Analisi pagelle: Zecca il migliore, giornata no per Borello

Condividi questo articolo

ANALISI PAGELLE – Così come una settimana fa, anche contro il Piacenza si mette in buona luce Zecca, autore del gol del pareggio e migliore tra i bianconeri

Abbiamo iniziato in Serie B e proseguito in Serie D, non senza le difficoltà tipiche di un campionato dilettantistico, con poche informazioni e non sempre facilmente reperibili. Ora che il Cesena è tornato tra i professionisti, noi, per il terzo anno consecutivo, proponiamo “Analisi Pagelle”, la rubrica post partita attraverso la quale presentiamo settimanalmente ai nostri lettori la raccolta ben ordinata delle pagelle assegnate dai media ai giocatori bianconeri. Questa raccolta ci consente di confrontare le nostre pagelle con quelle altrui, ovvero quelle dei colleghi che si cimentano nello stesso esercizio: il giudizio sulla prestazione di ogni singolo giocatore, sintetizzato nel classico voto, risulta infatti confrontabile grazie all’analisi grafica che presentiamo. Essa offre anche lo spunto per una serie di interessanti considerazioni che seguono la tabella relativa a Cesena-Piacenza di ieri.

E’ tutto sommato un buon punto quello conquistato ieri sera dal Cesena al cospetto del Piacenza, una delle squadre più attrezzate del girone. Dopo due vittorie consecutive, un pareggio che muove la classifica e consolida la posizione dei bianconeri a metà graduatoria alla vigilia del match sulla carta più diffficle dell’anno, la trasferta di Padova. Dopo un buon avvio bianconero, una palla persa malamente a centrocampo spalanca la fascia difensiva destra, dalla quale parte il traversone che consente a Paponi di portare in vantaggio gli ospiti nella prima frazione. Il Cesena fatica parecchio a centrocampo e nel primo tempo stenta a costruire trame offensive e rendersi pericoloso in avanti, circostanza che induce Modesto ad operare un doppio cambio al 46′. Il buon impatto di Ciofi e Franco sulla partita è evidente ed il Cesena cerca con insistenza e determinazione il pareggio che arriva a metà ripresa con il bel tiro dalla distanza di Zecca (piacentino di nascita) che riequilibra le sorti del match. Entrambe le formazioni non disdagnano il pari ed anche se il Cesena è più propositivo, l’1-1 conclusivo soddisfa un po’ tutti.

Gol a parte, una partita senza particolari sussulti, che origina pagelle piuttosto “neutre”, con una media generale di 5,86 che ben fotograva l’andamento dei 90′. Alla fine dei giochi, sono 7 i bianconeri che ottengono la sufficienza ed 8 quelli che invece non lo fanno, tra i quali Borello, che compie un passo indietro rispetto alle precedenti prestazioni: per l’esterno offensivo numero 28 l’unanimità di cinque 5 tondi che danno altrettanto di media. In difficoltà anche Sabato (5,30) e Franchini (5,40), mentre sono più lievi le altre insufficienze. Sul versante dei voti positivi, bello il 7,00 medio di Zecca (un 6,5, tre 7 ed un 7,5) che conferma la prestazione di una settimana fa contro la Triestina. Finalmente bene anche Sarao che ottiene un incoraggiante 6,40.

Un paio di prestazioni meritano un approfondimento, visto che non hanno destato condivisa lettura: i voti di Brignani variano da 5,5 a 7 e quelli di Giraudo da 5 a 6,5, a conferma che redigendo pagelle difficilmente si acconta tutti…

Giudicata in maniera sufficiente anche la direzione di mister Modesto, che ottiene una media di 6,17 (due 6 ed un 6,5).

Infine, un’occhiata al metro di giudizio delle varie testate, che hanno assegnato voti mediamente vicini tra loro. Per BlackWhiteSkin il Cesena ha meritato un 6,03 medio (+0,17 rispetto alla media generale), mentre il 5,67 (-0,19) de Il Corriere di Romagna è all’opposto estremo. Con voti per 5,87 (+0,01) medio, Cesena Mio (vedi Cesena 1-1 Piacenza, le pagelle di Cesena Mio) si pone a stretto contatto con la media complessiva.


Immagine tratta dalla pagina www.piacenzasera.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *