Giraudo e Zerbin migliori in campo contro il Ravenna

Ravenna-Cesena Coppa Italia
Condividi questo articolo

ANALISI PAGELLE – Un buon Cesena conquista l’accesso agli ottavi di Coppa Italia battendo per 2-4 il Ravenna al termine di una prestazione positiva

Abbiamo iniziato in Serie B e proseguito in Serie D, non senza le difficoltà tipiche di un campionato dilettantistico, con poche informazioni e non sempre facilmente reperibili. Ora che il Cesena è tornato tra i professionisti, noi, per il terzo anno consecutivo, proponiamo “Analisi Pagelle”, la rubrica post partita attraverso la quale presentiamo settimanalmente ai nostri lettori la raccolta ben ordinata delle pagelle assegnate dai media ai giocatori bianconeri. Questa raccolta ci consente di confrontare le nostre pagelle con quelle altrui, ovvero quelle dei colleghi che si cimentano nello stesso esercizio: il giudizio sulla prestazione di ogni singolo giocatore, sintetizzato nel classico voto, risulta infatti confrontabile grazie all’analisi grafica che presentiamo. Essa offre anche lo spunto per una serie di interessanti considerazioni che seguono la tabella relativa a Ravenna-Cesena di ieri.

Analisi pagelle Ravenna-Cesena Coppa Italia

Il Cesena è finalmente riuscito a tornare alla vittoria dopo più di un mese condito da pareggi e sconfitte. Anche ieri sera però i bianconeri hanno dovuto faticare oltremodo per ottenere l’accesso agli ottavi di finale di Coppa Italia contro un Ravenna apparso decisamente in difficoltà. La partita si è subito incanalata nei giusti binari per la squadra allenata da Modesto, che in dieci minuti ha trovato il vantaggio grazie alla doppietta di Giraudo e poco dopo è rimasta in superiorità numerica per via dell’espulsione di Sirri per fallo da ultimo uomo sul lanciatissimo Zecca. Nella ripresa Franco ha segnato un bellissimo gol su punizione e a quel punto la partita sembrava finita, prima del terribile uno-due di Nocciolini e Fiorani. Negli ultimi 20′ di gara si è manifestato il classico spettro delle rimonte impossibili ai danni del Cesena, ma nel finale il rigore di Sarao ha chiuso definitivamente i giochi.

Mamma mia che Giraudo!

La prestazione del giocatore scuola Torino è stata devastante: due gol in dieci minuti e una quantità infinita di palloni recuperati e sgroppate sulla fascia di competenza gli sono valsi un incredibile 7,38 medio (due 7, un 7,5 e un 8). Dopo il bell’esordio in casa della Virtus Verona il ragazzo classe ’98 aveva messo insieme una serie di prestazioni negative, spazzate via dallo strapotere mostrato a Ravenna. Anche Zerbin (7,25 di media) ha giocato un’ottima partita, entrando nelle azioni dei primi gol con due ottimi assist. Tra le note dolenti invece si segnala l’ingresso di Capellini, che come certificato dalle pagelle (5,38 medio) ha avuto un impatto piuttosto negativo sulla partita.

Anche la partita di Modesto è stata giudicata positivamente dalle due testate online che hanno deciso di attribuirgli un voto. Per l’allenatore bianconero un 6 ed un 6,5 che fanno morale soprattutto per aver ritrovato una vittoria che mancava davvero da troppo tempo. La speranza a questo punto è che possa davvero considerarsi la partita della rinascita e la riprova l’avremo già sabato sera nell’anticipo contro la Reggiana.

Un’ampia sufficienza per il Cesena

Infine, tutte più che sufficienti le medie delle varie testate, chi qualche centesimo sopra, chi sotto. La più severa è stata Cesena Mio (vedi Ravenna 2-4 Cesena, le pagelle di Cesena Mio) con 6,08 (-0,13 rispetto alla media complessiva) mentre il 6,36 (+0,15) di TuttoCesena rappresenta l’estremo opposto.


Foto di Luigi Rega tratta dalla pagina Facebook Cesena FC

2 Comments on “Giraudo e Zerbin migliori in campo contro il Ravenna”

  1. Gentilissimi potreste pubblicare le foto degli striscioni apparsi ieri sera al Benelli , quello da parte bianconera che recitava “LA ROMAGNA SIETE VOI!CICCIOLINA ‘E VERGINE” e quello dei tifosi ravennati che recitava “ Vi credete il centro della Romagna, ma siete il Romagna Centro”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *