Un girone dopo, ecco una Vastese al top della forma

Vastese Calcio
Invia l'articolo agli amici

NONTISCORDARDIME’ – Domani pomeriggio alle 15 il Cesena sfiderà in trasferta la Vastese, squadra che nelle ultime tre giornate ha conquistato ben 9 punti

Il Cesena entra nella parte conclusiva del suo campionato senza entusiasmare ed anzi con un certo affanno. Domenica scorsa infatti il Montegiorgio ha strappato un pareggio al Dino Manuzzi e solo per lo scoppiettante 3-3 tra Jesina e Matelica ha evitato il clamoroso aggancio in vetta. La settimana santa (è proprio il caso di dirlo) vedrà il Cesena di scena due volte in trasferta, entrambe in Abruzzo: domani pomeriggio (calcio di inizio ore 15:00) a Vasto ed il giovedì successivo a San Nicolò Notaresco. Seguirà la pausa pasquale o poi sotto con le ultime due giornate, il 28 aprile ed il 5 maggio, prima in casa contro il fanalino di coda Castelfidardo e poi in casa del Giulianova. Insomma, le ultime tre trasferte dell’anno saranno tutte in terra d’Abruzzo.

La Vastese è la squadra più in forma del campionato

I biancorossi si trovano attualmente a +8 sulla zona rossa del Girone F di Serie D: con solo quattro partite da giocare, la Vastese ha quindi messo una seria ipoteca sulla salvezza diretta, anche se per la matematica manca ancora qualcosina. Inarrestabili nelle ultime tre giornate, gli abruzzesi hanno conquistato altrettante vittorie, segnalandosi come la squadra decisamente più in forma del raggruppamento. All’andata fu però un match senza storia: il Cesena passò infatti ben presto in vantaggio con la doppietta dell’allora rientrante Ricciardo, poi subì il 2-1 sulla splendida punizione di Fiore, ma Fortunato e Tortori arrotondarono il punteggio sul 4-1.

Gli anni d’oro della Pro Vasto

L’attuale Vastese, storicamente chiamata Pro Vasto, ha disputato varie stagioni in Serie C, C2 e Seconda Divisione. Sono infatti ben 22 in totale le annate trascorse nelle categorie appena citate. I tre campionati migliori nella storia biancorossa possono essere considerati quelli del 1971/72, 1990/91 e 2005/06. Nella prima occasione, gli abruzzesi centrarono il quinto posto nel loro girone, ma allora non esistevano ancora i playoff e non fu possibile lottare per la promozione in Serie B (fu il Brindisi ad aggiudicarsi l’unica promozione). Nella stagione 1990/91 i biancorossi si trovano invece in C2 ed il campionato si chiuse con un ottimo quarto posto, a -2 dal Teramo e -7 dalla Sambenedettese, poi promossa in Serie C1 assieme al Chieti. Infine, nel 2005/06 la Pro Vasto riuscì finalmente ad accedere ai playoff, peraltro dopo un bizzarro arrivo in volata con altre tre compagini, tutte al terzo posto: Rende, Melfi e Cisco Roma. Le quattro formazioni arrivarono perfettamente appaiate a quota 55 punti: fu la Cisco a rimanere fuori dalla post season, mentre una delle due semifinali fu proprio Vasto-Rende, con i calabresi che la spuntarono grazie al 1-1 in trasferta ed al successo casalingo per 1-0.


Immagine tratta dal sito www.tuttocampo.it

Commenta con Facebook

About Rinaldo Belleggia

Rinaldo Belleggia è marchigiano di nascita, ma è stato cesenate per larghi tratti della sua vita. La Romagna gli è entrata nel cuore anche grazie al Cavalluccio, ciononostante, si ostina a rimanere un gobbo… Per 4 anni ha condotto il programma radiofonico Radio Tifoso su Uniradio Cesena. Attualmente collabora con Il Corriere di Romagna e gestisce il blog a stampo calcistico rinaldocalcio.info. Recentemente ha frequentato e superatoil corso per Match Analyst a Milano. Su Cesena Mio si occupa con grande passione e dedizione di personaggi, aneddoti, storie e statistiche del calcio.

View all posts by Rinaldo Belleggia →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *