Mister Mauro Antonioli: “Rimini-Cesena derby da tripla”

Mauro Antonioli
Condividi questo articolo

INTERVISTA – In attesa dell’importantissimo derby di domenica prossima contro il Rimini, Mauro Antonioli, neo tecnico della Fermana, prevede una gara aperta

Accomunate da una partenza di campionato altalenante, Rimini e Cesena si ritrovano di fronte domenica prossima (vedi Rimini, un bivio decisivo per i bianconeri), dopo l’antipasto estivo di Coppa Italia, che ha sorriso ampiamente al Cavalluccio. Al Romeo Neri andrà in scena una sfida che, seppur sia in calendario nella prima parte di stagione, potrà avere risvolti importanti nei rispettivi ambienti. Chi conosce bene le cugine di Romagna è Mauro Antonioli, l’ex tecnico di Bellaria, Ravenna e Reggiana che proprio mercoledì è diventato il nuovo timoniere della Fermana ed in questi mesi ha seguito spesso dal vivo le due formazioni. Ecco le sue parole alla vigilia dell’attesissimo confronto.

Ciao Mauro, possiamo definire quello di domenica il derby della paura, visto l’attuale stato delle due formazioni?
“Diciamo che le due squadre si presentano alla partita in un momento di difficoltà: entrambe hanno bisogno di un risultato positivo che possa portare fiducia e consapevolezza al gruppo”.

Facile dunque ipotizzare una gara alquanto bloccata?
“Probabile che nei primi minuti di gioco, vista l’importanza della posta in palio, il match sia piuttosto bloccato. Potrebbe essere un episodio a cambiare l’inerzia del match ed a renderlo più piacevole. Ovviamente chi perde subisce un brutto colpo a livello mentale e psicologico”.

Il Rimini arriva all’appuntamento dopo il sofferto pari strappato a Fano…
“I biancorossi sono una buona compagine con tutte le carte in regola per poter conquistare una tranquilla salvezza. Li ho visti all’opera contro la Virtus Verona ed era tangibile come fossero bloccati, condizionati dal fatto di dover fare risultato”.

Il Cavalluccio di Modesto proviene dal ko interno con la Sambenedettese seguito dalla contestazione dei tifosi…
“I bianconeri, così come i rivali, hanno solamente bisogno di qualche risultato positivo per aumentare autostima e fiducia. Mi piace l’idea di gioco di Modesto, propositiva, offensiva; chiaro che qualche sconfitta ha fatto perdere delle certezze ai ragazzi. Ma il Cesena è un collettivo ben costruito con qualità e fisicità, fatto di giovani dalle grandi potenzialità; quando acquisiranno la mentalità della categoria potranno mirare a traguardi importanti, come i play-off”.

Quali saranno gli uomini decisivi per questo derby?
“Il Rimini non potrà contare su Zamparo, mio ex giocatore alla Reggiana, quindi dico Gerardi, attaccante che può fare la differenza. Il Cavalluccio ha più frecce nel proprio arco in grado di risolvere la sfida, su tutti dico Butic, che mi piace tanto, poi a ruota Borrello e Zecca. Peccato non sia stato ancora disponibile Russini, un esterno davvero interessante”.

Il pronostico di Antonioli?
“Gara da tripla aperta a qualsiasi risultato, perciò 1 X 2”.

Le favorite alla vittoria del girone invece quali sono?
“Padova e Vicenza sono le maggiori accreditate, dietro a dare filo da torcere Triestina, Carpi, Piacenza e Reggiana che ha investito e sta raccogliendo i frutti. Come outsider ai play-off occhio al SudTirol”.


Immagine tratta dal sito solodilettanti.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *