso. Siamo rimasti a guardarlo scomparire nella notte scura e quando non si sono più sentite neppure le campanelline attaccate ai suoi singolarissimi animali volanti ci siamo come ridestati e ci siamo incamminati giù per la scaletta. Il problema ora era portarci i due pacchi al di là della rete così, dopo aver valutato attentamente i pro e i contro abbiamo deciso di addobbare con qualche pallina un palo di sostegno dell’illuminazione del terreno di gioco da farlo sembrare un albero di Natale e di lasciarli lì che così sarebbero stati già pronti alla ripresa del campionato.

Quindi, Buon Natale e buon campionato a tutti e… sempre, Forza Cesena!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *