È ancora un Cesena…modesto. Le pagelle salvano il solo Butic

Analisi pagelle Rimini-Cesena 1-1
Condividi questo articolo

ANALISI PAGELLE – Ennesima prestazione negativa del Cesena, che ieri pomeriggio ha pareggiato contro un Rimini ridotto in 10 uomini per più di un’ora

Abbiamo iniziato in Serie B e proseguito in Serie D, non senza le difficoltà tipiche di un campionato dilettantistico, con poche informazioni e non sempre facilmente reperibili. Ora che il Cesena è tornato tra i professionisti, noi, per il terzo anno consecutivo, proponiamo “Analisi Pagelle”, la rubrica post partita attraverso la quale presentiamo settimanalmente ai nostri lettori la raccolta ben ordinata delle pagelle assegnate dai media ai giocatori bianconeri. Questa raccolta ci consente di confrontare le nostre pagelle con quelle altrui, ovvero quelle dei colleghi che si cimentano nello stesso esercizio: il giudizio sulla prestazione di ogni singolo giocatore, sintetizzato nel classico voto, risulta infatti confrontabile grazie all’analisi grafica che presentiamo. Essa offre anche lo spunto per una serie di interessanti considerazioni che seguono la tabella relativa a Rimini-Cesena di ieri.

Analisi pagelle Rimini-Cesena 1-1

Ormai, purtroppo, siamo ampiamente abituati ad assistere alle deludenti prestazioni del Cesena, che dopo averci illuso contro Triestina e Piacenza, ha iniziato un inesorabile declino che lo sta trascinando verso il fondo della classifica. Anche ieri, contro un Rimini ridotto in dieci uomini a causa dell’espulsione al 27° di Scappi e in vantaggio di una rete grazie alla trasformazione del rigore di Butic, la squadra allenata da Modesto non è riuscita a portare a casa l’intera posta in palio. Nel primo tempi i bianconeri non avevano approcciato male la gara, sfiorando la rete con Borello e passando in vantaggio con l’ariete croato. Ma quando ormai il Rimini sembrava alle corde, ecco l’ennesimo regalo difensivo, questa volta gentilmente offerto da un inguardabile Ciofi, che ha permesso ad Arlotti di pareggiare i conti sotto la curva biancorossa. Nella ripresa uno sterilissimo possesso palla e cambi alquanti tardivi hanno di fatto impacchettato l’1-1 finale, accompagnato dai copiosissimi fischi dei tifosi del Cesena.

Si salva solo Butic

Analizzando le pagelle del Cesena, emerge un dato piuttosto preoccupante ma che inquadra appieno lo stato attuale della squadra. L’unica sufficienza infatti è stata attribuita all’autore del gol del vantaggio bianconero, Karlo Butic, giunto al quinto gol in campionato, il primo realizzato dal dischetto. Anche la media del subentrante Valeri è la stessa dell’attaccante del Cesena ma frutto di una sola valutazione rispetto ai ‘senza voto’ attribuiti dalle altre testate, pertanto non è stata presa in considerazione. A quasi tutta la squadra dunque è stata riconosciuta la negatività della prestazione, con la palma del peggiore in campo attribuita al difensore Ciofi (4,70 medio) che ha di fatto regalato il gol del pareggio agli avversari. Inutile poi discutere della prova di Modesto (4,75 medio), anche ieri ritenuto uno degli artefici della sconfitta e del negativo periodo del Cesena.

Vale la pena segnalare alcune situazioni di elevata volatilità dei giudizi assegnati, che rendono difficile capire come effettivamente abbiano giocato gli interessati. I due casi eclatanti riguardano Ricci e Rosaia. Il giudizio relativo al difensore di Forlimpopoli varia da 5 a 6,5, mentre quello del centrocampista dal 4,5 al 6.

Cesena Mio ancora una volta il più severo

Infine, la consueta occhiata al metro di giudizio delle varie testate. Con una media di 5,33 (-0,25), le pagelle di Cesena Mio sono le più severe (vedi Rimini 1-1 Cesena, le pagelle di Cesena Mio), mentre il 5,83 (+0,25) di TuttoCesena rappresenta l’estremo opposto.


Foto di Luigi Rega tratta dalla pagina Facebook Cesena FC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *